energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

La sanità toscana centra il bersaglio STAMP - Salute

Nel 2004 la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa ha inaugurato il laboratorio MeS, Management e Sanità, per valutare lo stato della sanità toscana con un sistema di “bersagli”, ossia di indicatori di valore, che misuravano le prestazioni delle aziende sanitarie della regione. Nel 2008 alla Toscana si sono aggiunte la Liguria e l’Umbria, e nel 2010 la Valle d’Aosta, le Marche, la Provincia autonoma di Trento e la Provincia autonoma di Bolzano. Con l’adesione, nel 2011, della Basilicata il Mes è arrivato a misurare le prestazioni sanitarie di ben 8 fra Regioni e Province autonome. Ieri, 15 dicembre, nell’Auditorium di Santa Apollonia, a Firenze, i rappresentanti delle Regioni e delle Province autonome che aderiscono al programma di misurazione della sanità MeS si sono dati appuntamento per discutere e valutare le differenze fra i sistemi sanitari delle varie Regioni italiane. Per la Toscana, data l’assenza dell’assessore regionale al Diritto alla salute, Daniela Scaramuccia, c’era il presidente della Regione, Enrico Rossi. Assieme al direttore del MeS, Sabina Nuti, il Governatore toscano ha commentato gli incoraggianti dati della sanità toscana. Grazie ad un sistema di 130 indicatori, definiti “bersagli”, il Mes ha stilato un bersaglio a cinque cerchi concentrici per valutare le prestazioni sanitarie: il cerchio più interno (verde scuro) segnala prestazioni ottime (4-5 punti), quello immediatamente successivo (verde chiaro) prestazioni buone (3-4 punti), vengono poi i cerchi giallo (prestazioni medie da 2-3 punti), arancio (prestazioni scarse da 1-2 punti) e rosso (prestazioni molto scarse da meno di 1 punto). Le Regioni che aderiscono al MeS hanno colpito con la loro freccetta nelle varie fasce colorate del bersaglio, evidenziando le differenze della sanità italiana. Per la Toscana, la Regione italiana con il più basso tasso di ospedalizzazione fra i pazienti scompensati e diabetici e con la percentuale più bassa di ricoveri di durata superiore ai 30 giorni, un bel centro.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »