energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

La Sibe ancora contro una corazzata: tocca a Pescia Sport

Quella contro la Cestistica Pescia è ormai diventata una classica; dopo i 5 incontri dello scorso anno e l’ottavo di finale di Coppa dello scorso settembre, la SIBE se la dovrà ancora vedere contro Cempini e compagni, per il secondo turno di campionato. Per adesso i precedenti parlano pistoiese, con quattro vittorie del Pescia e due dei Dragons. Nonostante il mercato operato dai pesciatini, via Guidi e Stefani e dentro Panattoni, Vanni e Di Noia, le due squadre si conoscono quindi molto bene e domenica al PalaBorelli, palla a due alle ore 18, l’imperativo per i pratesi sarà quello di cercare di limitare Cempini, capocannoniere della scorsa stagione. Ma il pericolo adesso non viene solo dal pivot pisano, ma grazie agli acquisti estivi il roster a disposizione di coach Santi è divenuto molto più  profondo. Oltre ai tre nuovi, il pieno recupero di Tiberi e la maturazione del giovane Baggio, in doppio tesseramento con Firenze che disputa la Lega2 Silver, dà ai padroni di casa, equilibrio e pericolosità in ogni reparto; centimetri e peso sotto canestro e talento sulla front line guidata dall’esperto play Monti, più volte decisivo contro la SIBE.
Ci sarà quindi bisogno di una prova più convincente di quella contro Certaldo se i Dragons vorranno provare a stare in partita contro la corazzata rossoverde. Percentuali nel tiro da due e palle perse che condannarono i Dragons all’esordio andranno migliorati notevolmente, perché la vocazione degli avversari è soprattutto l’attacco ed ogni occasione in più data agli avversari potrà essere decisiva. Ma coach Pinelli sa bene che deve proseguire sulla strada intrapresa, quella di far crescere i tanti giovani che la dirigenza gli ha affidato; non dimentichiamo che a parte i tre veterani Corsi, Consorti e Biscardi, rimasti a far da chioccia, e Vannoni, esperto ma ancora molto giovane, il gruppo è costituito da una decina di giovanissimi non ancora ventenni, alcuni dei quali alla primissima esperienza in un campionato di categoria. A preoccupare lo staff rossoblu sono adesso le condizioni di Diaw che per un colpo ad un occhio non ha potuto allenarsi e la riserva sarà sciolta dai sanitari solo nell’immediata vigilia della gara.
I Dragons torneranno alle Toscanini per affrontare i capoclassifica dello scorso campionato del Legnaia, domenica 20 ottobre all’inusuale orario delle 21.15 perché l’impianto pratese era già stato destinato ad una manifestazione di tiro con l’arco.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »