energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

La tartaruga robot dell’Università di Firenze ha vinto un importante riconoscimento STAMP - Università

Dal 6 al 13 luglio presso il Centro di ricerche marittime della NATO di La Spezia si è tenuta una singolare competizione. L’Università di Firenze, l’Università di Genova, l’École Polytechnique, l’École de Technologie Supérieure (ETS) du Quebec, l’ENSTA Bretagne, l’ESIEA Paris, l’Heriot-Watt University, l’Università di Bremen, l’Università di Cambridge, l’Università de Las Palmas de Gran Canaria – AVORA, l’Università di Luebeck e l’Università del West England si sono sfidate a colpi di robot sottomarini per la vittoria del SAUC Europe 2012. La settima edizione dello Student Autonomous Underwater Vehicle Challenge (SAUC) ha permesso a studenti provenienti da ogni parte del mondo di confrontarsi proponendo tecnologie sottomarine d’avanguardia. Alla fine la vittoria è andata all’ETS del Quebec, ma l’Università di Firenze ha ottenuto un riconoscimento come miglior team debuttante. Gli studenti di Ingegneria dell’Ateneo fiorentino guidati dal professor Benedetto Allotta (Fabio Bartolini, Riccardo Costanzi, Niccolò Monni, Alessandro Ridolfi, Gregorio Vettori, Francesca Giardi, Emilio Lupi, Elia Mazzuoli, Marco Montagni e Libero Paolucci) hanno realizzato un veicolo chiamato “Turtle” (in inglese, “tartaruga”) a forma di testuggine e pesante circa 25 kg. L’apparecchio, dotato di 4 propulsori, luci, sensori di profondità, scandaglio acustico e webcam è stato realizzato con pezzi già disponibili sul mercato.

Foto: http://www.unifi.it

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »