energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

La Toscana fuori dagli stereotipi protagonista di “Viaggio nelle regioni d’Italia” Turismo

Il Forum della Società Geografica Italiana "Viaggio nelle regioni d'Italia" quest'anno dedica la sua settima edizione alla Toscana. Nato a Roma nel 2006, annualmente propone un appuntamento di due giorni dedicato ad una regione italiana per approfondirne la conoscenza del territorio. L'evento si svolgerà questo fine settimana, sabato 7 e domenica 8 luglio, al Palazzetto Mattei, all'interno di Villa Celimontana a Roma, sede dal 1926 della Società Geografica Italiana che ha organizzato la manifestazione in collaborazione con la Regione Toscana.
"In tutto il mondo il brand che si vende meglio  'Italia' – ha affermato Franco Salvatori, Presidente della Società Geografica Italiana – tutti lo conoscono, aldilà dell'Italia non c'è altro nome regionale che non sia quello di 'Toscana', tutto il mondo conosce la Toscana quindi la scelta  obbligata".
L'Assessore regionale alla Cultura e al Turismo Cristina Scaletti, durante la presentazione dell'iniziativa a Roma, intervenuta sottolineando come l'iniziativa evidenzi gli sforzi in atto nella nostra regione per restare competitivi nella sfida globale. Sforzi tesi soprattutto a valorizzare la nostra identità, ed i valori umani e culturali di cui siamo portatori.
Oltre venti appuntamenti e iniziative gratuite vedranno la partecipazione di alcuni protagonisti della vita politica, culturale e intellettuale toscana intervenire a dibattiti, incontri e tavole rotonde: si parlerà di economia rurale e produzioni tradizionali, di turismo, di tutela e valorizzazione dell'arte, di innovazione e del ruolo dei toscani nel mondo e dell'imprenditoria straniera presente nella nostra regione. Gli stand delle case editrici toscane permetteranno di scoprire libri e pubblicazioni rappresentativi della letteratura locale, mentre la cultura gastronomica sarà rappresentata da un'area degustazione in cui le aziende esporranno e metteranno in vendita il meglio della nostra produzione agro-alimentare.
Questo e molto altro, per un viaggio fuori dagli stereotipi che mira a riunire tradizione e innovazione. "Giorni intensi, con delle mostre splendide aperte dal sabato mattina fino alla sera della domenica, che ci presenteranno i paesaggi toscani in tutti gli aspetti – sintetizza brevemente Margherita Azzari, professore associato dell'Università di Firenze – dalle fotografie splendide che la Toscana ha esposto durante l'Expo di Shanghai, fino al Buon Governo del Lorenzetti, il paesaggio agrario nella mostra realizzata dall'Accademia dei Georgofili, quindi una Toscana a tutto tondo. Avremo poi dei momenti di riflessione, delle tavole rotonde che toccheranno i temi principali, l'agricoltura e i prodotti tradizionali di qualità, turismo e cultura, innovazione e territorio, e anche il tema molto attuale della multiculturalità, dell'inclusione, della nuova cittadinanza e poi le nuove tecnologie, che saranno presenti nei laboratori".
Le suggestive sale della biblioteca del Palazzetto Mattei ospiteranno una mostra di libri antichi, atlanti, carte geografiche, cartoline, documenti d'archivio e fotografie provenienti dalla preziose collezioni della Società Geografica Italiana. I viali di Villa Celimontana si trasformeranno in un museo a cielo aperto: più di dieci mostre racconteranno storia, paesaggi, città, arte e vita della Toscana dal Medioevo ad oggi. Ambrogio Lorenzetti e le campagne senesi saranno oggetto di una mostra, a cura della Soprintendenza Beni artistici e storici di Siena, patrocinata da Nikon e Regione Toscana e già esposta all'Expo di Shanghai 2010, che parlerà di terme, campagna, mare, gastronomia, arte e natura. Le fotografie di Aldo Sestini documenteranno i cambiamenti intervenuti nella regione dal secondo dopoguerra, mentre Amerigo Vespucci sarà protagonista, in occasione del cinquecentenario della morte, di due mostre a lui dedicate organizzate dal Laboratorio di Geografia Applicata dellUniversità di Firenze e dallUniversit di RomaTRE.
In conclusione due giorni pensati non solo come una vetrina, ma anche come momento di aggregazione e sperimentazione di cose nuove, imparando per esempio a fare i geografi in modo smart: alcuni laboratori consentiranno di disegnare con una lavagna multimediale interattiva le rotte degli antichi viaggiatori e con il GPS sar à possibile acquisire i punti di riferimento per poi caricarli su Google Heart, commentando cosi i percorsi realizzati. Ai i più piccoli verranno raccontate storie che illustreranno il bello della geografia.
Il Forum sarà anche l'occasione per assistere alla proiezione del docufilm "Giovanna" di Gillo Pontecorvo e rendere omaggio a Giuseppe Bertolucci. Nella serata di domenica chiuderà la manifestazione un concerto della "Camerata de' Bardi" che intonerà musiche tratte dalle opere di Puccini e Mascagni.
Si preannunciano due giorni intensi, ricchi di mostre e appuntamenti, che presenteranno la nostra regione in modo inedito sotto tutti gli aspetti.

Giovanna Focardi Nicita

Print Friendly, PDF & Email

Translate »