energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

La tratta di esseri umani continua a fare vittime Cronaca

Parigi – La schiavitù  e la tratta degli esseri umani continuano a far  vittime. Anche in Francia. A denunciare lo sfruttamento di uomini, donne e bambini al di là delle Alpi è un organismo indipendente, la Commissione nazionale consultativa dei diritti dell’uomo (CNDH), convinta  che il paese non consacri sufficienti mezzi nella lotta contro questo fenomeno che si articola su diversi odiosissimi piani e comprende anche il traffico di organi , la prostituzione, l’accattonaggio e il lavoro forzati. Nel bilancio pubblicato dopo due anni di inchiesta per avere una radiografia nazionale del problema . “La tratta degli esseri umani in Francia è una realtà poco conosciuta.. eppure la schiavitù moderna  esiste nel nostro paese così come esiste  il lavoro forzato di persone vulnerabili “ constata la CNDH sottolineando anche l’esistenza di numerosi bambini ed adolescenti costretti a mendicare o a rubare”. Secondo i dati del ministero degli interni, tra il gennaio 2014 e maggio 2015 sono state constatate in Francia 100 infrazioni per “tratta di esseri umani” e circa 600 per prossenetismo. Per la CNDH, riferisce il quotidiano “Le Figaro”, si tratta soltanto della punta di un iceberg, in quanto è difficile che le vittime denuncino i fatti.

La commissione ritiene in particolare assai sottovalutata l’ampiezza del problema della tratta dei minori, costretti dagli adulti a commettere reati o a mendicare.  Nel suo rapporto la CNDH sottolinea anche come il fenomeno tocchi non solo gli stranieri ma anche i francesi, sia nella veste di aguzzini che di vittime. In Francia la tratta degli esseri umani viene punita fino  a sette anni di carcere assortiti da una multa di 150.000 euro. Il governo  aveva annunciato nel 2014  un piano di azione per combattere lo sfruttamento degli esseri umani ma finora, secondo la CNDH, poco è stato fatto tanto che a suo avviso, la Francia non si è ancora dotata  di una vera politica di lotta contro  questo fenomeno. Un  flagello indegno in un paese che si vuole patria dei diritti umani.

Immagine : www.canadainternational.gc.ca

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »