energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

La vicepresidente della Regione ha incontrato il ministro dell’Istruzione Politica

Quello avuto ieri, 28 dicembre, con il ministro dell’Istruzione, Francesco Profumo, è stato un incontro proficuo per la Toscana. Lo assicura Stella Targetti, vicepresidente della Regione e coordinatrice della commissione Scuola della Conferenza delle Regioni, assieme all’assessore all’Istruzione della Regione Lombardia, Gianni Rossoni, la Targetti ha discorso con il ministro Profumo di sostegno all’autonomia scolastica, istruzione tecnica superiore, dimensionamento, criteri di riparto degli organici e valutazione di sistema. Uno spazio particolare è stato riservato, nell’incontro, al tema dell’edilizia scolastica. Sulle scuole di primo grado, ha ricordato la vicepresidente della Regione Toscana, è stata parzialmente accettata la proposta della Conferenza delle Regioni, mentre il ministro si è impegnato ad organizzare un nuovo incontro di tipo pecnico per approfondire l’impatto della legge di stabilità sulle scuole secndarie superiori. “Abbiamo avuto la buona impressione che il nuovo ministro dell’Istruzione voglia operare per un forte rilancio nella collaborazione con le Regioni”, ha dichiarato Stella Targetti. Quella del nuovo ministro era una disponibilità molto attesa dopo i tagli del precedente Governo in materia di istruzione e la necessità di nuovi investimenti sull’edilizia scolastica. Profumo ha anche annunciato che incontrerà a breve la commissione della Conferenza delle Regioni formata da tutti gli assessori regionali competenti per istruzione, formazione, lavoro e ricerca. “Abbiamo volentieri preso atto – ha concluso Stella Targetti – della disponibilità a collaborare con le Regioni fino alla rimessa in gioco dell’attuazione del Titolo V che, sulla scuola, prevede il passaggio alle Regioni di funzioni importanti, come la gestione degli organici, ora in capo agli Usr”.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »