energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Laboratori machiavelliani ad Incisa Valdarno Notizie dalla toscana

Si intitolano “Al tempo di Machiavelli” i laboratori artistici gratuiti promossi dal Comune di Incisa in collaborazione con Itinera Certa e rivolti ai bambini dai 5 anni in poi. Il primo appuntamento è in programma sabato 29 giugno dalle 17.00 alle 18.30 al Museo d’Arte Sacra in via Castellana, dove con lo stesso orario sabato 6 e 13 luglio si terranno anche gli altri due laboratori. L’idea dell’assessorato alla Cultura è nata per sensibilizzare le nuove generazioni alle bellezze dell’arte in generale ed in particolare a quella locale, traendo spunto dalla celebrazione del cinquecentenario della stesura de “Il Principe” di Nicolò Machiavelli. Dunque l’obiettivo è utilizzare chiavi comunicative e attività ludiche che avvicinino i bambini al patrimonio artistico museale e al contesto storico in cui è vissuto uno dei più importanti filosofi italiani. Saranno quindi proposti giochi e attività manuali prendendo come spunto anche le opere esposte nel Museo d’Arte Sacra, un piccolo scrigno che custodisce il prezioso Cappuccio di Piviale donato da un cittadino nel 2002 e restaurato nel 2004: si tratta di un frammento di tessuto a forma di scudo che ornava la sezione dorsale del largo mantello indossato dai prelati, risalente ad un periodo che va dalla fine del ‘400 agli inizi del ‘500 e che, grazie ad un prezioso intreccio di oro e di seta, raffigura la lapidazione di Santo Stefano. Complessivamente il Museo d’Arte sacra di Incisa ospita 100 opere fra le quali compaiono anche le più tradizionali produzioni delle manifatture toscane dei secoli XVI-XVII: reliquari in legno intagliato e dorato dalle eleganti volute, calici incisi e punzonati con belle decorazioni simboliche, pissidi dalle tipiche forme seicentesche, come il secchiello per l’acqua benedetta, ostensori e turiboli, carteglorie, e perfino  rosari e anellini donati come ex-voto. Oltre a questi sono presenti opere pittoriche di particolare interesse come la “Madonna con Bambino” di Maestro di Barberino (documentato dal 1358 al 1369), la Pala d’Altare attribuibile alla scuola di Domenico Ghirlandaio (fine sec. XV), “San Michele pesa le anime” di Orazio Fidani (Firenze 1606-1656), la “Madonna in trono col Bambino e i Santi Domenico, Lorenzo, Giovanni Battista e Lucia” di Sebastiano Mainardi (San Giminiano1460 c.a.- Firenze 1513) . I tre laboratori artistici sono ad ingresso gratuito e non è necessaria l’iscrizione. Per informazioni ci si può rivolgere direttamente agli operatori di Itinera Certa chiamando il 339.2232137. (com)

Print Friendly, PDF & Email

Translate »