energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Laguna Orbetello, al via iter per includerla nel Parco dell’Uccellina Ambiente

Orbetello – Stamattina si è riunito presso il Comune di Orbetello il Comitato tecnico scientifico e il Comitato di sorveglianza, convocati d’urgenza dalla Regione, per fare il punto sullo stato della laguna e sulle azioni da mettere in campo. Si è parlato dell’emergenza in corso, della delicatezza della situazione, in considerazione del patrimonio di diversitòà che la laguna rappresenta per la Toscana, l’Itali e l”Europa (nell’area della Laguna insistono vari siti della rete Natura 2000). Ed infine l’assessore regionale all’Ambiente ha annunciato l’inizio dell’iter per estendere i confini del Parco della Maremma (parco regionale dell’Uccellina) all’area di Orbetello.

Presenti all’incontro di stamattina sull’emergenza ambientale nella Laguna di Orbetello, Regione, Provincia di Grosseto e Comune di Orbetello, enti firmatari dell’ accordo di gestione del sistema lagunare, Arpat, Wwf, Ispra, Consorzio Lamma, le Università di Firenze e Siena, l’Università Insubria di Varese e vari studiosi ed esperti della materia.

“Nell’ immediato far fronte all’ emergenza per salvare la laguna di Levante e mettere in campo tutti gli strumenti utili per intervenire sui parametri ambientali e sugli aspetti legati alla filiera produttiva e al turismo – ha detto l’assessore Fratoni – . Contemporaneamente e in prospettiva, lavorare per costruire una nuova governance del sistema lagunare, dare una risposta strutturale alle problematiche e garantire la sostenibilità ambientale”.

“Sono convinta – ha aggiunto Fratoni – che la laguna di Orbetello, uscita da oltre due anni da una lunga fase di commissariamento, debba essere gestita attraverso un’azione coordinata e collaborativa da parte di tutti i livelli istituzionali. Anche il Governo deve fare la sua parte in questa fase a partire dal Ministero dell’ambiente, per le tematiche dei Sin, Sic, Zps (Direttiva Habitat per la tutela della biodiversità) e aree protette che insistono su quest’area; il Ministero dell’agricoltura, per il ristoro dei danni subiti dall’attività di allevamento estensivo del pesce; il Mef, peraltro proprietario degli specchi lagunari, anche se in concomitanza c on gli usi civici di competenza comunale”.

“La Regione continuerà a fare la sua parte”, ha detto ancora Fratoni. “Sul fronte dell’emergenza, è gia stata attivata la procedura per lo stato di calamità naturale e procederemo con la dichiarazione dello stato di emergenza per reperire risorse e avviare da subito azioni utili. Allo stesso tempo dobbiamo creare le condizioni idonee ad assicurare una gestione ordinaria e qualificata del sistema integrato lagunare che duri nel tempo”.

“A tale proposito – haconcluso l’assessore – con il presidente Rossi abbiamo condiviso di avviare l’ iter legislativo per estendere i confini del Parco della Maremma all’area di Orbetello, affinché un ecosistema tanto importante per la Toscana sia gestito insieme ad altre realtà ambientalmente importanti, come il Parco dell’Uccellina. Sarà uno strumento operativo dinamico ed efficace del quale la comunità locale, a partire dal Comune di Orbetello, potrà avvalersi per la gestione futura. Un ringraziamento a tutti gli intervenuti per il prezioso contributo offerto alla riflessione in atto intorno a un’area di assoluto valore ambientale quale è la laguna”.

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »