energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

L’allegra Fiorentina fa fuori l’Atalanta, ma che batticuore! Sport

Firenze – Fiorentina a meno di un mese dal match di Coppa Italia che la vide protagonista per 3 a 1 proprio contro la squadra di Colantuono, oggi trova un altro successo in campionato per continuare a rincorrere il sogno terzo posto, una bella sferzata di fiducia per la squadra viola alla quale si prospetta un periodo intenso, un vero e proprio tour de force con ben otto appuntamenti in programma da qui ad i prossimi trenta giorni.

Montella deve fare a meno di Pizzarro, che finisce in panchina. A prendere il suo posto dal 1′ Milan Badelj. Davanti coppia d’attacco formato ancora da Diamanti in supporto a Gomez. C’è anche Diego Della Valle quest’oggi al Franchi insieme ad il fratello Andrea ed al sindaco Dario Nardella alla sua prima partita di quest’anno.

Partita emozionante dai continui capovolgimenti. L’ Atalanta parte decisamente meglio rispetto ai viola, con un pressing ed una linea d’attacco molto alta con Cigarini-Carmona. Al 3’ un colpo di testa di Moralez finisce di poco fuori. La Fiorentina dorme, fatica ad entrare in partita, è molto sbadata in  difesa regalando in un primo momento il pallone all’Atalanta al limite dell’area con un proseguimento dell’azione da parte di Moralez che guadagna un corner. All’8′ l’Atalanta si porta in vantaggio su cross dalla sinistra per la testa di Zappacosta, che Pasqual perde, Tatarusanu non ne esce incolpevole  sul primo palo e l’esterno orobico mette in gol.

Passano dieci minuti circa ed al 18′ arriva il pareggio della Fiorentina, siglato da Josè Maria Basanta sugli sviluppi di una punizione calciata da Mati Fernandez, con un colpo di testa l’argentino batte Sportiello ed esulta mettendosi il pallone sotto la maglia, bebè in arrivo probabilmente. L’argentino verso  la fine del primo tempo potrebbe addirittura siglare il pareggio. Nel primo tempo squadra viola opaca che fatica per tutti i 45′, ci provano nuovamente a trovare il gol Diamanti, da lontano, e poi Borja Valero a impensierire Sportiello, ma poco lucidi nella gestione della manovra.

All’11’ della ripresa Montella manda in campo Pizarro al posto di uno spento Borja Valero. Intanto Salah sta accelerando le operazioni di riscaldamento e infatti al 18′ minuto nel corso della ripresa fa il suo esordio in maglia viola al posto di Joaquin. Accoglienza molto calorosa per il neo arrivato da parte di tutto il pubblico del Franchi. Al 30′ della ripresa la squadra di Montella cresce e passa in vantaggio meritatamente grazie ad una grande azione personale di Alessandro Diamanti che sigla il suo primo gol in maglia viola, dopo già tre tentativi in cui aveva cercato la porta il numero 18 ha ricevuto il pallone, salta tutta la difesa dell’Atalanta che è rimasta ferma nella sua area, ed ha insaccato Sportiello mettendo in rete.

L’Atalanta riparte un paio di volte con rapidi azioni di contropiede che non trovano però i giusti termini offensivi e la Fiorentina conquista sempre più campo. Ultimo cambio per la Fiorentina ed un nuovo esordio in casa viola dopo Montella al 35′ inserisce Aleandro Rosi che entra al posto di Alessandro Diamanti, a cui il Franchi riserva una standing ovation. L’Atalanta si porta nuovamente in avanti ed è 2 a 2: cross di Zappacosta dalla destra, dove tutta la difesa della Fiorentina si addormenta e Boakye da solo sul palo più lontano mette in rete. La retroguardia viola colpevole nell’occasione. Finale da cardiopalma, Pasqual con il suo primo gol in campionato, al 44′ quasi all’ultimo tuffo trova il gol della vittoria su assist di Mati Fernandez, mancata respinta di Sportiello ed e’ 3 a 2. Una rete che vale tre punti preziosissimi.

Fiorentina – Atalanta 3 – 2

FIORENTINA: Tatarusanu, Tomovic, Basanta, Pasqual, Savic, Borja Valero, Badelj, Fernandez, Joaquin, Diamanti, Gomez. A disp. Neto, Rosati, Richards, Pizarro, Aquilani, Alonso, Salah, Gilardino, Kurtic, Babacar, Rosi, Ilicic.

ATALANTA: Sportiello, Benalouane, Stendardo, Masiello, Bellini, Zappacosta, Cigarini, Carmona, Moralez, Gomez, Denis. A disp. Avramov, Scaloni, Emanuelson, Biava, Del Grosso, Grassi, Baselli, Migliaccio, Boakye, D’Alessandro, Pinilla, Bianchi.

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »