energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

L’Antella si aggiudica il Città di Firenze Sport

Si è conclusa con una cerimonia di chiusura di grande effetto grazie alla presenza dei Bandierai degli Uffizi l’undicesima edizione del "Torneo di baseball giovanile Città di Firenze", organizzato dalla Junior Firenze Baseball Club in collaborazione con il Comune di Firenze ed inserito nel circuito delle Tuscany Series 2013. La manifestazione, patrocinata da Regione Toscana, Provincia di Firenze e CONI Toscana ha visto per la prima volta la nascita di una nuova categoria: l'under 13.

La scelta di questa categoria intermedia è risultata vincente: dopo la conclusione dei campionati questa formula permette ai giovani atleti all'ultimo anno della categoria "Ragazzi" un passaggio graduale alla categoria superiore. Così gli Under 13 lasciano la palla "Kenko" (quella con la quale in Italia giocano i bambini dai 9 ai 12 anni di età) per passare alla pallina dura, si misurano con le regole del baseball vero (distacco dalle basi dei corridori, "balk" cioè il fallo del lanciatore, terzo strike mancato dal ricevitore), giocando con distanze intermedie a quelle con cui si dovranno confrontare a partire dalla prossima stagione agonistica.

Alla fine dei tre giorni di gare, sotto l'occhio attento dei giudici di gara, è risultata vincitrice la formazione dell’Antella, che ha superato in una combattutissima finale per 5-3 i Falcons di Torre Pedrera. Al terzo posto si è classificato il San Lazzaro ’90, quarta la squadra ospitante dello Junior Firenze e quinti i giovanissimi dell’Arezzo. I premi individuali sono andati a Samuele Zucconi (Falcons), quale miglior battitore, Mergim Krasniqi (Antella), quale miglior lanciatore ed a Miguel Sacchi (Antella), miglior giocatore del torneo. Nel torneo "Città di Firenze" è stato anche assegnato un premio speciale alla formazione più corretta in campo e fuori dal campo: il premio "Fair Play". Mai come quest’anno è stato difficile individuare la squadra vincitrice, data la correttezza di tutti i partecipanti, ma alla fine il riconoscimento è andato ai Falcons di Torre Pedrera.
Ottimo il comportamento di tutte le squadre e grande lavoro dei volontari dell’organizzazione che si sono prodigati affinché tutto procedesse in modo piacevole e amichevole. Perchè la tre giorni fiorentina del batti e corri non è solo sport, ma anche una preziosa occasione di socialità per grandi e piccoli. Così venerdì sul diamante dello stadio di Firenze si sono affrontate due compagini miste di genitori, accompagnatori, atleti, amici, insomma tutti quelli che avevano voglia di misurarsi con il meraviglioso gioco del baseball. Sabato, invece, a grande richiesta, è tornato l'Home Run Derby, seguito da Nutella Party; infine i saluti della città, rappresentata dal Presidente del Consiglio comunale Eugenio Giani, e della FIBS Toscana, con il Presidente Aldo Peronaci, che hanno accompagnato tutti i partecipanti al consueto buffet di arrivederci, realizzato dai volontari della Junior Firenze.

Prosegue, intanto, l’avvicinamento ai prossimo tornei che si svolgeranno ad Arezzo dal 25 al 28 luglio e dal 1 al 4 agosto dove nella città aretina scenderanno in campo ben 33 squadre di 7 nazionalità diverse.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »