energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

L’appello di Barducci per i diritti umani in Saharawi Società

“Dal 1975 tutte le decisioni delle ONU che prevedevano il referendum per l’autodeterminazione sono state ignorate dal Marocco – ha detto il presidente della Repubblica Araba Saharawi Democratica (Rasd)  Mohamed Abdellaziz -. Contro questi continui ostacoli noi chiediamo che la comunità internazionale riconosca la Rasd per farla entrare a far parte delle Organizzazioni delle Nazioni Unite, come ha già fatto nel 1983 la organizzazione delle Comunità Africane”.
Mohamed Abdellaziz è un leader politico, ma volutamente lo abbiamo accolto come presidente della Repubblica Araba Saharawi Democratica,  Chiediamo all’Onu e alla comunità internazionale di riconoscere a pieno titolo la Rasd per impedire la sistematica violazione dei diritti umani che colpisce un intero popolo”.  Così si è espresso il presidente della Provincia di Firenze, Andrea Barducci nel corso della conferenza internazionale "Il diritto ai diritti umani", alla quale ha partecipato anche il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi.
Durante la conferenza è stato approvato un ordine del giorno che approva la realizzazione di un “Quaderno di obiettivi ed azioni degli enti locali italiani a tutela dei diritti umani dei saharawi nel Sahara Occidentale occupato”. L’iniziativa – che ha il patrocinio di Anci e Upi Toscana  – ha lo scopo di richiedere alle Nazioni Unite, di dare incarico alla Missione speciale “Minurso” di vigilare sul rispetto dei diritti umani in quelle zone; di invitare l’Unione Europea ed il Governo ed il Parlamento Italiani, a chiedere alle Nazioni Unite di garantire il rispetto dei fondamentali diritti umani della popolazione saharawi nel Sahara Occidentale occupato; di favorire ed organizzare regolarmente visite di rappresentanti di Enti Locali, Istituzioni ed Organizzazioni nelle zone occupate del Sahara Occidentale, per dare voce alle sofferenze ed alle ingiustizie subite da tanti cittadini saharawi che chiedono solo, da quasi quaranta anni, il loro diritto all’autodeterminazione e alla pace.
Il presidente Abdellaziz è stato accolto a Palazzo Medici Riccardi con gli onori degni di un capo di stato. La delegazione della Rasd,  insieme al presidente Barducci, ai sindaci e ai rappresentati di una trentina di Comuni toscani (presenti con i rispettivi gonfaloni), hanno preso parte ad una cerimonia ufficiale che si è svolta nel cortile di Michelozzo all’interno di Palazzo Medici Riccardi, nel corso della quale sono stati eseguiti  gli inni nazionali d’Italia e della Repubblica Araba Saharawi Democratica. Alla cerimonia era presente anche il gonfalone della Regione Toscana, rappresentata dal Presidente Enrico Rossi e dal consigliere regionale Enzo Brogi, e la consigliera del Comune di Firenze, Susanna Agostini.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »