energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Lavoratori “fantasma” per il ministro Franceschini Foto del giorno

Firenze – Un flash mob di un gruppo di lavoratori del Maggio musicale e del polo museale fiorentino ha dato stamattina il buongiorno al ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Dario Franceschini, oggi a Palazzo Vecchio nel salone dei 200 per l’iniziativa Workshop Art bonus, col sindaco Dario Nardella, il presidente della Camera di Commercio Leonardo Bassilichi, il presidente dell’Ordine Commercialisti Firenze Gino Mazzi. I lavoratori del polo museale aspettano Dario Franceschini di fronte a Palazzo Vecchio. Coperti da un lenzuolo, con maschere bianche in volto: “Siamo fantasmi”. Si sentono così, invisibili e ignorati. La legge Franceschini ha di fatto “cancellato il Polo Museale” e centinaia di posti di lavoro potrebbero essere a rischio. Si parla di 309 contratti a tempo indeterminato, senza contare i contratti a tempo determinato e a progetto. Per niente intimiditi dal vento, continuano a soffiare nei fischietti. Sperano di parlare con il Ministro, o almeno con il sindaco. Sembra che Nardella abbia accennato a un possibile incontro. 
“Se non venissimo ascoltati, si preannuncerà una Pasqua calda”, spiegano i lavoratori di CGIL e UIL. Presenti anche i dipendenti del Maggio che da tempo portano avanti la loro battaglia.La protesta è ancora in corso. I lavoratori si sono spostati dentro il Palazzo, chiedendo di incontrare il ministro e il sindaco. E il ministro fa sapere che riceverà una delegazione di lavoratori, più tardi.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »