energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Lavoratori in appalto, sciopero e presidio davanti ad Alia Breaking news, Cronaca

Firenze – A scioperare, sono i lavoratori degli appalti di Alia, per chiedere un pieno riconoscimento di chi lavora in appalto nei servizi ambientali attraverso Ati Mugello. E, per farsi ascoltare, hanno dato vita a un presidio che si è tenuto stamattina 9 febbraio davanti alla sede di Alia, a Firenze in via Baccio da Montelupo. Con loro, l’USB, che spiega “Questo sciopero è solo l’inizio di una battaglia che vede i lavoratori di Ati, Mugello protagonisti di una battaglia che, ne siamo sicuri, si espanderà nel settore dei rifiuti a Firenze. Ormai da troppi anni la politica del risparmio ha prodotto sfruttamento nel settore, ed il vizio di esternalizzare i servizi allo scopo di sottopagare i lavoratori si è esteso ovunque. Ma il vento sta cambiando e in diverse realtà le amministrazioni delle aziende di rifiuti hanno dovuto cambiare rotta, o garantendo il contratto nazionale di riferimento ai lavoratori in appalto o reinternalizzando tutti i servizi”. Inoltre l’Unione sindacale di Base promette battaglia sia sindacale che legale, promuovendo cause di lavoro sulla questione.

Alla protesta dei lavoratori hanno aderito i consiglieri di Sinistra Progetto Comune Dmitrij Palagi e Antonella Bundu, che ricordano che “una battaglia simile è stata portata avanti a Pisa, con successo, grazie a una lunga lotta, sostenuta dal gruppo guidato da Ciccio Auletta in Comune e da Toscana a Sinistra in Regione Toscana”. Per questo, “pieno sostegno alla lotta dei lavoratori, a partire dalle domande che faremo alla Giunta per capire quanta volontà di ascolto c’è al governo di questa città, che detiene oltre il 58% di Alia”, concludon i due consiglieri.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »