energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Lavoratori Isi, accordo per richiesta proroga della Cis Economia

Sono 374 i lavoratori dipendenti ancora in forza nell’azienda Italia Solare Industrie interessati dalla richiesta al Ministero del Lavoro di proroga per sei mesi della propria "cassa integrazione straordinaria per aziende in procedura concorsuale", richiesta a cui l'accordo raggiunto oggi al Tavolo procedurale della Provincia di Firenze ha dato gambe. L’accordo serve infatti, informa la nota della Provincia di Firenze, per consentire al curatore fallimentare dell'azienda di ottenere dal giudice fallimentare le necessarie autorizzazioni all’inoltro della domanda al Ministero. Al tavolo, alla presenza dei funzionari della Regione Toscana e della Provincia di Firenze, si sono incontrati il curatore fallimentare dell’azienda Italia Solare Industrie e la Rsu dell’azienda che era assistita dalle organizzazioni sindacali.  “Di fronte ad una situazione ancora molto complicata – afferma Elisa Simoni, assessore al Lavoro della Provincia di Firenze –  si tratta di un importante risultato per la tutela dei lavoratori, che è stato raggiunto anche grazie  alle manifestazioni di interesse che sono state rese da aziende che operano nel settore delle energie rinnovabili, En.Eco e Solarlight, che stanno valutando la possibile assunzione di parte del personale finora occupato in Isi”.
Già nel giugno del 2011 presso la direzione Lavoro della Provincia di Firenze era stato firmato un verbale di accordo per il ricorso alla cassa integrazione straordinaria per aziende in procedura concorsuale per 12 mesi, ossia dal 2  maggio 2011 fino al 1 maggio 2012 – per tutto il personale in forza all’azienda.
Intanto è già fissato per lunedì 23 aprile l’incontro presso la Regione Toscana con una delle due aziende che ha manifestato interesse per eventuali assunzioni di lavoratori dell’Isi. Inoltre è stato già fissato, nella stessa data, anche un incontro presso il Ministero del Lavoro e Politiche sociali, divisione IV Ammortizzatori sociali (alla presenza della Regione Toscana e della Provincia di Firenze e della curatela) per sciogliere qualsiasi dubbio in merito all’accoglimento da parte del Ministero della domanda di proroga che sarà presentata dalla curatela di Isi. “A questo proposito – conclude Elisa Simoni – vorrei esprimere un ringraziamento a tutti i soggetti che nel rispetto del loro ruolo hanno contribuito al raggiungimento dell’accordo che permette di richiedere al Ministero un sostegno al reddito per ulteriori 6 mesi per i lavoratori e le lavoratrici della Isi”.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »