energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Crisi Targetti, Rossi: Licenziamenti insostenibili Economia

"Non ci possiamo permettere, in un momento come questo, di perdere altro lavoro e per di più in una realtà di eccellenza e con forti legami col territorio come la Targetti-Sankey. E' assolutamente necessario trovare strade diverse da quella dei licenziamenti per affrontare la crisi dell'azienda. E la manifestazione dei lavoratori ha mandato oggi un segnale forte che deve essere ascoltato". Così il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, commenta la situazione della storica azienda fiorentina, i cui lavoratori hanno manifestato stamani nel centro di Firenze.

La manifestazione, voluta per protestare contro i 160 licenziamenti annunciati dall'azienda, è partita da via Martelli e si è diretta a piazza dei Giudici. Alcuni dei manifestanti hanno anche appeso uno striscione sul Ponte Vecchio con la scritta 'No ai licenziamenti! La Targetti è Firenze". 

"L'impegno di tutti – ha aggiunto Rossi – deve essere quello di garantire una prospettiva industriale che rilanci il ruolo della Targetti-Sankey sul mercato italiano e internazionale. E questo non lo si può certo fare disperdendo il know-how acquisito in anni di esperienze e di cui soprattutto i lavoratori sono depositari. Per questo – dice ancora Rossi – la strada scelta finora dall'azienda è incomprensibile, oltre che socialmente insostenibile. Se l'unica proposta è quella di 160 licenziamenti tutto diventa più difficile, anche per le istituzioni e per i sindacati. E' il momento della saggezza e del coraggio e mi auguro che i vertici della società sappiano metterli in campo".

Lunedì, nel corso di un incontro con i rappresentanti dell'azienda nella sede di Confindustria, i sindacati sindacati chiesto unitariamente il ritiro della procedura e l'apertura di una discussione che potesse scongiurare i 160 licenziamenti e trovare soluzioni alternative. Di fronte al rifiuto dei rappresentanti della Targetti Sankey, i sindacati hanno indetto la protesta di oggi.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »