energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Lavoro, nei super dell’Unicoop chi usa la “pistola” è terzo livello Breaking news, Cronaca

Firenze – Un’altra sentenza storica, un’altra vittoria dell’Usb. Con la sentenza n° 731/2018 il giudice del tribunale di Firenze  stabilisce che tutti i lavoratori che in Unicoop Firenze utilizzano le “pistole” per effettuare gli ordini, siano inquadrati al 3° livello. Un’altra sentenza apripista, che succede dopo poco (10 giorni) a quella sul tempo tuta, che ha registrato un risultato altrettanto importante, in favore dei lavoratori di Unicoop Firenze al Superstore di Montevarchi.

 “Nello specifico – precisa la nota diffusa dall’Usb  – il giudice del tribunale di Firenze stabilisce che ai lavoratori ricorrenti in giudizio spetti il passaggio di inquadramento al 4° al 3°livello e gli arretrati a ritroso per 11 anni di pregresso….quindi dal 2007 al 2018″.

Parlando di cifre, sul tavolo c’è un risarcimento danni per ciascun lavoratore, come spiegano dall’Usb, che si attesterebbe sui 20.000,00  euro, ai quali andrebbero sommati poi gli accantonamenti del TFR e quelli da erogare all’Inps per versamenti contributivi omessi ai fini del riconoscimento di una pensione maggiore in termini economici, al momento della cessazione dell’attività lavorativa.

 “Insomma una valanga di euro che Unicoop Firenze non avrebbe mai corrisposto ai propri dipendenti nel corso di tutti questi anni – commentano dall’Usb – resta da capire come sia possibile che la più grande Organizzazione Sindacale presente in Unicoop Firenze da oltre 40 anni, la Filcams Cgil, non si sia mai accorta che i dipendenti Coop fossero sotto livellati rispetto a quello che prevede il CCNL del quale loro stessi ne sono firmatari”.

Conclude la nota: “Vorremmo come sempre ringraziare i lavoratori di Montevarchi per l’impegno profuso e la serietà dimostrata nell’affrontare il giudizio, respingendo anche un tentativo di conciliazione da parte di Unicoop volto a risarcire il lavoratore individualmente, senza arrivare alla sentenza. I ringraziamenti vanno anche alla delegata Usb di Montevarchi, allo studio legale Conte, Martini, Ranfagni, a tutta l’Unione sindacale di Base Federazione di Firenze e a tutti quei lavoratori che in questi ultimi giorni non hanno mancato di manifestare il loro apprezzamento per il lavoro di un’Organizzazione Sindacale che ha finalmente iniziato a tutelare i lavoratori in Unicoop Firenze”.

Infine, “nei prossimi giorni chiederemo un incontro con i vertici della Cooperativa per chiedere che i benefici di questa sentenza siano applicati a tutti i lavoratori che in Unicoop svolgono questa mansione e ne hanno diritto”.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »