energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Lavoro: persi 350 posti nel distretto del camper della Valdelsa Economia

Negli ultimi 4 anni il distretto della camperistica nella Val d'Elsa senese ha perso oltre 350 posti di lavoro, con la produzione che è scesa del 50% circa. Questi i numeri resi noti dalla Fiom-Cgil di Siena, secondo cui Trigano ha dichiarato ulteriori 110 esuberi rispetto all'attuale forza lavoro di 343 dipendenti, e Rimor ha formalizzato la chiusura di uno stabilimento, con l'intenzione di licenziare 67 addetti su 241. In Val d'Elsa fra Siena e Firenze si produce oltre il 90% dei camper prodotti a livello nazionale. ''Da tempo circolano indiscrezioni mai smentite – dichiara  Marco Goracci, segretario generale della Fiom di Siena – su una possibile fusione o accorpamento, che potrebbe interessare le aziende più importanti del settore collocate nei comuni di Poggibonsi e San Gimignano. Ipotesi che sì, potrebbe permettere la creazione di un polo produttivo più efficiente e competitivo, ma a quale prezzo? Come in tutte le fusioni di aziende, ulteriori tagli occupazionali e quindi ulteriori disoccupati''. Secondo Goracci ''la proposta portata avanti recentemente dai nostri amministratori locali di chiedere al Ministero dello Sviluppo Economico il riconoscimento per l'area interessata della denominazione di 'distretto' produttivo di rilevanza nazionale, pur ammirevole nella logica di intercettare risorse economiche da far confluire nel territorio, non può prescindere dalla salvaguardia occupazionale''.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »