energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Le 5 Leggende, la magia dell’infanzia al servizio dell’animazione Cinema

Babbo Natale, il Coniglio Pasquale, la Fatina dei Denti, l'Uomo Sabbia, sono conosciuti come i Guardiani, e sono stati incaricati di proteggere l'innocenza e la fantasia dei bambini di ogni età. Ma quando “L'Uomo Nero”, Pitch Black (Profondo nero) decide di sfidare i nostri beniamini e cancellare il loro ricordo dall'immaginazione di ogni bambino del mondo, nasce il bisogno di un nuovo Guardiano. Viene così scelto Jack Frost, uno spirito caotico che porta le gioie dell'inverno ai giovani, che dovrà unire le sue forze a quelle dei Guardiani per proteggere le speranze, le fantasie e le convinzioni dei bambini di tutto il mondo. Quanti di noi sono cresciuti credendo alla Fatina dei denti, al coniglietto pasquale e a Babbo Natale? Probabilmente tutti. E se questi fossero veri e combattessero ogni giorno un eterna battaglia contro l'Uomo Nero, figura malefica che ha popolato gli incubi dei più piccoli? Benvenuti nel mondo di “Le 5 Leggende”, dove i Guardiani si ergono a difesa di tutti i bambini del mondo.

Ispirata al romanzo di William Joyce, che ha diretto anche il cortometraggio “L'Uomo nella Luna” sempre alla base della pellicola, il film di Peter Ramsey è un inno all'infanzia, ai mostri e agli eroi che l'anno popolata. Con grande amore e passione il film riesce a dare nuova linfa a quei personaggi che hanno animato i nostri sogni di bambini e che giorno dopo giorno, anno dopo anno, scompaiono sempre più dalla nostra memoria come pure dall'immaginazione dei più piccoli.

Le Leggende del film sono dei personaggi che forse appartengo più alla cultura anglosassone piuttosto che a quella europea e italiana, soprattutto l'Uomo Sabbia e Jack Frost, ma nella pellicola di Ramsey riusciamo comunque a provare stupore e meraviglia di fronte questi personaggi così lontani da noi. Meraviglia che è proprio uno dei punti forti del film, da un lato c'è quella che prova lo spettatore di fronte all'ottima qualità dell'animazione, delle immagini e della stereoscopia; dall'altro la Meraviglia, con la emme maiuscola, quella che solo un bambino riesce a sentire di fronte alla magia che questi esseri, queste leggende, incarnano. Proprio il personaggio di Babbo Natale diventa il simbolo della magia che esiste nel mondo e della capacità di guardare con occhi spalancati, e meravigliati, tutto ciò che ci circonda, una capacità che hanno solo i bambini e che si perde con il passare del tempo. “Le 5 Leggende” ci insegna così ad essere nuovamente bambini e ci porta in un viaggio alla riscoperta di tutto ciò di fantastico che si nasconde nella quotidianità delle nostre vite.

La ricerca di se stesso di Jack Frost, spirito in cui nessuno crede più, e che quindi si avvicina di più al malvagio Pitch che agli altri guardiani, si trasforma inoltre in quel racconto morale che vuole dare nuova fiducia ai giovanissimi. Insegnare che è giusto credere in quello che non si vede, perché alla fine è tutto una questione di fede. E quando si riesce a trovare la fede in noi stessi, tutti crederanno nuovamente in noi.

“Le 5 Leggende” è un'ottima pellicola animata che riesce a riportare sul grande schermo quella magia che ultimamente si era persa e che nessun film era più riuscito, fino ad oggi, ad avere. Grazie a dei personaggi che rimarranno nel cuore di molti, il film di Ramsey scorre piacevole facendoci viaggiare attraverso mondi fantastici e insegnandoci a credere di nuovo, rinnovando la nostra fede nelle Leggende e riportandole di peso nella nostra vita.

Regia: Peter Ramsey
Sceneggiatura: David Lindsay-Abaire (dal romanzo di William Joyce)
Genere: Animazione
Nazione: USA
Durata: 90'
Interpreti: Chris Pine, Alec Baldwin, Jude Law, Isla Fisher, Hugh Jackman, Dakota Goyo, Khamani Griffin, Kamil McFadden
Direzione artistica: Max Boas
Montaggio: Joyce Arrastia
Produttore: DreamWorks Animation

Print Friendly, PDF & Email

Translate »