energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Le Chiavi della Città all’arbitro Menicucci (in memoria) Sport

Firenze – In Palazzo Vecchio l’assessore allo sport del Comune di Firenze Andrea Vannucci ha consegnato alla memoria di Gino Menicucci “Le Chiavi della città” riconoscimento destinato a coloro i quali hanno onorato nel mondo il nome di Firenze.

Un riconoscimento ritirato dal figlio Simone (l’indimenticabile arbitro riposa nel cimitero di Settignano accanto ai suoi genitori). Giusto riconoscimento perché Gino Menicucci, pur essendo nato a Parigi, era un fiorentino doc, che non perdeva occasione per confessare il suo amore per la sua città. Ma anche per la squadra viola e per il calcio storico fiorentino.

Ma è stato anche un arbitro di calcio a livello internazionale tra i più quotati (ed i più temuti) per la sua bravura e la sua onestà intellettuale.

Nel corso della cerimonia sono stati premiati pure l’arbitro benemerito Antonio Amato, l’osservatore arbitrale Efisio Pinna; gli arbitri effettivi Gianluca Martino e Leonardo Burgassi, l’assistente arbitrale Lorenzo Li Volsi, Mirko Rossini per il calcio a 5 e Massimo Parrini della Sezione arbitri di Firenze. Infine all’arbitro Alfredo Trentalange è andato il “Premio Giacinto Zoli”.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »