energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Le corse di ciclismo e la Granfondo Firenze Sport

Firenze –  In questo fine settimana attività agonistica in parte ridotta per il ciclismo in quanto per le società organizzatrici non è stato facile ottenere i necessari permessi delle autorità per la coincidenza del referendum.

  VINCENZO ALBANESE : TRE GARE

           DUE SUCCESSI ED UN SECONDO

COLLECCHIO (Emilia) – Vola Vincenzo Albanese. E’ un ragazzo 19enne salernitano di nascita, ma toscano di adozione al suo primo anno da under 23 che nelle ultime tre gare ha totalizzato due successi (Livorno e Collecchio) ed un secondo posto (a Pontedera, dietro al pistoiese Matteo Natali).

Ma non è una sorpresa. Ma soltanto una conferma perché all’inizio della stagione era già indicato come un sicuro vincente. Ed un corridore che possiede tutte le qualità per una brillante carriera anche nel grande ciclismo.

Qui a Collecchio, gara internazionale per èlite ed under 23 con 197 partecipanti, ha dominato alla grande la volata di un nutrito gruppo. Con lui sul podio i quotati Leonardo Bonifazi e Gianluca Milani. Con questa vittoria di Albanese sono otto i successi dell’Hopplà Petroli Firenze.

ORDINE D’ARRIVO

1° Albanese Vincenzo (Hopplà Petroli Firenze) km. 148,700; media 39,965; 2°) Bonifazio Leonardo (Viris Maserati); 3°)Milani Gianluca (Zalf Veneto); 4°) Frapporti Mattia (Treviso); 5°) Rusnac Maxim (Gragnano Sporting Club Lucca); 6°) Scartezzini Michele (Nord Mgk Vis), 7°) Foti Carmelo (Iseo); 8°) De Marchi Mattia (Friuli); 9°) Orrico Davide (Brescia); 10°) Korosec (Lubiana)

TERZA VITTORIA DI NENCINI

           NELLA COPPA CROCE AZZURRA

La Coppa Croce Azzurra di Pontassieve, per allievi, è stata vinta con un’imperiosa volata da Tommaso Nencini (nessuna parentela con l’indimenticabile campione Gastone Nencini). Il portacolori della “Fosco Bessi” Calenzano ha centrato così la sua terza affermazione in soli venti giorni.

La corsa si è svolta su un circuito pianeggiante di due chilometri da ripetere 25 volte. Al via un centinaio di allievi. Corsa disputata su ritmi molto elevati (lo conferma la media di quasi 43 orari), diversi allunghi, ma l’epilogo ha visto un volatone nel quale, appunto, Nencini, si è confermato sprinter di valore.

Ha organizzato SS. Aquila Ponte a Ema. “Oggi a Pontassieve – ha detto Renato Masini presidente della società organizzatrice – erano presenti oltre 300 corridori tra esordienti ed allievi. Tre gare, uno sforzo notevole per noi organizzatori. Presenti tanti amici e appassionati di ciclismo. Assenti del tutto invece rappresentanti della Federazione ciclistica. Evidentemente a loro non interessa il ciclismo giovanile”.

ORDINE D’ARRIVO

1°) Nencini Tommaso (AC. Fosco Bessi Calenzano) km. 50, media 42,860; 2°) Cecchi Marco (UC. Montecarlo Lucca), 3°) Galli Fausto (SS. Aquila Ponte a Ema), 4°) Acco Alessio (Pol. Albergo Arezzo); 5°) Caroti Francesco (id.); 6°) Micheli Luca (Olimpia Valdarnese Montevarchi); 7°) Frequentini Davide (id.); 8°) Alduini Alessandro (“Bessi” Calenzano); 9°) Biancalani Andrea (VC. Empoli); 10°) Bianchi Samuele (Pol. Albergo).

————————–

PONTASSIEVE – G.P.CAVORZO

            A SANTUCCI E PANUCUCCI

PONTASSIEVE – Tommaso Panicucci per la categoria dei primo anno e Flavio Santucci per quella dei secondo anno sono i vincitori delle due corse per esordienti valide il Memorial Tommaso Cavorzo.

La gara dei primo anno – al via 97 corridori – ha visto lo sprint vincente di Panicucci, al suo terzo successo del 2016. Tanti allunghi, ma la gara si è risolta con la volata del gruppo. A seguito di una caduta un esordiente è stato trasportato all’ospedale di Ponte a Niccheri, ma è stato presto dimesso.

Molto combattuta anche la gara per gli esordienti del secondo anno alla quale hanno preso il via 95 corridori.  Santucci con una volata lunga e in progressione ha anticipato gli avversari di qualche metro centrando senza problemi la sua seconda vittoria.

ORDINE D’ARRIVO

PRIMO ANNO – 1°) Panicucci Tommaso (UC. Donoratico) km. 24; media 38,230; 2°) Pellegrini Lorenzo (Pol. Albergo Arezzo); 3°) Martorana Francesco (SC. Gastone Nencini Barberino Mugello); 4°) Bozicevich Matteo (GS. Stradella); 5°) Bernardini Andrea (UC. Bessi Calenzano); 6°) Balestri Gianmarco (Team Fanini Livorno); 7°) Cesari Enzo (UC. Campi Bisenzio); 8°) Zingoni Tobia (GS. Iperfinish Stabbia); 9°) Crescioli Ludovico (UC. Empolese), 10°) Iacchi Lorenzo (“Bessi” Calenzano).

————————

SECONDO ANNO – 1°) Santucci Flavio (Ciclistica Cecina) km. 30; media 390,273; 2°) Anello Sebastiano (Team Fanini Livorno); 3°) Morelli Cosimo (SS. Aquila Ponte a Ema); 4°) Ulivi Samuele (Ciclistica San Miniato-Santa Croce sull’Arno), 5°) Arzilli Gabriele (id.), 6°) Vignoli Thomas (GS. Stradella); 7°) Fiaschi Matteo (Pedale Senese); 8°) Mastrangelo Francesco (GS. Arezzo Bike), 9°) Gimignani Samuele (SS. Aquila); 10°) Frius Giacomo (San Miniato Ciclismo).

  AL RUSSO KIVISHEV

           LA GRANFONDO FIRENZE

Quasi tremila ciclisti stamani nel centro storico di Firenze per partecipare alla Granfondo Firenze. Letteramente invase Piazza Duomo e Piazza Signoria. Da quest’ultima il via alle ore 8,30. In bici anche il sindaco di Firenze Dario Nardella. La partenza è stata data dall’assessore allo sport di Palazzo Vecchio Andrea Vannucci.

Subito uno spettacolo mai visto prima. Questo serpentone colorato che attraversava lo storico e famoso Ponte Vecchio. Quindi i ciclisti hanno riattraversato l’Arno al Ponte alle Grazie puntando su Fiesole. Quindi hanno proseguito per il Mugello.

Ad un certo punto una parte hanno pedalato sul percorso più lungo (km. 118); l’altra su quello più corto (km.84).

Rientrati a Firenze, netta la selezione tra i garisti, per tutti l’arrivo al culmine della breve, ma arcigna Via Salviati. Fra coloro che avevano scelto il percorso breve ha prevalso Giovanni Nucera davanti a Daniele Bergamo, Michele Cartocci, Luca Rocchi e Antonio Valletti.

E’ stata davvero esalante ed incerta la lotta tra quelli che avevano scelto il percorso lungo. Alla fine sono rimasti in due al comando. Ed al traguardo si è imposto il russo Edmond Kivishev che da anni vive in Toscana e vanta tanti successi su eventi di questi tipo. A pochi metri da lui finiva Marco Morrone. Con distacchi diversi seguivano nell’ordine Tommaso Elettrico, Vincenzo Pisani e Fabio Cini.

Tra le donne, nel percorso lungo ha avuto la meglio Simona Parente che ha conclusa la pedalata in 3h, 10’16” davanti alla Bertolini ed alla poliziotta Gentile.

Mentre sul percorso minore ha dominato Erika Magnaldi davanti alla Lazzerini e Turchi.

Intano nel Parco delle Cascine oggi domenica si è concluso il Florence Bike Festival organizzato dal Veloce Club Firenze e che ha ottenuto un grosso successo visto che ha coinvolto centinaia di giovani ciclisti.

————————-

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »