energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Le juniores di Sara Colzi battono anche il forte Perugia Sport

Il Castelfranco allenato da Sara Colzi supera anche l´ostacolo Perugia, confermatasi squadra di grande caratura atletica e tecnica, nella terza giornata di ritorno della fase interregionale del campionato Juniores, con un 2-0 fotocopia rispetto alla gara di andata. Con questo risultato le gialloblù si mantengono a tre lunghezze dalla capolista Firenze a cui continuano a stare col fiato sul collo e che incontreranno nell´ultima gara del girone. Le umbre erano arrivate a Castelfranco forti anche di un chiassoso seguito sugli spalti e hanno provato a imporre la loro fisicità e la loro maggiore esperienza nella fase iniziale. Il primo tiro in porta è comunque, all´8´, di Genni Pantani, classe 1998, che ha così inaugurato un´altra gara fatta di umiltà e personalità, senza troppi timori reverenziali. Al 13´ il Perugia impegna Talanti su punizione. Le ospiti hanno un altro paio di occasioni che non sfruttano a dovere, le padrone di casa rispondono con percussioni insidiose e subendo spesso e volentieri i falli delle ospiti. Solo al 41´ però arriva il primo cartellino giallo per le umbre, da parte di un direttore di gara che ha inteso arbitrare forse un po´ troppo all´inglese. Il primo tempo si chiude quindi a reti bianche.
Nella ripresa Colzi, all´8´, sostituisce una Meropini non in giornata e una Consoloni apparsa troppo nervosa. Entrano rispettivamente Lorenzini (nella foto) e Salvini, entrambe con mentalità e piglio giusti. Si gioca da questo momento praticamente in una sola metà campo: al 14´ tira Salvini, parato; un minuto dopo una punizione di Quaranta è respinta a fatica dal portiere ma nella conseguente mischia nessuno trova la zampata vincente. Il Perugia nel frattempo ha cominciato la propria girandola di cambi nel tentativo di pescare forze fresche dalla panchina. Al 16´ la svolta. L´arbitro fischia un rigore ai più apparso non evidente, in realtà Salvini, che si era incuneata in area, è stata sgambettata senza complimenti. Maltomini va sul dischetto e segna il gol dell´1-0. Al 27´ l´unico intervento del portiere Talanti nella ripresa: un´uscita tempestiva sui piedi di un´avversaria. Segue una botta di Maltomini su punizione, parata dal portiere ospite. Poi al 33´ è Morucci, reduce dall´influenza e nonostante questo cresciuta nel finale, che si fa trovare pronta a ricevere e a mettere dentro con freddezza, dopo uno scambio sulla fascia destra tra Prugna e Di Guglielmo con quest´ultima che in sovrapposizione arrivava sul fondo e crossava teso in area per Morucci: 2-0. A questo punto si spegne di fatto la "torcida" umbra sugli spalti, c´è tempo per un tiro di alleggerimento di Salvini al 42´, poi dopo tre minuti di recupero l´arbitro fischia la fine che sancisce i tre punti incamerati dalle gialloblù.
"Nonostante qualche difficoltà che si era palesata in settimana – il commento di Sara Colzi – siamo riusciti a venire fuori meritatamente da una partita che consideravo insidiosissima; e questo grazie soprattutto alla forza del gruppo che ha saputo capire che era il momento di sacrificarsi e dare quel qualcosa di più in termini di agonismo che l´avversario richiedeva. Siamo tutto sommato anche venuti fuori alla distanza come auspicavo, segno che, come peraltro era apparso dai test effettuati nelle settimane scorse, a parte qualche singola eccezione siamo migliorati anche dal punto di vista atletico. Ora ci aspetta un periodo nel quale dobbiamo continuare a lavorare bene per concludere il campionato al massimo delle nostre possibilità, e alla fine potremo così gioire oppure non avere rimpianti. Le prossime partite le dovremo giocare tutte dando il massimo anche durante la settimana, a cominciare dalla prossima sfida con il Lucca, squadra capace di battere la quotata Jesina".

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »