energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Le opere di Alessandro Bini in mostra su STAMP Cultura

"L’opera di Alessandro Bini ha radici ataviche in una spiritualità e religiosità di connotazione altamente poetica. Dal suo conflitto interiore l’artista riesce a controllare stati d’animo e a “raccontarli” con enfasi gestita e, sorprendentemente, catartica", questo il giudizio che il critico d'arte Rolando Giovannini ha scritto si Alessandro Bini, l'artista che STAMP ha scelto per la sua mostra on line del mese di ottobre.  Alessandro Bini è nato nel 1968 a Casalmaggiore, nella provincia di Cremona, sin da bambino ha frequentato  la bottega del padre, ebanista e realizzatore di oggetti di design e quella dello zio vasaio. Da sempre è stato attratto dalla materia, che il padre gli ha insegnato ad amare e a dominare. Nelle “botteghe” di famiglia acquisisce quelle tecniche e quei segreti che solo i provetti artigiani possono trasmettere. Nel suo percorso artistico di scultore fonde ed armonizza vari materiali: legno, ceramica, ferro, carta in un contesto di ricerca estetica a cui lo ha indirizzato la madre, personaggio altrettanto importante nella vita dell’artista, che identifica come sua maestra del “bello”.Il contatto lavorativo quotidiano con il disagio mentale, gli ha fatto prediligere un approccio intimistico ed essenziale alla ricerca artistica, mediante una continua sperimentazione di nuove tecniche e materiali. Vive e lavora a Parma. Dal 2004 ad oggi ha effettuato numerose esposizioni in Italia, in Europa ed in altri Paesi del mondo (Giappone, Emirati Arabi). Negli ultimi tempi il suo interesse si è rivolto soprattutto ai lavori con la carta, ma sempre con espressioni tridimensionsli.

Nella foto: Le città invisibili di Alessandro Bini
Alla mostra online si accede dalla homepage (parte bassa centrale)

Print Friendly, PDF & Email

Translate »