energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

“Le Sere del Dì di Festa” dalla Firenze di Dante e Boccaccio al Giardino delle Rose Notizie dalla toscana

Per chi d’estate rimane in città, ecco l’alternativa di Cooperativa Archeologia: tra luglio e agosto, dieci itinerari d’arte, dalla Chiesa Russa Ortodossa della Natività di Firenze, a Fiesole, passeggiando sulle tracce di etruschi e romani, alla Firenze di Dante e Boccaccio, al Giardino delle Rose con le statue di Folon. Il programma, in collaborazione con "Le Sere del Dì di Festa", iniziativa organizzata da Unicoop Firenze e dalle cooperative culturali toscane aderenti a Legacoop, si inaugura stasera martedì 10 luglio alle 18 (e viene ripetuto il 24 luglio) con "Un piccolo angolo di Russia a Firenze". A Firenze sorge infatti una magnifica chiesa ortodossa dall’insolito profilo per la città, con cupolette a cipolla, sormontate da croci dorate e ricoperte da ceramiche policrome, un vero arabesco di colori che richiama in modo singolare le cupole della cattedrale di San Basilio a Mosca. Il prezioso edificio fu innalzato tra il 1899 e il 1903 e la sua storia si intreccia con quella della comunità russa fiorentina.

Mercoledì 11 luglio alle 17.45 è la volta della visita al Giardino delle Rose, progettato dal Poggi per Firenze Capitale, che ospita circa mille varietà del fiore da cui prende il nome. In questo luogo incantato ha trovato realizzazione il desiderio dell’artista  belga Jean Michel Folon di lasciare alla città un nucleo significativo di sue sculture. L’evento è una suggestiva passeggiata al tramonto per affacciarsi sulla città attraverso le originali opere di questo artista. (Posti limitati. Prenotazione obbligatoria allo 055.55 20 407 o a turismo@archeologia.it).

Il programma prosege martedì 17 luglio con "La Firenze di Dante e Boccaccio", l’itinerario che propone un’immersione nella città di Dante e Boccaccio, la  Firenze del 1300, che contava più abitanti di Londra. Giovedì 19 luglio è la volta di Piazze e piazzette d’ Oltrarno, suggestiva passeggiata al tramonto alla scoperta dell’Oltrarno fiorentino e dei quartieri di Santo Spirito e San Frediano, dello loro viuzze strette e delle loro piazze e piazzette tipiche, dove ancora vive e si respira la fiorentinità più autentica.

Il 2 agosto si prosegue con "A Fiesole", passeggiando sulle tracce degli etruschi e dei romani, visita agli scavi del teatro romano, del tempio etrusco e alle scenografiche rovine delle terme e ai reperti rinvenuti durante gli scavi e ai diversi materiali acquisiti da raccolte private e donazioni conservati nel vicino Museo Archeologico. Si continua martedì 7 agosto con "Nati all’ombra di’ Cupolone", itinerario che porta in giro per Firenze, con lo stesso spirito di chi fruga in soffitta, ritrovando oggetti del passato e rivivendo storie; segue il 25 agosto "A spasso per cenacoli", visita al Cenacolo del Fuligno, Cenacolo di Sant’Apollonia, Chiostro dello Scalzo, e domenica 26 la visita al Giardino di Boboli, una passeggiata domenicale, quasi un trekking urbano, alla scoperta di questo parco meraviglioso nato come giardino granducale di Palazzo Pitti.

Al termine delle visite è possibile fare un pranzo o un aperitivo a prezzo speciale presso la Caffetteria vista Duomo della Biblioteca delle Oblate.

Per informazioni e prenotazioni www.archeologia.it/turismoculturale

Print Friendly, PDF & Email

Translate »