energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Le strategie digitali della PA per creare vere “smart city” Innovazione

Prato – Appuntamento a Prato per la due giorni dedicata all’innovazione digitale della Pubblica Amministrazione e di come le PMI nell’economia digitale  possano  entrare, attraverso il motore di ricerca “Google” nell’economia di internet.

Un confronto ha visto la partecipazione  a Palazzo Buonamici per la prima giornata “Dire e Fare, Anci Toscana e Forum P.A”,  degli amministratori, delle istituzioni, associazioni, dei rappresentanti delle università e del governo, che si sono posti come obiettivo la spinta verso nuove strategie digitali del Paese, partendo dagli investimenti nazionali sulla banda larga.

Investiamo circa tre miliardi per portare la fibra in tutte le aree bianche del Paese, ha spiegato Antonello Giacomelli, sottosegretario allo Sviluppo Economico con delega alle Comunicazioni,”che vuol dire 7300 comuni in Italia per dare alla Pubblica Amministrazione la possibilità di giocare un ruolo attivo in tutto il territorio nazionale.” “Penso, ha ribadito, Giacomelli, ai servizi,alle persone, alla scuola, alla valorizzazione delle culture dei territori,alla capacità dell’ospitalità, ai servizi delle imprese”.

Il volto della pubblica amministrazione è dunque a un passo dal cambiamento  grazie soprattutto all’innovazione e alla “Smart City”, che non sarà più qualcosa di irraggiungibile, ma una necessità per stare al passo con i tempi, garantendo la partecipazione a tutti i cittadini.  “Ad oggi”, ha affermato Angelo Righetti, sottosegretario alla Pubblica Amministrazione,”solo il 66% delle famiglie italiane utilizza e ha un accesso ad internet e quindi quel restante 34% è un numero importante che viene escluso  da tutta una serie di opportunità e di servizi e questo non è soltanto un problema tecnologico ma un problema di democrazia”.

Allora ecco che potrà bastare un click perché si apra a tutti un mondo di opportunità, per ad esempio facilitare gli approcci con le aziende che erogano i servizi, eliminando così lunghe code agli sportelli e da oggi in poi, questo sarà una delle priorità  a cui intende lavorare  il Comune di Prato perché la città toscana diventi sempre di più una realtà digitalizzata e collegata.

“Abbiamo portato, ha affermato il Sindaco di Prato Matteo Biffoni, sul nostro territorio i grandi colossi dell’informatica e della comunicazione digitale e come Sindaco, credo che sia una modalità per aprire opportunità e per creare contatti, per far sì che le nostre imprese abbiano nuove prospettive.

” Questo,  ha proseguito il Primo cittadino, è un modo di lavorare che ci piace e che riproporremo anche in futuro “. Dunque in un tempo quanto mai prossimo pagamenti elettronici, fiscalità locali e promozione turistica ma anche servizi scolastici e sanitari on-line che ha fatto dire a Benedetta Squittieri, assessore ai Sistemi Informativi,Innovazione Tecnologica  e agenda digitale,

“Dopo questo ci sarà la presentazione del nostro piano Smart City, cioè di come riusciamo a mappare le progettualità che i servizi al cittadino hanno nelle diverse aziende che forniscono servizi come le aziende partecipate:rifiuti, gas, acqua etc..”mentre sulla giornata di oggi “Faremo raccontare la città di Prato agli yuotubers”, infatti si confronteranno nella sala conferenze della Biblioteca Lazzerini,presentati da Federica Tremolada, Head di YouTube, Daniele Doesn’t Matter,Jaser e Michael Bravi.

“Un progetto proposto dal Ministero dello sviluppo economico e che, ha concluso la Squittieri,”ci sembra un ottimo modo per promuovere la città con un linguaggio contemporaneo e innovativo”.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »