energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Lega Pro: Arezzo batte Prato, Lucchese in crisi Sport

Firenze – Sei delle nove partite in programma nella settima giornata del Girone B del campionato della Lega Pro sono state giocate ieri sabato. Al centro di questi anticipi l’atteso derby toscano ad Arezzo ospite il Prato.

AREZZO – PRATO 1 – 0

Dopo venti minuti di partita l’episodio decisivo per questo derby tornato dopo undici anni. Il pratese Grifoni atterrava un avversario in area. Rigore per l’Arezzo ed espulsione del giocatore dei lanieri.

Il penalty veniva realizzato da Capece. E da quel momento il Prato proseguiva con dieci uomini. Su quello episodio viveva il derby. Nella parte conclusiva dell’inconyro il Prato sebbene in inferiorità numerica attaccava e sfiorava pure il pareggio.

Ma l’Arezzo riusciva a condurre in porto il successo, il primo fra le mura amiche. Meritato nonostante le assenze degli squalificati Milesi e Vinci e Sperotti sospeso. Un successo che muove la classifica, che attenuta l’amarezza per la dura sconfitta (1 a 4) di una settimana prima sofferta per mano della Carrarese e che dovrebbe riportare un po’ di serenità nel clan amaranto. turbato da problemi di spogliatoio.

Per il Prato uno stop che “frena” la bella marcia di queste ultime settimane, visto che aveva prima espugnato il campo della Lucchese, poi  e sabato scorso ha “fermato” sul pareggio la capolista Spal impresa fino a quel momento non riuscita a nessuna altra squadra.

TUTTOCUOIO – L’AQUILA 1 – 1

La partita si è sbloccata dallo zero a zero negli ultimi venti minuti. E risolta nel giro di 180 secondi. Andava in vantaggio il Tuttocuoio con un’azione personale di Shekladze, seconda rete personale per l’attaccante georgiano; pareggiavano gli abruzzesi con un preciso colpo di testa di De Sousa.

Un pareggio, tutto sommato, giusto. Le due squadre venivano da una sconfitta – la quarta consecutiva per L’Aquila – ed in classifica sono insieme a quota sei punti.

——————-

LUCCHESE – ANCONA 1 – 2

Allarme alla Lucchese. Sconfitta in casa dall’Ancona, nonostante che i dorici abbiano giocato in dieci, per l’espulsione di Konate, gli ultimi trenta minuti.

Gli ospiti dopo solo mezz’ora erano già avanti di due gol segnati prima da Cognigni, poi da Lombardi. Dopo un’ora di gioco i toscani accorciavano le distanze su rigore realizzato da Pozzebon. In quel frangente l’Ancona restava in dieci. Finale di marca lucchese, ma risultato non cambiava.

Dunque allarme in casa lucchese perché questo stop è il terzo consecutivo. La squadra di Baldini è stata battuta in casa dal Prato e dall’Ancona ed in trasferta dalla Pistoiese. Non solo. Ma nelle ultime cinque partite ha segnato solo tre reti. Insomma è crisi nera. Non c’è tempo da perdere. Dirigenti, tecnici e magari anche giocatori dovranno riunirsi subito ed affrontare la delicata situazione nel tentativo di capire perché la squadra viaggia così male.

———————

SPAL – SIENA 0 – 0

Un pareggio da dieci e lode al Siena conquistato a Ferrara contro la capolista Spal. Gli estensi davanti al loro pubblico avevano sempre vinto. E’ stato un punto guadagnato a conclusione di una partita interessante, molto equilibrata, disputata dalla squadra senese a viso aperto. Un pareggio meritato. Anzi allo scadere del match i toscani avevano una clamorosa occasione da gol però fallita da Bonazzoli.

Il Siena ha stabilito un vero e singolare record. Ha giocato sette partite totalizzando ben sei pareggi (ed una vittoria). E finora ha incassato soltanto due reti. Dunque un bravo all’allenatore Gianluca Atzori che è riuscito a dar vita ad una squadra solida e compatta e con una difesa super. Aver negato il gol alla Spal che vanta due bomber di lusso quali Cellini e Finotto significa per il Siena disporre di un reparto arretrato di valore.

 

LUPA ROMA – PONTEDERA 2 – 5

Per il Pontedera undici gol nelle ultime due partite. Una settimana fa ne rifilava sei al Rimini, questa volta nella capitale ne ha messe a segno cinque contro la Lupa Roma. Circostanza singolare : la cinquina di gol ha avuto un solo autore il bomber Stefano Scappini che porta nove le sue reti e balza così in testa alla classifica dei marcatori.

Il risultato numerico esprime da solo il contenuto della partita. La squadra di Paolo Indiani partiva con il favore del pronostico – i romani si presentavano con un solo punto all’attivo su sei partite – ma nessun poteva immaginare che asfaltasse la formazione romana.

Invece già dopo pochi minuti Scappini era già andato a bersaglio. Ed al riposo il goleador pontederese aveva realizzato quattro reti. Nella prima parte della ripresa La Lupa Roma accorciava le distanze segnando prima con Santarelli e poi su rigore con Di Michele. Ma i toscani ad un quarto d’ora dalla fine mettevano a segno con lo scatenato Scappini la quinta rete. E così non solo l’attaccante, ma anche la squadra acciuffava un record quello dei gol segnati con 18 reti complessive.

———————

RIMINI – PISTOIESE 1 – 1

All’ultimo minuto dei quattro di recupero la Pistoiese segnava il gol del pareggio. Autore Sinigaglia, unica punta della squadra toscana, che era svelto a sfruttare un’incertezza della difesa riminese. Così realizzava il terzo gol personale.

Il Rimini era andato in vantaggio a 25’ dalla fine con una rete dell’attaccante Ragatzu. Per la squadra di Alvini è stato un pareggio meritato se non altro perchè  nella parte finale della partita, ha attaccato coraggiosamente creando problemi alla formazione di casa guidata per la prima volta dal nuovo allenatore Oscar Brevi che ha preso il posto di Alessandro Pane.

In questo incontro la Pistoiese ha confermato di attraversare un buon momento di forma (era reduce dal successo sulla Lucchese). Tra l’altro nel primo tempo le veniva annullato pure un discusso gol di Vassallo. Comunque vista la sua soddisfacente posizione in classifica gli “arancioni” possono guardare con serenità al futuro.

———————–

Questo pomeriggio domenica altro atteso derby toscano. A Carrara arriva il Pisa. Le due squadre si trovano nei quartieri alti della classifica con la Carrarese che deve recuperare una partita. Questo derby è davvero partita da copertina. Sicuramente bella, combattuta, incerta, capace di offrire anche scampoli di bel calcio. Gli apuani in questo periodo volano. Nell’ultima partita hanno vinto ad Arezzo con il punteggio di 4 a 1.

Il Pisa come la Carrarese ancora è imbattuto. Ma in trasferta non ha ancora mai vinto. Tre partite, tre pareggi. E senza dubbio questa trasferta è ostica, insidiosa, piena di rischi. Ma considerato che il Pisa punta alla promozione in serie B è pure condannato a non perdere mai(o quasi). Se dovesse passare sul campo della Carrarese allora le sue speranze di promozione prenderebbero quota.

———————-

Sempre questo pomeriggio sono in programma anche Macerata-Teramo e Savona-Santarcangelo. Il pronostico sembra orientato verso le squadre ospitanti.

———————–

CLASSIFICA AGGIORNATA

Spal p. 17;

Ancona p. 13;

Pisa p. 12;

Carrarese, Pontedera e Macerata p.11;

Pistoiese e Siena p. 9;

Rimini ed Arezzo p. 8;

Prato, Tuttocuoio, L’Aquila p. 6;

Lucchese e Santarcangelo p. 5;

Lupa Roma p. 1;

Teramo p. 1;

Savona p. -2

—————

RECUPERI GIRONE B

Mercoledi 28 ottobre: ore 15 Santarcangelo-Teramo;

Giovedì 29 ottobre : ore 20,45 Savona-Carrarese che sarà trasmessa in diretta su Raisport.

Resta da stabilire la data del recupero Savona-Arezzo.

————————

RISULTATI

Tuttocuoio-L’Aquila 1-1; Rimini-Pistoiese 1-1; Spal-Siena 0-0; Lupa Roma-Pontedera 2-5; Lucchese-Ancona 1-2; Arezzo-Prato 1-0.

————–

OGGI DOMENICA – Ore 14,30 :  Carrarese-Pisa, arbitro Candeo di Este; Macerata-Teramo, arbitro Marco Piccinini d Forlì e Savona-Santarcangelo, arbitro Niccolò Pagliardini di Arezzo.

 

PROSSIMO TURNO

Sabato 24 : Santarcangelo-Lucchese e Teramo-Prato ore 15; Spal-Lupa Roma ore 17,30; Pontedera-Arezzo ore 20.30.

Domenica 25 : L’Aquila-Carrarese ore 15; Pistoiese-Tuttocuoio e Siena-Macerata ore 17,30.

Lunedi : Pisa-Rimini ore 20, diretta su Raisport.

——————–

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »