energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Lega Pro: Carrara e Pontedera ok, brutte sconfitte per Siena e Arezzo Sport

Firenze – Questo è stato il bilancio delle nove squadre toscane nella 25° giornata del girone B del campionato di Lega Pro : hanno vinto Pontedera e Carrarese; hanno pareggiato Pisa, Tuttocuoio, Pistoiese, Prato e Lucchese; sono state sconfitte perso Arezzo e Siena. Per gli amaranto aretini uno stop amaro, ma non è un dramma; per i bianconero senesi, invece, determina una situazione un po’ allarmante.

————————

     AREZZO – PONTEDERA 0 – 1

Un verdetto un po’ a sorpresa. L’Arezzo veniva da te risultati positivi (successi su Savona e Prato, pari a Carrara); il Pontedera invece da quattro sconfitte mitigate dal recente pareggio con Lupa Roma.

Tuttavia occorre ricordare che il Pontedera è l’unica squadra del Girone B che ha totalizzato più punti in trasferta (21) che in casa (12). Una caratteristica forse dovuta anche al fatto che il Pontedera dispone dell’ottimo attaccante Scappini, leader della classica dei marcatori con 17 gol.

E questa partita è stata decisa ad un quarto d’ora dal novantesimo – fino a quel momento forse l’Arezzo aveva meritato qualcosa di più – proprio con una rete di Scappini.

————————

  SAVONA – ANCONA 1 – 2

Partita interessante, combattuta, vivace, vinta dall’Ancona grazie ad una doppietta di Cognigni un gol nel primo ed un altro nella ripresa. Con questa affermazione i dorici consolidano il loro quarto posto in classifica.

Il Savona aveva pareggiato la prima rete degli ospiti con un gol di Dell’Agnello. Tornati sotto di una rete i liguri avrebbero potuto pareggiare ancora e magari lo avrebbero meritato. Ottenuto a pochi minuti dalla fine della partita un rigore, purtroppo per il Savona, il tiro di Palumbo dagli undici metri veniva parato dal portiere marchigiano.

———————-

 RIMINI – PISA 1 – 1

Giusto pareggio. Ma il Pisa puntava al risultato pieno per restare nella scia della capolista. Invece è scivolata a sette punti di distacco. E l’inseguimento alla Spal si fa sempre più difficile.

Comunque il pari è giusto. Il Rimini non perde in casa da tre mesi. Il Pisa, invece, sebbene senza alcuni titolari, poteva e doveva vincere. Comunque è vero anche che i nerazzurri faticano molto, troppo – vedi la precedente partita in casa contro la Carrarese – a vincere le partite. Ci sono dei problemi di natura tattica che Gattuso dovrà fare di tutto per eliminarli assicurando alla squadra un maggiore rendimento particolarmente in zona gol.

La partita. Pisa in vantaggio dopo un’ora su rigore con Eusepi (era stato atterrato Peralta). Il Rimini pareggiava nel finale di partita con Albertini.

————————

 TUTTOCUOIO – PISTOIESE 0 – 0

Un pareggio che scontenta le due squadre perché entrambe hanno urgente bisogno di tanti punti per la loro scarsa classifica. Tuttocuoio amareggiato per aver fallito un rigore con Shekiladze che mandava la palla sul palo. Comunque questo è il secondo pareggio consecutivo (prima con L’Aquila), quindi ha interrotto una lunga disastrosa serie di sconfitte.

Per la Pistoiese è un no meno amaro perché è imbattuta da quattro giornate (vinto con Lupa Roma e Rimini e pari con Lucchese e Tuttocuoio).

———————

PRATO – TERAMO  0 – 0

Il Prato meritava il successo. Nel primo tempo ha sfiorato più volte il gol (hanno colpito pure una traversa). Ha insistito all’attacco anche nella ripresa, ma il catenaccio del Teramo ha resistito. Un problema del Prato : deve creare degli schemi tattici tali da mettere nelle condizioni i bombers di segnare più gol. In 25 partite ne ha segnati 19 sono davvero pochi.

———————–

  CARRARESE – L’AQUILA 2 -1    

Meritato successo della Carrarese ottenuto su un campo al limite della praticabilità. Ospiti in vantaggio dopo un quarto d’ora, rete di Sandomemico. I marmiferi dopo una decina di minuti, pareggiavano con Gherardi per segnare poi il secondo gol con Cais (quinto gol personale).

Nella ripresa gli episodi più significativi l’espulsione dell’abruzzese Maccarone, fallo in area, con conseguente rigore per la Carrarese con Dettori sprecava calciando sul fondo.

 

———————-

MACERATESE – SIENA 4 – 2

Bene i marchigiani sei risultati utili consecutivi con 4 vittorie e 2 pareggi; male invece i senesi apparsi poco determinati, senza gioco, rassegnati.

Maceratese con due reti nei primi venti minuti autore  Foglia; Siena incapace a fronteggiare gli assalti degli avversari che segnavano ancora alla mezzora con Colombi.

Nella ripresa il Siena accorciava le distanze con Minotti. Ma poco dopo la Maceratese realizzava il quarto gol ancora, con Foglia. Inutile la seconda rete dei toscani con Mastronunzio allo scadere della partita.

Ultime cinque partite del Siena : quattro sconfitte ed un pari. Bilancio disastroso che impone una pronta riflessione dei responsabili del club bianconero.

—————————-

 LUPA ROMA – SPAL  1 – 5

Il risultato numerico esprime da solo la differenza dei valori tra le due squadre. La Spal, guidata dal fiorentino Leonardo Semplici, è leader della classifica e questo è stato il suo 13° risultato utile consecutivo.

I gol. Tripletta di Cellini (11°gol personale); gli altri due autori Finotto e Zigoni.

La Lupa Roma falliva un rigore con Fofana e segnava con Daffara il gol della bandiera.

————————–

 

LUCCHESE – SANTARCANGELO 1 – 1

La Lucchese è ad un passo dall’emergenza. Nelle ultime sei partite tre sconfitte (Maceratese, Siena, Ancona) e tre pareggi (Pistoiese, Prato, Santarcangelo. Insomma dei 18 punti in palio i rossoneri ne hanno presi appena tre. Un bilancio fallimentare.

Nemmeno il ritorno dell’allenatore Baldini sembra essere stata una mossa azzeccata. Per il nuovo tecnico due partite, un punto. Alla Lucchese è vero che mancavano Filippo Lorenzini e Niko Bianconi fermati dal giudice, ma queste assenze non bastano a giustificare un comportamento così negativo della squadra contro il Santarcangelo.

La squadra di Baldini era andata in vantaggio dopo un quarto d’ora con Pozzebon (5° rete personale) e gli ultimi venti minuti in superiorità numerica per l’espulsione del romagnolo Mori per doppia ammonizione.

Nonostante questa situazione di favore la Lucchese nella ripresa è apparsa sbiadita, senza idee, senza gioco. Ed il Santarcangelo ne ha approfittato per segnare, a dieci minuti dalla fine, il gol del pareggio con Ilari. Una situazione molto critica che Giovanni Galli responsabile dell’area tecnica della Lucchese, deve risolvere prima possibile.

——————

CLASSIFICA

Spal p. 55;

Pisa p. 48;

Maceratese p. 45;

Ancona p. 42;

Carrarese p. 38;

Arezzo e Siena p. 34;

Pontedera p. 33;

Teramo p. 32;

Pistoiese e Lucchese p. 27;

Tuttocuoio p. 26;

Prato, Santarcangelo e Rimini p. 25;

L’Aquila p. 20;

Lupa Roma p. 16;

Savona p. 12.

—————————-

 

RISULTATI

Carrarese-L’Aquila 2-1; Maceratese-Siena 4-2; Rimini-Pisa 1-1; Lupa Roma-Spal 1-5; Prato-Teramo 0-0; Tuttocuoio-Pistoiese 0-0; Savona-Ancona 1-2; Arezzo-Pontedera 0-1; Lucchese-Santarcangelo 1-1.

—————————

 

  PROSSIMO TURNO

SABATO PROSSIMO – Teramo-Carrarese ore 15; Lucchese-Rimini ore 17,30; Tuttocuoio-Lupa Roma ore 17,30; Pisa-Savona ore 20,30.

DOMENICA 13 MARZO – Pistoiese-Prato ore 15; Spal-Maceratese ore 15; Santarcangelo-L’Aquila ore 15; Ancona-Arezzo ore 17,30; Siena-Pontedera 17,30.

—————————-

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »