energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Lega Pro, delle toscane vince solo la Carrarese Sport

Firenze – Delle nove partite della 25° giornata del Girone B del campionato della Lega Pro (due derby toscani Tuttocuoio-Pistoiese ed Arezzo-Pontedera) ben sei sono state anticipate ad oggi sabato (impegnate sei squadre toscane).

Delle toscane ha vinto solo la Carrarese che ora è quinta da sola in classifica. TreLega Pro, delle toscane vince solo la Carrarese pareggi nessuno dei quali gradito dalle squadre interessate : no dal Pisa perchè da cinque sono saliti a sette i punti di distacco dalla capolista Spal; no dal Prato che avrebbe bisogno di vincere per migliorare la sua precaria classifica, no dal derby Tuttocuoio-Pistoiese perché ad entrambe servono punti per la loro classifica.

Infine tracollo del Siena a Macerata. Una sconfitta che richiede una riflessione dei dirigenti e dei tecnici senesi.

——————–

RIMINI – PISA 1 – 1

Giusto pareggio. Ma per il Pisa è un risultato amaro in quanto ritorna a sette punti il distacco in classifica la capolista Spal che ha vinto ancora una volta.

E’ vero che il Rimini non perde in casa da tre mesi e che in questa partita al Pisa sono mancati alcuni importanti titolari. Ma è anche vero che i nerazzurri faticano molto, troppo – vedi ultima partita contro la Carrarese – a vincere le partite. Segno che la squadra ha qualche problema. E Gattuso, che vive e soffre più dei suoi giocatori le partite, deve trovare la strada per rendere la squadra più positiva e più sicura.

Dunque il Pisa, contro il Rimini, ha interrotto la serie dei successi – 4 nelle ultime 4 partite – per accontentarsi di un pareggio. Eppure i nerazzurri dopo un’ora di partita erano andati in vantaggio su rigore con Eusepi (era stato atterrato Peralta). Il rigorista veniva ammonito in quanto dopo il rigore si toglieva la maglia. Forse per questo gesto Eusepi sarà multato dalla società.

Il Rimini pareggiava nel finale di partita con Albertini.

————————

TUTTOCUOIO – PISTOIESE 0 – 0

Un pari che non può soddisfare le due squadre. Tuttocuoio aveva avuto l’opportunità di vincere in quanto a due minuti dalla fine ha usufruito di un rigore. Ma Shekiladze calciava dal dischetto su palo. Un errore del giocatore più importante della squadra di Ponte a Egola.

Per la squadra di casa è il secondo pareggio consecutivo (prima con L’Aquila). Dunque dopo una lunga disastrosa serie di sconfitte Tuttocuoio ha fermato il crollo in classifica.

Per la Pistoiese è un no relativo. Perché forse, visto il suo comportamento in questa partita non meritava di più. Comunque il recente bilancio della Pistoiese è davvero positivo. E imbattuta da quattro giornate (vinto con Lupa Roma e Rimini e pari con Lucchese e Tuttocuoio).

———————

PRATO – TERAMO 0 – 0

Il Prato meritava il risultato pieno. Segnatamente nel primo tempo i lanieri hanno sfiorato più volte il gol (hanno colpito pure una traversa). Purtroppo senza esito. Hanno insistito anche nella ripresa, ma il Teramo, attuando un vero e proprio catenaccio, è riuscito a strappare lo zero a zero.

Purtroppo il Prato non riesce ad uscire dalla bassa classifica. E sarà sicuramente faticoso risalire la china se la squadra non segnerà un numero maggiore di gol.

———————–

CARRARESE – L’AQUILA 2 -1

La Carrarese ha rispettato il pronostico che la vedeva favorita. Un successo meritato ottenuto su un campo al limite della praticabilità. Erano gli ospiti a passare in vantaggio dopo un quarto d’ora con bella rete di Sandomemico. Pareggiavano i marmiferi – assenti gli squalificati Emanuel Gyasi e Simone Sales – dopo una decina di minuti, passando poi in vantaggio allo scadere del primo tempo con Cais (quinto gol personale).

Nella ripresa gli episodi più significativi sono stati, a dieci minuti dalla fine, l’espulsione dell’abruzzese Maccarone, fallo in area, con conseguente rigore per la Carrarese. Dal dischetto calciava Dettori

mandando la palla sul fondo.

———————-

MACERATESE – SIENA 4 – 2

Una bella gara dei marchigiani che hanno confermato il loro ottimo momento (sei risultati utili consecutivi con 4 vittorie e 2 pareggi), invece una prova incolore, allarmante dei senesi apparsi poco determinati, senza gioco, presto rassegnati.

Dopo soli venti minuti la Maceratese era già in vantaggio di due reti autore il centrocampista Fabio Foglia (nella ripresa andava ancora a bersaglio). Partita in mano sempre dei marchigiani con un Siena incapace a fronteggiare gli assalti degli avversari che segnavano ancora alla mezzora con Colombi.

Con un passivo di tre reti nel primo tempo, il Siena nella ripresa accorciava presto le distanze con Minotti. Ma poco dopo la Maceratese realizzava il quarto gol ancora, appunto con Foglia. Inutile la seconda rete del Siena con Mastronunzio allo scadere della partita.

Nelle ultime cinque partite i senesi hanno totalizzato quattro sconfitte ed un pari. Dunque un bilancio disastroso che impone una pronta riflessione in casa bianconera per trovare una soluzione che registri un’inversione di marcia.

—————————-

LUPA ROMA – SPAL 1 – 5

Il risultato numerico esprime da solo la differenza dei valori tra le due squadre. Una differenza che non sorprende considerato che Lupa Roma è penultima in classifica; mentre la Spal, guidata dal fiorentino Leonardo Semplici, è leader della classifica. In questo incontro ha centrato, abbastanza facilmente, il suo 13° risultato utile consecutivo.

Ed ha riportato a sette punti il vantaggio sul Pisa suo diretto avversario in classifica.

I gol. Tripletta di Cellini : due reti in apertura di ripresa e la terza qualche minuto prima del fischio finale (11°gol personale). Gli altri due, sempre nella ripresa, autori Finotto e Zigoni.

La Lupa Roma, dopo aver fallito nel primo tempo un rigore con Fofana, segnava con Daffara il gol della bandiera.

———————–

DOMANI FARI PUNTATI

SU AREZZO – PONTEDERA

Domani le altre tre partite della 25° giornata. Ad Arezzo arriva il Pontedera, senza lo squalificato Federico Vettori. Visti i recenti risultati delle due squadre, gli amaranto aretini dovrebbero avere la meglio.

Mentre la Lucchese, pur senza Filippo Lorenzini e Niko Bianconi fermati dal giudice, è in casa e può battere il Santarcangelo alla condizione di non sottovalutare assolutamente i romagnoli.

Mentre a Savona fa tappa Ancona. Ed i dorici possono acciuffare un risultato positivo.

——————

CLASSIFICA

Spal p. 55;

Pisa p. 48;

Maceratese p. 45;

Ancona p. 39;

Carrarese p. 38;

Arezzo e Siena p. 34;

Teramo p. 32;

Pontedera p. 30;

Pistoiese p. 27;

Lucchese e Tuttocuoio p. 26;

Prato e Rimini p. 25;

Santarcangelo p. 24;

L’Aquila p. 20;

Lupa Roma p. 16;

Savona p. 12.

—————————-

RISULTATI

Carrarese-L’Aquila 2-1; Maceratese-Siena 4-2; Rimini-Pisa 1-1; Lupa Roma-Spal 1-5; Prato-Teramo 0-0; Tuttocuoio-Pistoiese 0-0.

———————

DOMANI – Savona-Ancona, ore 14, arbitro Alessandro Pietropaolo di Modena; Arezzo-Pontedera, ore 15, arbitro Andrea Zingarelli di Siena; Lucchese-Santarcangelo, 17,30, arbitro Francesco Fourneau di Roma.

PROSSIMO TURNO

SABATO 12 – Teramo-Carrarese ore 15; Lucchese-Rimini ore 17,30; Tuttocuoio-Lupa Roma ore 17,30; Pisa-Savona ore 20,30.

DOMENICA 13 – Pistoiese-Prato ore 15; Spal-Maceratese ore 15; Santarcangelo-L’Aquila ore 15; Ancona-Arezzo ore 17,30; Siena-Pontedera 17,30.

—————————-

Print Friendly, PDF & Email

Translate »