energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Lega Pro: delle Toscane vincono solo Pisa e Lucchese Sport

Firenze – Questa la sintesi della 33° giornata del Girone B del campionato di Lega Pro di calcio disputata mercoledì e giovedì. La capolista Teramo ha portato a cinque i punti di vantaggio sull’Ascoli; delle otto squadre toscane hanno vinto solo Pisa e Lucchese. Hanno pareggiato Prato, Pontedera e Pistoiese; sono state sconfitte Grosseto, Tuttocuoio e Carrarese. Insomma non è un gran bilancio.

—————

Il Pisa ha vinto a Carrara. Dunque inversione di marcia dopo tante amarezze e tanti risultati negativi. Un successo che riapre le speranze di entrare nel terzetto che disputerà i playoff. Con questo successo il Pisa aveva affiancato L’Aquila al quarto posto. Ma gli abruzzesi oggi vittoriosi a Savona hanno “ricacciato” i nerazzurri pisani su un gradino più in basso.

Comunque se mercoledì prossimo dovesse vincere il recupero a Reggio Emilia – compito non facile – il Pisa in classifica tornerebbe a dividere la quarta posizione con gli abruzzesi.

Per la Carrarese, naturalmente, incassare un gol dopo soli tre minuti è stato un grave handicap. Comunque con 41 punti in classifica può dormire sonni tranquilli. In fondo la salvezza era l’obiettivo a cui aspirava la società all’inizio del campionato. E lo ha raggiunto con largo anticipo.

———————–

Risultato di parità – 1 a 1 – a Pontedera ospite la Pistoiese. Vantaggio dei padroni di casa con De Cenco; pareggio degli “arancioni” con Ricci.

Un pari in trasferta non si butta via, ma la Pistoiese in classifica è in piena zona playout e per uscirne servono vittorie. Sarebbe molto positivo se riuscisse ad assicurarsi i due recuperi che giocherà in casa contro Ancona e Santarcangelo.

Il Pontedera, anche se attraversa un momento non particolarmente felice, vanta in classifica una posizione più che tranquilla. Quindi nessun problema se non quello di togliersi qualche altra bella soddisfazione.

———————-

Una rete per parte tra Prato e Reggiana. E’ andata a segno la squadra emiliana con Spano; hanno pareggiato i pratesi con Bocalon (15° gol personale). Giusto risultato. La Reggiana si è confermata al terzo posto, ma rimane lontano dalle due che la precedono (Teramo e Ascoli); il Prato – quarto risultato utile consecutivo – rimane ai confini della zona playout. Deve per forza far meglio nelle prossime partite.

————————

Il Grosseto è stato sconfitto a Santarcangelo. Per i maremmani uno stop dopo tre risultati utili (due pari ed una vittoria). Dovranno però riprendere a vincere prima possibile perché ora in classifica sono scivolati nei pressi della zona playout.

—————————

Ancora un successo della Lucchese che allunga la striscia dei risultati positivi. Con i tre punti conquistati oggi contro il San Marino, la squadra di Giuseppe Galderisi vanta in classifica 47 punti, quota arcisicura per la salvezza che, in fondo, è il traguardo preventivato dalla società all’inizio del campionato.

Contro la squadra della piccola repubblica tutto (o quasi) facile per la Lucchese anche se priva degli squalificati Daniele Ferretti e Riccardo Calcagna. A facilitare il successo dei padroni di casa pure la circostanza che il San Marino alla fine del primo tempo restava in dieci per l’espulsione di Benassi che procurava il fallo in virtù del quale i toscani godevano di un rigore trasformato da Forte.

E negli ultimi 25 minuti in nove per l’espulsione pure di Armada. Ed il San Marino finiva con tre palloni al passivo. Un amaro esordio per il tecnico Fulvio D’Addario.

Dunque Lucchese in vantaggio allo scadere del primo tempo; ancora in gol dopo un’ora di partita con il montenegrino Raicevic e terza rete dei rossoneri con l’irresistibile Forte – 12° gol personale – che si confermava acquisto prezioso per la Lucchese.

—————————–

Continua la travolgente marcia della capolista Teramo che oggi contro Tuttocuoio ha siglato il 23° risultato utile consecutivo. Ed ha portato a cinque il vantaggio sull’Ascoli secondo in classifica.

Nonostante l’impegno niente da fare per Tuttocuoio messo sotto con tre reti. Apriva le segnature Donnarumma capocannoniere con 19 gol (è già stato acquistato dal Milan), proseguiva Perrotta e chiudeva la serie con il terzo gol Lapadula, su rigore. Per questo bomber teramano sono 16 le reti personali. E con Donnarumma forma il tandem meraviglia, 35 gol, del girone B.

Tuttocuoio anche senza lo squalificato Abdoulaye Balde, ha cercato senza esito di contrastare il forte avversario. Comunque la squadra di Alvini che rappresenta Ponte a Egola, piccolo centro della Provincia di Pisa e matricola della Lega Pro ha già virtualmente acciuffato la salvezza. Quindi dieci e lode.

———————-

L’Aquila ha vinto – tre a zero il risultato – a Savona centrando così il suo quarto successo consecutivo. Ed è tornata ad occupare da sola il quarto posto (era stata affiancata dal Pisa che retrocede al quinto posto)

———————.

L’Ascoli in casa contro il Piacenza non è andato oltre il pari confermando di attraversare un momento di scarso rendimento (quattro giorni fa era tornato battuto da Forlì). Vantaggio del Piacenza dopo una decina di minuti con Matteassi; pareggio dell’Ascoli, privo di quattro titolari squalificati, all’inizio della ripresa con Berrettoni.

——————

Ancona passa sul campo del Gubbio ed in classifica si porta a quota 48. Per i dorici la speranza alla fine di farcela ad entrare nel terzetto che disputerà i playoff. Ha vinto segnando due reti negli ultimi dodici minuti. Prima con Bondi, poi con Paponi. Il Gubbio non attraversa un buon periodo, ma è ancora abbastanza lontano dalla zona playout.

——————

Vola la Spal di Leonardo Semplici, in panchina dametà campionato e lo scorso anno allenatore della Primavera della Fiorentina. Oggi ennesimo successo contro il Forlì. Gli estensi sono andati in vantaggio dopo tre minuti con Finotto – sesta rete personale –; raddoppiato con Cottafava allo scadere del primo tempo; e messo a segno la terza rete a cinque munti dalla fine con Togni.

———————–

———————–

GIRONE A – L’Arezzo, unica squadra toscana in questo girone, ha acciuffato oggi pomeriggio un altro risultato positivo pareggiando, zero a zero, a Vicenza. Un punto importante per migliorare la classifica, punti 45, quindi salvezza già sicura. Un bel traguardo per una squadra ammessa in extremis al campionato. Sabato 11 aprile l’Arezzo ospiterà alle ore 16 la Cremonese.

———————-

CLASSIFICA

(Girone B)

1°)  Teramo p. 65;

2°)  Ascoli p. 60;

3°)  Reggiana p. 55;

4°)  L’Aquila p. 54;

5°)  Pisa p. 51;

6°)  Spal p. 49;

7°)  Ancona p. 48;

8°)  Lucchese p. 47;

9°)  Pontedera p. 45;

10°) Tuttocuoio p. 44;

11°) Carrarese p. 41;

12°) Gubbio p. 39;

13°) Grosseto p. 38;

14°) Santarcangelo p. 37;

15°) Prato p. 36;

16°) Savona p. 35;

17°) Pistoiese p. 34;

18°) Forlì p. 33;

19°) Piacenza p. 29;

20°) San Marino p. 26.

———————

 

Partite da recuperare. Pistoiese-Ancona mercoledi 8 aprile ore 15; Reggiana-Pisa mercoledì 8 aprile ore 20,45; Pistoiese-Santarcangelo, ore 15.

—————————-

 

RISULTATI

(33° Giornata)

Prato-Reggiana 1-1; Santarcangelo-Grosseto 2-1; Carrarese-Pisa 1-2; Pontedera-Pistoiese 1-1; Lucchese-San Marino 3-0; Savona-L’Aquila 0-3; Ascoli-Piacenza 1-1; Teramo-Tuttocuoio 3-0; Gubbio-Ancona 0-2; Spal-Forlì 3-0.

——————

PROSSIMO TURNO

(34° Giornata)

VENERDI’ 10 : Piacenza-Santarcangelo, ore 19,30;

—————-

SABATO 11 : Tuttocuoio-Savona, ore 14,30; Grosseto-Ascoli, ore 15; Teramo-Lucchese, ore 15.

—————-

DOMENICA 12 : Pistoiese-L’aquila, ore 11; Ancona-Prato, ore 12,30; Reggiana-Carrarese, ore 14,30; Forlì-Pontedera, ore 16; San Marino-Gubbio, ore 18.

—————

LUNEDI 13 : Pisa-Spal, ore 20,45.

———————–

Print Friendly, PDF & Email

Translate »