energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Lega Pro-Girone B: sprint finale, toscane fuori dai giochi Sport

Firenze – Ancora tre giornate per giungere alla conclusione della regular season del Campionato di Lega Pro di calcio. Siamo, dunque, allo sprint finale e per il calcio toscano si profila un bilancio negativo. Infatti nessuna delle otto squadre è in lizza per salire in serie B. Il Pisa teoricamente potrebbe ancora entrare nel playoff, ma dovrebbe risultare una delle due migliori quarte dei tre gironi.

Saranno promosse direttamente le squadre vincitrici dei tre raggruppamenti (A,B,C); mentre le seconde e le terze classificate di ciascun girone (in quello B al momento sono candidate Ascoli e Reggiana) più le due migliori quarte (una potrebbe essere, appunto, il Pisa) disputeranno i playoff. La squadra vittoriosa salirà in serie B.

Dunque siamo alla resa dei conti. Nel girone B le partite di questa 36° giornata saranno giocate domani domenica pomeriggio tutte con inizio alle ore 15.

Teramo, attuale capolista, è lanciatissima e dovrebbe essere la squadra che sale subito in serie B. Domani ospita il Pontedera. I toscani, che non hanno più nulla da chiedere a questo loro ottimo campionato, probabilmente non saranno sollecitati da grandi motivazioni per poter contrastare con successo gli abruzzesi che, tra l’altro, non conoscono sconfitte da 24 giornate.

Le candidate ai playoff. L’Ascoli ormai è sicuro con i suoi 64 punti. La Reggiana, se dovesse collezionare qualche sconfitta, potrebbe essere agganciata da Spal e Pisa, dirette inseguitrici in quanto si trovano distaccate di soli quattro punti.

Domani Ascoli e Reggiana, sulla carta, sembrerebbero non correre troppi rischi. Ma non avranno vita facile in quanto i rispettivi avversari – la Reggiana riceve il San Marino; l’Ascoli è ospite del Santarcangelo – viaggiano nella bassa classifica quindi faranno di tutto per strappare un risultato positivo.

Comunque la Spal, squadra più in forma del momento, domani di scena a Carrara dovrà vincere se intende mantenere viva la speranza di entrare nei playoff. Stessa

situazione per il Pisa che, ritrovato gioco e fiducia, confida di passare sul pur tosto campo dell’Ancona.

Retrocessioni. L’ultima in classifica di ciascuno dei tre gironi scenderà subito in serie D. Quelle che finiranno al 16°,17°,18° e 19° posto disputeranno i playout. Chi vincerà questo mini torneo resterà in serie C/1.

Per il Girone B duello incerto tra Piacenza e San Marino per chi dovrà scendere subito in serie D. Domani il Piacenza sarà in casa contro L’Aquila che sembra ormai aver tirato i remi in barca; mentre il San Marino giocherà a Reggio Emilia ed appare difficile che possa evitare la sconfitta. Anche perché gli emiliani hanno bisogno di punti per difendere la terza posizione in classifica.

Le quattro squadre del Girone B al momento per disputare i playout – oltre ad una tra Piacenza e San Marino – sono Savona, Pistoiese e Forlì. Ma in queste ultime tre giornate nessuna sorpresa se qualcuna si tirerà fuori a danno magari del Prato, Grosseto, Santarcangelo oppure del Gubbio che si trovano al limite della zona playout. Né la Carrarese matematicamente è tranquilla con i suoi 41 punti.

Intanto domani c’è lo scontro diretto fra Forlì e Savona. Per chi perde sarà difficile uscire dai playout. La Pistoiese riceve il Gubbio. Un brutto cliente per i toscani che tra l’altro, non avranno Vito Di Bari e Nicola Falasco squalificati. Gli eugubini se perdono scivolano in “zona pericolo” quindi si presenteranno agguerriti. Ma certo la Pistoiese non può assolutamente fallire il successo.

Aria di bassa classifica domani si respira anche a Grosseto ospite il Prato. Un derby nel quale non mancheranno tensioni ed agonismo. I maremmani, senza Daniel Onescu “fermato” dal giudice, ed i pratesi privi degli squalificati Matteo Cavagna e Jacopo Fanucci, si daranno battaglia per l’intera partita che appare molto equilibrata.

In un quadro così pieno di ansia c’è anche un derby senza problemi. E’ quello che si giocherà sul campo di Pontedera tra Tuttocuoio e Lucchese. Due squadre ormai tranquille quindi dovrebbero privilegiare la qualità del gioco rispetto al risultato numerico.

—————

CLASSIFICA

(Girone B)

1°) Teramo p. 68;

2°) Ascoli p. 64;

3°) Reggiana p. 59;

4°) Spal e Pisa p. 55;

6°) L’Aquila p. 54;

7°) Ancona p. 53;

8°) Pontedera p. 48;

9°) Lucchese e Tuttocuoio p. 47;

11°)Carrarese p. 41;

12°)Gubbio, Grosseto, Prato e Santarcangelo p. 40;

16°)Forlì, Pistoiese p. 39;

18°)Savona p. 36;

19°)Piacenza p. 30;

20°)San Marino p. 30.

———————————-

PROSSIMO TURNO

(36° Giornata)

GIRONE B. Domani domenica ore 15 : Ancona-Pisa, arbitro Federico Dionisi di L’Aquila; Carrarese-Spal, arbitro Livio Marinelli di Tivoli; Forlì-Savona, arbitro Valerio Marini di Roma; Grosseto-Prato, arbitro Enzo Vesprini di Macerata; Pistoiese-Gubbio, arbitro Paolo Formato di Benevento; Piacenza-L’Aquila, arbitro Lorenzo Muzzi di Molfetta; Reggiana-San Marino, arbitro Matteo Proietti di Terni; Santarcangelo-Ascoli, arbitro Eros Lacagnina di Caltanissetta; Teramo-Pontedera, arbitro Riccardo Baldicchi di Città di Castello; Tuttocuoio-Lucchese, arbitro Tea Spinelli di Terni.

———————–

Print Friendly, PDF & Email

Translate »