energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Lega Pro, Girone B: Teramo in serie B, Grosseto e Carrara salve Sport

Firenze – E’ stata giocata oggi sabato la penultima giornata della regular season del campionato di Lega Pro di calcio. Per quanto riguarda il Girone B questo turno ha detto :

–   Il Teramo ha vinto il girone ed è matematicamente in serie B;

–   Ascoli e Reggiana sono le due squadre che disputeranno i playoff;

–   Grosseto e Carrarese si sono tirate fuori dalla zona retrocessione;

–   La Spal dice addio alle speranze di entrare nei playoff;

–   Se il campionato regolare fosse finito oggi disputerebbero i playout Piacenza, Gubbio, Forlì e Savona. Ma sono a rischio anche Prato e Santarcangelo che si trovano solo un punto sopra la zona playout ed in misura minore la Pistoiese sopra tre punti.

–   Il San Marino scenderebbe in serie D.

——————-

Non era difficile prevedere che la Reggiana sarebbe passata a Lucca anche se non per tre a zero, ma con un punteggio meno perentorio. Non era difficile perché la squadra toscana non ha più niente da chiedere al suo ottimo campionato; mentre quella emiliana aveva bisogno dei successo per “blindare” il terzo posto necessario per disputare i playoff.

In apertura di partita rigore per la Reggiana realizzato da Bruccini e nella ripresa succedeva un po’ di tutto. La Lucchese finiva la partita in nove – espulso prima Pagano, e nelle battute finali Forte – mentre la Reggiana, ad un quarto d’ora dalla fine raddoppiava con De Giosa ed a pochi minuti dalla fine metteva a segno la terza rete con Petkovic.

—————–

La Pistoiese strappa un punto a Ferrara contro la Spal e compie un altro importante passo verso la zona tranquilla della classifica. E’ stata una partita molto combattuta fra due squadre che hanno lamentato diverse assenze. Al 22’ Spal in vantaggio con Zigoni. Ma a venti minuti dalla fine la Pistoiese trovava la rete del pareggio con Romeo (6° gol personale). La squadra toscana non è matematicamente salva, ma considerato che sabato prossimo sarà in casa contro il Savona sembra logico ipotizzare che i rischi di venire coinvolta nei playout sono praticamente svaniti.

———————-

Il Prato pareggia in casa con il Santarcangelo. Si è così complicato la vita nel senso che rimane nel gruppetto di squadre che rischiano di partecipare ai playout per cercare la salvezza. Un pareggio, quindi, non gradito a nessuna delle due squadre che restano appaiate a quota 41 punti.

Una mezza battuta a vuoto inaspettata dal Prato che, salvo la sconfitta di una settimana fa a Grosseto, aveva messo in fila sei risultati utili dando l’impressione di aver trovato un buon rendimento.

Alla mezzora i lanieri andavano in vantaggio con il bomber Bocalon (16° rete personale). Ma a venti minuti dalla fine il Santarcangelo pareggiava con De Respinis.

————————

La Carrarese è passata a vele spiegate sul campo del Pontedera. Ha vinto per due a zero – reti segnate entrambe nel primo tempo – Belcastro al 10’; Di Sabato al 45’ – cancellando così il rischio di essere risucchiata in zona playout.

I marmiferi hanno offerto una prova gagliarda meritevole del successo. I giocatori hanno dato il massimo forse anche intimoriti dalle ire del patron Gigi Buffon quando, una settimana fa in quanto battuti in casa dalla Spal, aveva loro imposto subito un ritiro punitivo.

Un successo favorito anche da un Pontedera demotivato perché può presentare già un brillante bilancio. E lo sarà ancora di più se riuscirà a conservare – cosa molto possibile – il nono posto in classifica perché allora finirà nel tabellone principale della Coppa Italia.

———————–

 Gran colpo del Grosseto a L’Aquila. I maremmani hanno centrato il risultato pieno grazie al quale sono matematicamente fuori dalla zona playout. Sono andati in vantaggio su rigore concesso dopo un’ira di gioco per un fallo di Carini su Pichlmann che poi era proprio attaccante austriaco a mettere in rete dal dischetto.

In fondo è stata una vittoria super meritata perché sono stati i grossetani a “fare” la partita. L’allenatore Massimo Silva tira un giusto sospiro di sollievo. Una settimana fa aveva guidato la squadra al successo anche contro il Prato.

——————

Tra Pisa e Tuttocuoio è stata una partita a bassi ritmi e limitato agonismo visto che non aveva particolari riflessi sulla classifica. Il primo tempo si chiudeva con una rete per parte. Andavano in vantaggio, dopo una ventina di minuti, i nerazzurri con il bomber Arma, pareggiava quasi subito il Tuttocuoio con Colombo (11° rete personale).

Dopo un’ora di partita il gol vincente del Pisa realizzato da Finocchio. Tutto qui. Derby, insomma, da fine stagione. Il Pisa chiude, praticamente, il campionato con un bilancio molto fallimentare rispetto agli obbiettivi; la matricola Tuttocuoio invece con un saldo estremamente positivo.

——————–

Il Teramo, come era nelle previsioni, è passato a Savona con due reti. Gol in apertura di partita con Di Paolantonio e dopo un’ora abbondante con Lapadula. Da sottolineare che il Teramo quest’anno ha avuto una strepitosa coppia di attaccanti. Ha totalizzato ben 41 reti (Lapadula 21 e Donnarumma 20).

———————-

L’Ascoli, con più fatica del previsto, si aggiudica il risultato contro l’Ancona e conferma il suo diritto a disputare i playoff. I marchigiani andavano in vantaggio dopo una ventina di minuti con Grassi; pareggiavano i dorici all’inizio della ripresa con Cognini. Ma a due minuti dalla fine l’Ascoli tornava in vantaggio su rigore realizzato da Perez.

——————–

Il Piacenza espugna il campo del Gubbio con una rete lampo di Bini e in classifica tiene lontano il San Marino fanalino di coda. Per il Gubbio questa sconfitta interna significa playout sicuri.

—————————-

AREZZO RIMSTO IN 10

SCONFITTO A NOVARA (1-0)

GIRONE A. L’Arezzo ieri è stato sconfitto a Novara per 1 a 0, gol segnato a venti minuti dalla fine da Della Rocca. Nonostante che nell’ultimo quarto d’ora i toscani fossero rimasti in dieci per l’espulsione di Gambadori, sfioravano il pari. Gli amaranto toscani, ottavi in classifica, sabato prossimo, ultima giornata del campionato, saranno in casa contro il Sudtirolo.

——————

CLASSIFICA

(Girone B)

1°) Teramo p. 74;

2°) Ascoli p. 70;

3°) Reggiana p. 65;

4°) Pisa e Spal p. 59;

6°) L’Aquila ed Ancona p. 54;

8°) Tuttocuoio p. 50;

9°) Pontedera p. 48;

10°)Lucchese p. 47;

11°)Grosseto p.46;

12°)Carrarese p. 44;

13°)Pistoiese p. 43;

14°)Prato e Santarcangelo p.41;

16°)Gubbio, Forlì p. 40;

18°)Savona p. 37;

19°)Piacenza p. 36;

20°)San Marino p. 33.

———————————-

RISULTATI

(37° Giornata)

Ascoli-Ancona 2-1; Gubbio-Piacenza 0-1; L’Aquila-Grosseto 0-1; Lucchese-Reggiana 0-3; Pisa-Tuttocuoio 2-1; Pontedera-Carrarese 0-2; Prato-Santarcangelo 1-1; Spal-Pistoiese 1-1; San Marino-Forlì 3-1; Savona-Teramo 0-2.

——————–

ULTIMA GIORNATA

(38° Giornata)

GIRONE B. Sabato 9 maggio (ore 15). Ancona-L’Aquila; Carrarese-Prato; Forlì-Pisa; Grosseto-Gubbio; Pistoiese-Savona; Piacenza-Lucchese; Reggiana-Spal; Santarcangelo-Pontedera; Teramo-Ascoli; Tuttocuoio-San Marino.

—————————-

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »