energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Lega Pro: i tre derby toscani ad Arezzo, Livorno e Pistoiese Sport

Firenze – Questa terza giornata di ritorno del girone A del campionato di calcio di Lega Pro che si è chiusa con ben cinque pareggi, vedeva tre attesi derby toscani. Hanno vinto il Livorno a Carrara; l’Arezzo a Siena e la Pistoiese ospitando il Prato e per i lanieri la situazione ora è allarmante. Il Livorno lanciatissimo  si è portato ad un solo punto dalla Cremonese seconda in classifica; l’Arezzo prosegue nella sua marcia positiva ed occupa il quarto posto; mentre la Pistoiese si è portata in una zona tranquilla.

Non va oltre il pari Tuttocuoio; battuti il Pontedera e sono sei giornate che non vince e la Lucchese che però si è battuta alla grande nonostante importanti problemi di società ed ha affrontato questa difficile partita senza ben sei titolari.

———————————-

    PISTOIESE – PRATO 2 – 0

Il match si decideva nel primo tempo durante il quale la Pistoiese a conclusione di una superiorità territoriale meritava di raggiungere il riposo con le due reti. Dopo una ventina di minuti andava a bersaglio Hamlili (terzo gol personale) ed allo scadere del tempo con Minotti (seconda rete personale). Il Prato?. Si faceva vedere solo nella fase finale del tempo.

Nella ripresa non succedeva niente di particolare. I padroni di casa teneva bene il campo forte dei due gol di vantaggio. Il Prato cercava di reagire, ma solo raramente si faceva insidioso.

Per la Pistoiese si è trattato della sesta vittoria (più 10 pari e 6 sconfitte), con la quale la squadra si è portata in una zona tranquilla della classifica. Il Prato, nonostante gli ultimi acquisti – non male il debutto del centravanti De Marchi – è incappato nella 15° sconfitta ed è tornato all’ultimo posto in classifica che ora divide con Racing Foma. Insomma la sua situazione è allarmante.

————————————-

ROBUR SIENA – AREZZO 0 – 1

Vittoria sofferta, in parte anche fortunata dell’Arezzo. Un successo siglato dall’unico gol della partita realizzato da 44’ del primo tempo da Polidori (8° rete personale) con la complicità di un difensore senese che modificava la traettoria della palla che finiva in fondo al sacco.

E’ stato un valido confronto segnatamente nel primo tempo fra due squadre in un buon momento (venivano entrambe da una doppia vittoria (Siena su Pontedera e Giana; Arezzo su Como e Carrarese).

Per i bianconeri senesi, mercoledì prossimo in campo in il recupero con Pro Piacenza, un stop amaro, per Arezzo continua la marcia nei quartieri alti della classifica.

——————————–

CARRARESE – LIVORNO 0 – 2

Pronostico rispettato. Il Livorno ha faticato più del previsto, ma ha vinto centrando così la 13° partita utile consecutiva e proseguendo la sua caccia alla capolista Alessandria (labronici terzi in classifica)

Andava in vantaggio alla mezzora con Maritato e raddoppiava ad un quarto d’ora dalla fine su rigore realizzato dal bomber fiorentino Cellini che porta da 11 il numero dei gol personali.

Per la Carrarese terza sconfitta consecutiva (era reduce da due k.o. Giana ed Arezzo). Ma questa volta è uscita a testa alta. Anzi non meritava la sconfitta tanto meno siglata dal classico 2 a 0. Infatti nel primo tempo erano gli apuani a condurre la partita (colpivana anche un palo con Torelli). Ma era il Livorno in una delle pochissime azioni d’attacco ad andare in vantaggio.

Nella ripresa ancora Carrarese in a vanti, ma poi provocava un rigore con un fallo su Cellini ed era lo stesso bom,ber di irenze a mettere a segno il secondo gol.

——————————–

TUTTOCUOIO – LUPA ROMA 0 – 0

Partita senza tante emozioni. Più aggressivi i romani, mentre per i neroverdi toscani troppi errori. E qualche problema a dare vita a manovre veloci e ben organizzate. Purtroppo Tuttocuoio non attraversa un momento felice. Dovrà tornare al successo per evitare di scivolare in zona playout.

———————————–

OLBIA – PONTEDERA 3 – 2

Dopo aver chiuso il primo tempo in vantaggio (due a uno) il Pontedera negli ultimi cinque minuti della partita non solo si faceva raggiungere, ma incassava anche il gol della sconfitta. E così sono sei partite che non vince. E la situazione in classifica si fa delicata.

Su un campo infame per la pioggia battente, era l’Olbia ad andare in vantaggio dopo un quarto d’ora con una rete di Ragutzu (6° gol personale). Ma intorno alla mezzora il Pontedera prima pareggiava con il bomber Santini poi segnava il secondo gol con Kabashi.

Nella ripresa ritmi più modesti, con i toscani che sembravano in grado di portare a casa il successo. Invece nelle ultimissime battute del match si faceva infilare due volte (85’ e 88’) prima con Geroni, poi con il nuovo arrivato ad Olbia Ogunseye.

——————————–

  ALESSANDRIA – LUCCHESE 2 – 1

Una Lucchese combattiva, protagonista di una partita davvero di rilievo sul campo della capolista Alessandria. Ha sfiorato il “miracolo” di tornare a casa con un risultato positivo nonostante l’assenza di sette titolari alcuni passati ad altra società, altri infortunati (Forte, leader della classifica dei marcatori, Terreni, Martinez, Ashong, Migazzini, Zecchinato e Bruccini). Insomma assenze e problemi di società non hanno condizionato la prestazione sul campo. Ed andava pure in vantaggio, dopo venti minuti, con De Feo. Allo scadere di un’ora di partita l’Alessandria pareggiava con Gonzalez e con l’argentino passava in vantaggio su rigore al 73’.

————————————-

PIACENZA – RENATE 0 – 0

Partita equilibrata. Un incontro che non è riuscito a decollare. Per gli emiliani superiorità territoriale. Per loro qualche occasione da gol in più. Ma niente di significativo. Quindi giusto il pareggio.

—————————————

CREMONESE – PRO PIACENZA 1 – 1

Non essere andata oltre un pareggio per la Cremonese vuol dire che è stata una giornata davvero negativa perché il suo secondo posto in classifica trema. Non solo. Intanto il suo distacco dalla capolista Alessandria è salito a sette punti; mentre il Livorno si è portato ad un solo punto dai lombardi.

Gol quasi lampo del Pro Piacenza, ma dopo una ventina di minuti la Cremonese pareggiava con Scarsella. Nella ripresa i lombardi creavano tre-quattro limpide palle gol, ma le fallivano. Errori gravi.

——————————–

RACING ROMA – VITERBESE 0 – 0

E’ stata una partita con poche emozioni. La paura di perdere ha smorzato rischiose azoni d’attacco. Unico vantaggio per la squadra romana è stato quello di non essere più solo all’ultimo posto in classifica. Con il punto guadagnato contro la Viterbese ha raggiunto il Prato con il quale ora divide il ruolo di fanalino di coda.

——————————–

  COMO – GIANA 1 – 1

Il Como avrebbe meritato di vincere una partita che aveva condotto con sicurezza. Al 35’ i lariani passavano in vantaggio con Chinellato. Anche nella ripresa era il Como a dettare il gioco ed a sfiorare più volte la rete. Invece durante i minuti di recupero il Giana trovava il pari con Bruno.

———————————

 CLASSIFICA – Girone A  

1°)  Alessandria p. 53;

2°)  Cremonese p. 46;

3°)  Livorno p. 45;

4°)  Arezzo p. 42;

5°)  Renate p. 33;

6°)  Lucchese p. 32;

7°)  Olbia, Giana, Viterbese e Piacenza p. 31;

11°)  Como p. 30;

12°) Robur Siena  p. 29 ;

13°) Pistoiese p. 28;

14°) Carrarese e Tuttocuoio p. 22;

16°) Pontedera e Pro Piacenza p. 20;

18°) Lupa Roma p.19;

19°) Prato e Racing Roma p. 13.

——————–

La partita Pro Piacenza-Robur Siena, valida per la 19° giornata, a suo tempo non disputata, sarà recuperata mercoledì prossimo 25 gennaio alle ore 14,30.

————————————–

   MARCATORI (Girone A)   

16 RETI : Gonzalez (Alessandria); 15 RETI : Forte (Lucchese); 13 RETI : Bocalon (Alessandria); 12 RETI : Brighenti (Cremonese); 11 RETI : Cellini (Livorno); 10 RETI : Bruno (Giana); 9 RETI : Marzaglia (Renate); Pesenti (Pro Piacenza); Moscardelli (Arezzo); 8 RETI : Neglia (Viterbese); Polidori (Arezzo); Marotta (Robur Siena); Santini (Pontedera); 7 RETI : Razzitti (Piacenza); Rovini (Pistoiese); Capello (Olbia); 6 RETI : Marano (Viterbese); Colombo (Pistoiese), Sheldiladze (Tuttocuoio); De Sousa (Racing Roma); Chinellato (Como); Ragatzu (Olbia); 5 RETI : Terreni (Lucchese); Floriano (Carrarese), Bunino (Robur Siena); Piredda (Olbia); Franchi (Piacenza); Maritato e Murilo (Livorno); Baldassin e Fofana (Lupa Roma); Stanco, Scappini e Scarsella (Cremonese); 4 RETI : Taugourdeau e Mateassi (Piacenza); Grossi ed Erpen (Arezzo); Mendecino (Robur Siena); Belingheri (Cremonese); Terrani (Lucchese); Le Noci e Di Quinzio (Como); Romano (Prato); Iocolano (Alessandria); Kouko (Olbia), Loglio (Racing Roma); Maritato (Livorno)

—————————-

 22° GIORNATA  – GIRONE A

RISULTATI – Olbia-Pontedera 3-2; Pistoiese-Prato 2-0; Alessandria-Lucchese 2-1; Piacenza-Renate 0-0; Robur Siena-Arezzo 0-1; Carrarese-Livorno 0-2; Tuttocuoio-Lupa Roma 0-0; Cremonese-Pro Piacenza 1-1; Como-Giana 1-1; Racing Club Roma-Viterbese 0-0-

———————————–

 23° GIORNATA – 4° RITORNO

SABATO 28 gennaio : Lucchese-Tuttocuoio ore 14,30.

DOMENICA 29 gennaio : Giana-Cremonese, ore 14,30; Pro Piacenza-Olbia, ore 14,30; Pontedera-Pistoiese, ore 18,30; Arezzo-Alessandria; Prato-Carrarese, ore 16,30; Livorno-Como, ore 16,30; Viterbese-Piacenza; Renate-Racing Roma; Lupa Roma-Robur Siena.

———————————————–r

Print Friendly, PDF & Email

Translate »