energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Lega Pro: il riscatto del Pisa, vincono anche Prato e Carrarese Sport

Firenze – Questo 21° turno del Girone B del campionato di Lega Pro ha riportato il Pisa a riveder le stelle dopo due sconfitte; ha registrato, dopo cinque giornate negative il successo del Prato; anche la Carrarese è tornata a vincere nonostante i mille problemi dei quali è afflitto. Invece il Siena si è aggiudicato il derby con la Lucchese portandosi così al quinto posto in classifica.

Ancora una battuta d’arreso sia della Pistoiese che di Tuttocuoio e prima sconfitta in trasferta per l’Arezzo.

———————

 PISA – AREZZO 2-0

Il Pisa si è riscattato dopo le due consecutive sconfitte (Teramo ed Ancona) che avevano mandato su tutte le furie le migliaia di tifosi nerazzurri. E l’allenatore Gennaro Gattuso.

La squadra era attesa dal popolo pisano con i nervi a fuor di pelle, appunto, per le due recenti brucianti sconfitte. Ma la squadra con una prova di orgoglio si è riscattata battendo l’Arezzo e così è tornata la pace nella tifoseria nerazzurra (sugli spalti dell’Arena Garibaldi quasi 5500 spettatori).

La squadra è tornata al secondo posto in classifica e riprende la sua caccia alla capolista Spal. Ha messo il risultato al sicuro nel primo tempo con una doppietta del centravanti albanese Cani. E nella ripresa si è limitata a controllare la partita senza correre rischi. Tra l’altro durante la gara perdeva prima Tabanelli poi Crescenzi per infortunio (il forte uruguaiano Lores Varela, invece, era assente per indisposizione.

L’Arezzo ha piuttosto deluso. Non tanto per la sconfitta che ci poteva stare, ma per non essere riuscito mai a contrastare la marcia dei padroni di casa. E così ha interrotto la serie di nove partite utili registrando  la prima battuta d’arresto in trasferta dall’inizio del campionato.

—————————–

 

LUPA ROMA – PRATO 1-2

Finalmente il Prato è tornato a vincere. Nelle ultime cinque partite aveva collezionato ben cinque sconfitte. E nella partita precedente aveva soltanto pareggiato. Quindi era una……vita che non acciuffava il risultato pieno. Ed è arrivato graditissimo in quanto in classifica la squadra si è allontanata dalla zona minata dei playout.

Il Prato c’è riuscito con pieno merito sul campo della Lupa Roma a conclusione di una partita vibrante, molto combattuta caratterizzata da tre rigori. Uno per la squadra romana, dopo un quarto d’ora, ma Perrulli calciava fuori, due per i toscani e proprio sui due tiri dal dischetto degli undici metri il Prato costruiva il suo successo. Un penalty lo realizzava alla scadere del primo tempo Capello (nona rete personale); l’altro dopo unì’ora di partita Regolanti.

A favorire questa vittoria anche la circostanza che la Lupa Roma giocava per 70’ in dieci per l’espulsione di Sfanò.

—————————-

 

 

TUTTOCUOIO –CARRARESE 0-1

E’ stato un confronto tra due squadre che non attraversano un momento positivo. Intanto venivano da risultati negativi. La Carrarese da tre sconfitte consecutive; Tuttocuoio da un pari e due sconfitte.

E in panchina Richard Vanigli (allenatore in seconda perchè Cristiano Lucarelli è squalificato) esplulso al 90’ per proteste.

Ed hanno presentato squadre con tante assenze anche per squalifiche (e qualche debuttante, nella Carrarese anche Gerbaudo). Per i marmiferi anche il dramma dell’assetto societario visto che il club è sull’orlo del fallimento.

La partita si è decisa a favore degli apuani con una rete del francese allo scadere del primo tempo. E’ stata la nona vittoria (terza in trasferta). Tuttocuoio sono ormai quasi due mesi che non vince in casa. Al momento la salvezza, traguardo fissato dalla squadra di Ponte a Egola, non è a rischio. Ma i neroverdi devono tornare a collezionare qualche risultato positivo per non scivllare in zona playout.

————————————-

SIENA – LUCCHESE 2 – 1

Il Siena, era reduce dal successo conseguito a Prato e con diversi debuttanti in squadra; la Lucchese invece dalla sconfitta interna con la Maceratese. I bianconeri senesi torneranno in campo giovedì prossimo per giocare i quarti di finale della Coppa Italia di Lega Pro ospitando il Teramo.

Giusto il risultato del derby con la Lucchese. Un Siena che non aveva iniziato bene sbagliando con Saba un rigore (tiro parato da Di Masi).

Comunque andava in vantaggio dopo dieci minuti della ripresa con il debuttante Cori. La Lucchese pareggiava ed una ventina di minuti con Astrong. Ma a cinque minuti dalla fine il Siena centrava il gol del successo con Cedric.

Per la Lucchese questa è stata la seconda sconfitta consecutiva.

—————————–

 

 

SANTARCANGELO – PISTOIESE 3 – 1

Alla Pistoiese non sono bastati i numerosi e ottimi rinforzi del mercato di gennaio per evitare un altro brutto stop. Questa volta sul campo del Santarcangelo (altra squadra con diversi nuovi giocatori). E così la squadra di Massimiliano Alvini è tornata quasi in zona playout.

Per i romagnoli gol lampo con Margiotta; toscani che pareggiavano all’inizio della ripresa con Mungo. Ma superata l’ora di gioco, in due minuti il Santarcangelo  realizzava due reti : prima con Ilari poi con Venitucci.

————————-

L’AQUILA – ANCONA 1 – 1

Abruzzesi in vantaggio nel primo tempo con Sandomenico; raggiunti all’inizio della ripresa dall’Ancona con Ceglie. Per il resto solo ordinaria amministrazione. Con pochissime emozioni.

—————————

SAVONA –TERAMO 1 – 1

Un gol per parte. Un risultato giusto. Certo ai liguri, ultimi in classifica anche a seguito di una serie di  penalizzazioni, servirebbero delle vittorie più che dei pareggi, per sperare di risalire la corrente.

Erano gli abruzzesi ad andare in vantaggio dopo un quarto d’ora di partita con Petrella (sei reti personali). Pareggiavano i liguri a pochi minuti dal riposo con Rondanini. Nella ripresa il risultato con cambiava.

——————————

 

MACERATESE – RIMINI 3 -0

La Maceratese ha ritrovato il passo spedito della prima parte del campionato. Una settimana fa vinceva a Lucca, questa volta ha rimandato battuto nettamente il Rimini.

Tre gol tutti nel giro di un quarto d’ora a metà del primo tempo. Al 23’ rete di Colombo, al 28’ di Buonaiuto ed al 38’ Kouko andava a bersaglio su rigore, dopo averne fallito uno in apertura di partita.

————————–

SPAL-PONTEDERA

               DOMANI LUNEDI’IN TIVU’

Chiude la serie delle partite di questo 21° turno il match di domani lunedì a Ferrara (diretta RAISport, 20,30) con la capolista Spal che riceve il Pontedera quest’ultima pure senza lo squalificato Alessandro Videtta. Il verdetto?. Il cuore dice Pontedera, la ragione Spal.

————————

CLASSIFICA AGGIORNATA

Spal p. 44;

Pisa p. 38;

Maceratese p. 37

Ancona p. 34;

Siena e Carrarese p. 33;

Pontedera p. 29;

Arezzo p. 27;

Tuttocuoio, Teramo e Lucchese p. 24;

Prato p. 23;

Santarcangelo p.20;

Pistoiese p. 19;

Rimini p. 18;

L’Aquila p. 15;

Lupa Roma p. 12;

Savona p. 10.

——————–

RISULTATI

L’Aquila-Ancona 1-1; Santarcangelo-Pistoiese 3-1; Savona-Teramo 1-1; Maceratese-Rimini 3-0; Siena-Lucchese 2-1; Lupa Roma-Prato 1-2; Pisa-Arezzo 2-0; Tuttocuoio-Carrarese 0-1.

————-

DOMANI LUNEDI – Spal-Pontedera ore 20,30, arbitro Carmine Di Ruberto di Nocera Inferiore. Diretta RAI Sport.

—————————

 

PROSSIMO TURNO

SABATO 13 – L’Aquila-Spal ore 14; Pistoiese-Lupa Roma ore 15; Ancona-Carrarese; Arezzo-Savona e Prato-Lucchese ore 17,30.

DOMENICA 14 – Pontedera-Maceratese e Rimini-Siena ore 15; Teramo-Tuttocuoio ore 17,30.

—————————–

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »