energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Lega Pro: vincono Lucca e Siena, pari Pisa,Prato e Arezzo Sport

Firenze –  Quindicesima giornata del campionato di Lega Pro. Delle nove squadre toscane del girone B hanno vinto soltanto Lucchese e Siena entrambe in trasferta. Hanno pareggiato Pisa, Arezzo e Prato. Sconfitte Tuttocuoio e Pistoiese. Domani lunedi il derby a Carrara ospite il Pontedera.

———————-

PISA- MACERATESE 1 – 1

Il Pisa in vantaggio dopo una decina di minuti con un gran gol del serbo Golubovic. Ma la Maceratese akk’inizio della ripresa pareggiava con l’ivoriano Kouko. E con una rete per parte si chiudeva questa super sfida. Risultato che è andato stretto al Pisa.

Comunque i nerazzurri pisani rimangono in lizza con Spal e Maceratese per il successo nel girone che regala la promozione in serie B. Purtroppo è la società che si trova in una complicata situazione dirigenziale. Così delicata che se non verrà trovato un accordo con la passata dirigenza, il Pisa rischia anche il fallimento.

—————————–

SANTARCANGELO – PRATO  0- 0

Un pareggio in trasferta non è l’ideale, ma basta per  “muovere” la classifica del Prato. Alla luce della prestazione del primo tempo i lanieri avrebbero meritato anche qualcosa di più. Comunque il Prato, dopo un avvio di campionato negativo, si è portato in una zona tranquilla della classifica. E non è poco. Per la squadra toscana è stato il quinto pareggio.

————————–

TERAMO – PISTOIESE 2 – 1

Ancora una sconfitta, la settima della serie, per la Pistoiese. La squadra di Alvini non è nemmeno fortunata. Altrimenti non sarebbe tornata battuta da Teramo. Gli abruzzesi hanno vinto con una rete realizzata inaspettatamente allo scadere dell’incontro. Il risultato giusto sarebbe stato il pareggio.

Certo la Pistoiese si trova in grave crisi : 15 partite, 2 vittorie, 6 pareggi, 7 sconfitte. Appena sette gol all’attivo. E’ il peggior attacco del girone. Panchina a rischio per Massimiliano Alvini anche se il direttore sportivo Nelso Ricci ha escluso simile ipotesi.

L’AQUILA – RIMINI 2 – 1

Sesta vittoria de L’Aquila acciuffata in pieno recupero. Una beffa per il Rimini che non meritava la sconfitta. Rete di Triarico al 17’; pareggio di Polidori al 31’; palla vincente al93’ di Sandomenico.

————————

TUTTOCUOIO – LUCCHESE 0-2

 

Un derby che ha portato in paradiso la Lucchese. La squadra di Mulesani ha definitivamente imboccato la strada giusta dopo tante delusioni sofferte nella prima parte del campionato. Tanto che la Lucchese era finita nei bassifondi della classifica.

Ha vinto con il classico punteggio di due a zero e Terrani è stato l’autore della doppietta (aveva segnato anche una settimana fa nella vittoriosa partita contro il Teramo).

Andava in vantaggio soltanto dopo tre minuti di gioco. Una rete a freddo che disorientava un po’ Tuttocuoio. La formazione di Lucarelli non mollava fino a venti minuti dalla fine quando la Lucchese segnava su rigore ancora con Terrani (5° rete personale). Per Tuttocuoio è stata la seconda sconfitta sul campo amico su otto partite.

—————————

AREZZO – SPAL 3 – 3

 

Una partita incredibile. Dura, combattuta, piena di tensioni. Un andamento del match pazzesco. Spal sempre in vantaggio nella prima ora di gara. Quindi Arezzo costretto ad inseguire. Estensi a bersaglio dopo quaranta minuti con Zigoni. Toscani che pareggiavano alla fine del primo tempo con Bentancout. Intanto veniva espulso Ezio Capuano allenatore dell’Arezzo.

Ripresa. Al 51’ Spal di nuovo avanti grazie alla rete di Castagnetti. Allo scadere della prima ora l’Arezzo pareggiava ancora e questa volta su rigore realizzato da Tremolada. Due a due.

Ma due minuti dopo incredibilmente amaranto in vantaggio ancora con Tremolada al suo quarto gol personale. Lo stadio esplodeva di gioia. Incredibile. La capolista in difficoltà. Finale incandescente. Niente da fare per gli ospiti?. Sembrava proprio così.

Ma al 96’ ultimo minuto di recupero, su una palla vacante, Cellini “inventava” il gol del pareggio. La “grande” Spal era salva. Aveva evitato un brutto esito di cui ne avrebbero tratto vantaggio Maceratese e Pisa che lottano con gli estensi per il successo finale del girone.

Dieci e lode all’Arezzo che pur privo di Defendi, Vinci e lo squalificato Monaco ha messo ai pali la prima della classe. Ha segnato tre gol ad una Spal che nelle precedenti 14 partite ne aveva incassati in tutto soltanto sette.

 

————–

SAVONA – SIENA 0 – 3

Pronostico rispettato. In questo momento non c’è partita tra queste due squadre. Il Siena è lanciatissimo. E l’arrivo in panchina del tecnico Guido Carboni ha dato una marcia in più ad una squadra che anche con l’allenatore Atzori camminava spedita.

Il Siena ha vinto gli ultimi tre incontri : due in campionato, contro L’Aquila e Savona, e l’altro in Coppa Italia ad Ancona.

Il Savona, già massacrato dalle penalizzazioni, contro il Siena era privo di alcuni titolari squalificati. Insomma questo rotondo 3 a 0 per i senesi non è arrivato come una sorpresa.

Gli episodi decisivi sono concentrati nei tre minuti dal 23 al 26 del primo tempo. Segnava Bonazzoli – quinta rete personale – subito dopo il difensore ligure commetteva un fallo in area su Yamga. Rigore, realizzato dallo stesso Yamga e Savona in dieci.

Partita praticamente chiusa e siglata allo scadere del tempo regolamentare dalla terza rete del Siena autore Masullo. Con questo successo la squadra toscana aggancia la zona playoff.

ANCONA – LUPA ROMA 1 – 0

L’Ancona è tornata a vincere sul campo amico dopo un mese e mezzo. La squadra romana si è battuta con slancio, ma non è riuscita ad evitare la decima sconfitta. E’ stata una partita con poche occasioni da rete. Ha deciso il gol del bomber Cognigni dopo otto minuti. I dorici nella ripresa potevano raddoppiare, ma la mira dei loro attaccanti è risultata imprecisa.

—————-

Domani lunedì ultima delle nove partita di questo turno con il derby a Carrara ospite il Pontedera. I marmiferi vivono un momento difficilissimo visto che la società è nelle mani di un liquidatore. Sono reduci dallo stop a Macerata, ma in casa sono imbattuti su sette partite giocate.

Pure il Pontedera è reduce dalla sconfitta interna con il Pisa. La squadra però è solida. Recupera Cesaretti, ma lamenta qualche assenza importante tra le quali quella dello squalificato Gemignani. Ma domani ha valide carte da giocare visto che in trasferta presenta un bilancio positivo (3 vittorie; 2 pari; 2 sconfitte).

————————

CLASSIFICA

Spal p. 31

Maceratese p.29;

Pisa p. 28;

Ancona p. 26;

Siena p. 23;

Carrarese p. 21;

Tuttocuoio, Prato, L’Aquila p.20;

Pontedera p. 18;

Lucchese p. 17;

Santarcangelo ed Arezzo p. 16

Rimini, Teramo p.15;

Pistoiese p. 12;

Lupa Roma p. 9;

Savona p. 1.

RISULTATI – 15° TURNO

————

Santarcangelo-Prato 0-0; Teramo-Pistoiese 2-1; L’Aquila-Rimini 2-1; Pisa-Maceratese 1-1; Savona-Siena 0-3; Arezzo-Spal 3-3; Ancona-Lupa Roma 1-0; Tuttocuoio-Lucchese 0-2.

DOMANI LUNEDI’

Ore 20 : Carrarese-Pontedera che sarà trasmessa in diretta su Rai sport.

————————-

IL PROSSIMO TURNO

SABATO 19

Ore 14 : Rimini-Ancona;

Ore 15 : Macerata-Arezzo e Siena-Tuttocuoio;

Ore 17,30 : Lucchese-L’Aquila;

Ore 20,30 : Pistoiese-Savona.

DOMENICA 20

Ore 14,30 : Prato-Carrarese;

Ore 15 : Lupa Roma-Pisa e Spal-Teramo;

Ore 17,30 : Pontedera-Santarcangelo.

————————-

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »