energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Lega Pro: Prato trionfa su Teramo, ok per Pisa e Pontedera Sport

Firenze – Tra i risultati più significativi di questa 35° giornata del Girone B del Campionato di Lega Pro di calcio svetta quello del Prato che ha battuto la capolista Teramo che non perdeva da alcuni mesi. Oltre a quella del Teramo inaspettate battute d’arresto di Reggiana e L’Aquila che occupano posti di vertice.

Delle otto squadre toscane oltre alla clamorosa affermazione del Prato hanno vinto il Pontedera ed il Pisa. Ha pareggiato il Grosseto; sono state sconfitte Carrarese, Lucchese, Pistoiese e Tuttocuoio. I risultati di questa giornata hanno creato nuove e più soluzioni ai due vertici della classifica quando mancano solo tre giornate della regular season (poi playoff e playout).

——————–

Lucchese, in una giornata poco brillante e poco fortunata, è stata battuta in casa dall’Ancona. Una sconfitta amara e nemmeno del tutto meritata. Ma per la squadra di Giuseppe Galderisi non cambia sostanzialmente niente. Con i suoi 47 punti in classifica non corre più rischi di retrocessione. E tenuto conto dei problemi della società all’inizio della stagione si può parlare già di bilancio positivo.

————————–

Dopo cinque turni di digiuno il Pontedera è tornato alla vittoria battendo il Piacenza che, invece, incappa nell’undicesimo k.o. in trasferta. La squadra di Indiani, pur non attraversando un momento di particolare forma, ha acciuffato lo stesso tre punti pesanti con i quali si è portata nella scia delle squadre protagoniste. Il gol del successo è stato del brasiliano De Cenco, arrivato a Pontedera con il mercato di gennaio.

——————-

La Spal, diretta dal fiorentino Leonardo Semplici (è di Impruneta) lo scorso anno allenatore della Primavera della Fiorentina, continua a volare. Contro Tuttocuoio ha centrato la sua settima vittoria consecutiva strappando così a L’Aquila il quarto posto in classifica.

Per Tuttocuoio niente da fare : qualche assenza di troppo e, tra l’altro, aver giocato tutto il secondo tempo in dieci per l’espulsione di Dramane per doppia ammonizione. Ha realizzato il gol della bandiera con Colombo (10° personale) a dieci minuti dalla fine su rigore. Per la formazione di Alvini, neo promossa, il bilancio è già positivo.

————————-

Brutto stop in casa per L’Aquila contro il Forlì. In classifica gli abruzzesi hanno perduto il quarto posto a favore della Spal; per contro i romagnoli hanno aumentato le speranze di salvezza.

———————-

Incredibile ad Ascoli. La Carrarese in vantaggio per due a zero dopo mezzora – doppietta del centrocampista esterno Gherardi – si faceva avvicinare allo scadere del primo tempo con una rete di Addae. Dopo un’ora di gioco Carrarese in dieci per espulsione di Belcastro per doppia ammonizione (dopo pochi minuti pure Ascoli in dieci fuori Cinaglia), ma rimaneva possibile il successo dei marmiferi sul pur temibile campo dei marchigiani. Ma a sei minuti dalla fine Ascoli pareggiava con Perez. Ma un’amara sorpresa doveva ancora arrivare per la Carrarese. Infatti al terzo dei quattro minuti di recupero i padroni di casa segnavano ancora, questa volta con Altinier, aggiudicandosi una partita che forse per lungo tempo avevano considerata perduta.

————————–

Il Teramo è stato “fermato” dal Prato. La capolista non perdeva da ben 24 partite. La formazione pratese, dunque, ha compiuto il miracolo. Un successo così tanto prestigioso, tra l’altro, ottenuto davanti ai propri tifosi, da riscattare almeno in parte tutte le delusioni che la squadra dei lanieri ha dato in questo campionato. I tre punti conquistati contro il Teramo servono moltissimo al Prato impegnato nella corsa verso la salvezza. Un successo siglato dal giovane centrocampista Urso a pochi minuti dalla fine del primo tempo.

Nella ripresa il Teramo tentava di recuperare lo svantaggio, ma il Prato con una tattica molto accorta e molto giusta chiudeva tutti gli spazi in difesa e portava a casa questo meraviglioso risultato.

———————

Nel derby toscano a Pisa ospite la Pistoiese molto agonismo; sei reti; vittoria dei nerazzurri; Pistoiese in 10 nella ripresa; oltre 4 mila spettatori.  Grande equilibrio nei primi venti minuti cioè fino a quando la Pistoiese andava in vantaggio con una rete del centrocampista Mungo (3° personale). Pronta reazione del Pisa che alla mezzora pareggiava con Mandorlini. Allo scadere del primo tempo Pistoiese in dieci per l’espulsione, per doppia ammonizione, del difensore Di Bari. E per gli “arancioni” è stato un brutto colpo. Con questa battuta d’arresto la Pistoiese è invischiata nella zona playout.

Dopo un quarto d’ora della ripresa Pisa in vantaggio con Floriano. A dieci minuti dal termine i padroni di casa raddoppiavano con Arrighini. Nelle ultime battute gol della Pistoiese con Coulibaly e nei minuti di recupero il Pisa segnava il quarto gol con Ricciardi.

Indipendentemente dal risultato di questa partita il presidente del Pisa Carlo Battini sembra aver confermato la volontà di cedere la società. Pronto ad incontrare un eventuale acquirente. Nel caso in cui nessuno si faccia avanti resterà, naturalmente, quale amministratore unico alla guida del Pisa, ma per il prossimo campionato varerà una squadra senza ambizioni.

——————-

Ancora un pari per il Grosseto. E’ il 15° della serie ottenuto oggi a San Marino. Una rete per parte realizzate entrambe nella ripresa dopo un primo tempo in cui i maremmani hanno creato più azioni dell’avversario.

Ma erano invece i sammarinesi ad andare in vantaggio in apertura della ripresa con il centrocampista Bationo. Ad una dozzina di minuti dalla fine il Grosseto otteneva un rigore (fallo di Benassi espulso) realizzato da Torromino.

———————–

Giusto pareggio tra Gubbio e Santarcangelo. Una rete per parte entrambe segnate su rigore. Allo scadere del primo tempo andava a bersaglio il Santarcangelo con Guidone; pareggiava ad un quarto d’ora dalla fine il Gubbio con Loviso.

———————

Sorprendente vittoria del Savona che si trova in piena zona playout contro la Reggiana terza in classifica. I liguri realizzavano il gol dopo una decina di minuti dall’inizio della ripresa con Marconi.

————————–

 GIRONE A. Ottima prestazione dell’Arezzo sul campo del pur temibile Como. La squadra toscana ha strappato un prezioso pareggio con il risultato di 1 a 1. Andava in vantaggio il Como con Defendi; l’Arezzo pareggiava in extremis con Dettori (4° rete personale) che subito dopo si faceva espellere per proteste. La squadra toscana, con 46 punti, viaggia in una zona tranquilla della classifica.

———————-

CLASSIFICA

(Girone B)

1°) Teramo p. 68;

2°) Ascoli p. 64;

3°) Reggiana p. 59;

4°) Spal e Pisa p. 55;

6°) L’Aquila p. 54;

7°) Ancona p. 53;

8°) Pontedera p. 48;

9°) Lucchese e Tuttocuoio p. 47;

11°)Carrarese p. 41;

12°)Gubbio, Grosseto, Prato e Santarcangelo p. 40;

16°)Forlì, Pistoiese p. 39;

18°)Savona p. 36;

19°)Piacenza p. 30;

20°)San Marino p. 30.

———————————-

RISULTATI

(35° Giornata)

Lucchese-Ancona 0-2; L’Aquila-Forlì 0-2; Pontedera-Piacenza 2-1; Spal-Tuttocuoio 3-1; Ascoli-Carrarese 3-2; Gubbio-Santarcangelo 1-1; Prato-Teramo 1-0; San Marino-Grosseto 1-1; Savona-Reggiana 1-0; Pisa-Pistoiese 4-2.

———————–

PROSSIMO TURNO

(36° Giornata)

DOMENICA 26 aprile, ore 15. Ancona-Pisa; Carrarese-Spal; Forlì-Savona; Grosseto-Prato; Pistoiese-Gubbio; Piacenza-L’Aquila; Reggiana-San Marino; Santarcangelo-Ascoli; Teramo-Pontedera; Tuttocuoio-Lucchese.

———————–

Print Friendly, PDF & Email

Translate »