energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Lega Pro: restano due giornate, problemi per alcune squadre Sport

Firenze – Domani penultima giornata del Girone B del campionato di Lega Pro (poi ci saranno i playoff ed il playout). A due vertici della classifica, comunque, è già tutto deciso. La Spal ha vinto il girone e sale direttamente in serie B; il Savona ultimo è virtualmente retrocesso in serie D.

Queste due giornate conclusive però sono molto interessanti, ad esempio, per il Pisa e la Maceratese rispettivamente secondo e terza in classifica divise da un solo punto. Sono le due squadre del girone che disputeranno i playoff.

Per la squadra toscana sarebbe importante conservare il secondo posto perché vantaggioso poi negli accoppiamenti dei playoff. Domani domenica sarà in casa contro Lupa Roma. Sulla carta la squadra di Gattuso, che torna in panchina dopo la squalifica, è superfavorita.

L’8 maggio invece il Pisa giocherà a Pistoia. Potrebbe avere bisogno almeno di un punto per difendere il secondo posto in classifica. Se la Pistoiese domani domenica non dovesse vincere a Savona – ma il pronostico è decisamente favorevole ai toscani – anche lei chiederebbe un punto alla partita dell’8 maggio. Ed allora il confronto si farebbe serrato.

La Maceratese domani è di scena ad Arezzo. Gli  amaranto aretini in classifica occupano una posizione sicura quindi i marchigiani potrebbero trovare il terreno favorevole per acciuffare un risultato positivo. E l’8 maggio Maceratese in casa con il Santarcangelo cioè contro un avversario alle prese con i playout quindi sicuramente determinato. Insomma sembrano esservi tutte le condizioni perché il Pisa possa conservare in classifica la seconda posizione.

Delle squadre toscane, oltre all’Arezzo, sono in zona sicurezza Carrarese che domani, senza alcuni titolari, ospita il Prato; Siena che domani giocherà in casa del Tuttocuoio e Pontedera di scena in Romagna sul campo del Santarcangelo.

Le altre quattro, invece, si trovano tutte nella bassa classifica. Il Prato è quella che sta peggio in quanto è in piena zona playout. Ed uscirne fuori non sarà facile. Anche se le due partite che deve ancora giocare sembrano favorevoli. Domani sarà a Carrara cioè ospite di una squadra che non avendo più niente da chiedere al suo eccellente campionato, potrebbe andare in campo senza particolare spinta agonistica. E l’8 maggio a Savona dove potrebbe trovare una squadra in disarmo in quanto ormai in serie D quindi facile a mettere sotto.

Qualche giusta apprensione per Tuttocuoio che si trova ai limiti della zona playout. Domani è sul campo amico contro il Siena. La squadra, affidata a Luca Fiasconi, dopo l’esonero di Cristiano Lucarelli, andrà in campo in formazione quasi di emergenza in quanto priva di Irakli Shekiladze, Robert Kristo e Francesco Colombini. Assenze che pesano sul gioco collettivo. La speranza per i giocatori di Ponte a Egola è quella di trovarsi davanti un Siena che ormai ha tirato i remi in barca in quanto senza problemi di classifica.

Lucchese e Pistoiese si trovano insieme a quota 36 cioè quattro punti sopra il limite della zona playout. Una posizione che presenta il rischio di essere risucchiati in basso se in queste due ultime partite non dovessero fare punti.

La Lucchese domani gioca a L’Aquila, abruzzesi pure invischiati nei bassifondi della classifica, e l’8 maggio in casa contro la Carrarese. Qualche punto la squadra di Galderisi dovrebbe proprio conquistarlo ed evitare rischi.

La Pistoiese ha una partita facile domani giocando a Savona e difficile quella dell’8 maggio quando ospiterà il Pisa. Ma rilanciata dal recente successo sul Teramo saprà sicuramente acciuffare quei punti utili a restare fuori dalla lotta in coda.

—————-

CLASSIFICA

Spal p. 68;

Pisa p. 59;

Maceratese p. 58;

Ancona p. 50;

Carrarese p.48;

Siena p. 46;

Pontedera p. 44;

Teramo p.42;

Arezzo p. 38;

Lucchese e Pistoiese p. 36;

Tuttocuoio e Rimini p. 34;

Santarcangelo 32

Prato p. 31;

L’Aquila p. 29;

Lupa Roma p. 27;

Savona p. 19.

———————

MARCATORI

23 Scappini (Pontedera);

17 Cellini (Spal);

13 Sandomenico (L’Aquila);

11 Guidone (Santarcangelo) e Zigone (Spal);

10 Tremolada (Arezzo), Bonaiuti (Maceratese), Capello (Prato);

9 Finotto (Spal), Polidori (Rimini), Fioretti (Maceratese), Margiotta (Santarcangelo);

8 Cognini (Ancona), Infantino (ex Carrarese), Fanucchi e Terrani (Lucchese), Konko (Maceratese) e Shekiladze (Tuttocuoio).

—————–

 

33° GIORNATA

DOMANI PRIMO MAGGIO (ore 15) –Ancona-Rimini, arbitro Armando Ranaldi di Tivoli; Arezzo-Maceratese, arbitro Luigi Rossi di Rovigo; Carrarese-Prato, arbitro Andrea Mei di Pesaro; L’Aquila-Lucchese, arbitro Marco Mainardi di Bergamo; Pisa-Lupa Roma, arbitro Antonio Eros Lacagnini di Caltanissetta; Santarcangelo-Pontedera, arbitro Antonio Di Martino di Teramo; Savona-Pistoiese, arbitro Alessandro Chiudemi di Viterbo; Teramo-Spal, arbitro Andrea Zingarelli di Siena; Tuttocuoio-Siena, arbitro Vincenzo Valiante di Nocera Inferiore .

—————————

34° GIORNATA

(ultima giornata)

OTTO MAGGIO (ore 18) – Lucchese-Carrarese; Lupa Roma-L’Aquila; Maceratese-Santarcangelo; Pistoiese-Pisa; Pontedera-Teramo; Prato-Savona; Rimini-Arezzo; Siena-Ancona; Spal-Tuttocuoio.

———————–

QUATTRO PROMOZIONI

NOVE RETROCESSIONI

Saranno quattro le squadre promosse in serie B : la prima classificata di ciascuno dei tre gironi, più quella che vincerà i playoff a cui parteciperanno le seconde e le terze di ciascun girone più le due migliori quarte.

Retrocederanno direttamente le ultime classificate di ciascuno dei tre gironi. Disputeranno i playout quattro squadre di ciascun girone (17° contro la 14° e la 16° contro la 15°). Si salveranno le vincitrici di ciascun girone, le restanti sei retrocederanno.

—————————

Print Friendly, PDF & Email

Translate »