energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Lega Pro, Pistoiese risorge e vince, Lucchese vola al successo Sport

Firenze – Sono state cinque le partite giocate oggi sabato valide per la 25° giornata del Girone B della Lega Pro di calcio. La Lucchese è stata una delle quattro squadre toscane scese in campo.

Ed i rossoneri hanno centrato una secca e meritata vittoria, con un gol per tempo, contro la Spal. Prima andava a bersaglio il centrocampista Mingazzini, nel secondo tempo Lo Sicco metteva a segno la sua settima rete personale.

Con questo successo la Lucchese ha prontamente riscattato la sconfitta sofferta una settimana fa a Pontedera che era stata anche la prima battuta d’arresto della gestione Pasquale Galderisi arrivata dopo ben dieci risultati utili consecutivi (3 vittorie e 7 pareggi).

Un riscatto convincente sebbene affrontato senza alcune pedine importanti quali Degeri e Raicevic squalificati e Nolè e Chianesi infortunati (comunque anche la Spal ha lamentato l’assenza di ben cinque titolari. Con questi tre punti la Lucchese in classifica si porta a quota 31, quindi in una zona tranquilla.

———————–

Grossa, inaspettata sorpresa sul campo del Tuttocuoio. La Pistoiese ha battuto i padroni di casa con il classico risultato di due a zero. Sorpresa perché non vinceva dai primi di dicembre e perchè nei giorni scorsi aveva licenziato Cristiano Lucarelli per affidare la squadra in grande crisi – ultime nove partite sette sconfitte e due pari – a Stefano Sottili. Per il tecnico di Figline Valdarno è stato, dunque, un promettente debutto e questa vittoria gli consente di iniziare a lavorare in un clima più sereno e più fiducioso.

La Pistoiese – assenti Golubovic, Romeo e Piscitella – andava in gol all’inizio della ripresa grazie ad un’autorete di Colombini e consolidava il vantaggio dopo un’ora abbondante di gioco, mentre insisteva una pioggia battente, con Vassallo al suo terzo gol personale.

Per Tuttocuoio, che nello scorso turno non ha giocato a L’Aquila per la neve, un brutto stop. Certo è giusto ricordare subito che le assenze anche per questo match sono state tante ed importanti che hanno pesato sull’economia del gioco collettivo. E mister Alvini deve arrangiarsi con quanto passa il……………. convento. Tuttocuoio, neo promosso, che aveva iniziato la stagione in modo brillante, ora si trova a dover gestire una situazione delicata anche per la classifica.

—————–

Continua la striscia positiva per il Grosseto. Dopo due vittorie consecutive (contro Carrarese e Pistoiese) oggi ha chiuso in parità la partita giocata a Forlì. Anche se ha sofferto in fase d’attacco dell’assenza del suo bomber Torromino (già 10 reti personali) squalificato.

Andava in vantaggio il Forlì alla fine del primo tempo con Docente; pareggiano i maremmani a venti minuti dal termine con il francese Tofanà. Insomma un verdetto giusto che gratifica il Grosseto in quanto migliora pure la sua posizione in classifica.

———————-

Vittoria sorprendente del San Marino, fanalino di coda in classifica, contro L’Aquila che viaggia nell’alte sfere. E’ stata una bella partita, con tante emozioni. L’aquila avanti; pareggio del San Marino. I padroni di casa andavano a loro volta in avanti; ma venivano raggiunti dagli abruzzesi. Quando tutto lasciava intendere che sarebbe finita in parità proprio all’ultimo minuto i sammarinesi segnavano la rete del successo.

————————-

Pure il Teramo ha fatto soffrire i suoi tifosi contro un sorprendente Santarcangelo. Comunque alla fine si è aggiudicato l’incontro centrando anche il suo quindicesimo risultato utile consecutivo. Ha pure agganciato, per il momento, l’Ascoli in vetta alla classifica.

———————-

Domani sono in programma le altre cinque partite della 25° giornata. Una di sicuro spessore si giocherà a Prato dove farà tappa la capolista Ascoli. Per i lanieri battere la “corazzata” del girone B sarebbe un bel colpo.

Non c’è dubbio che faranno di tutto per realizzare quel sogno. Servirebbe a loro anche per riscattarsi di un comportamento inferiore alle aspettative in questo campionato. E non è detto che non debbano riuscirvi. Il Prato non è più quello sbrindellato della prima parte della stagione. Ora sono sei partite che non perde (1 vittoria, 5 pari) ed ha assestato bene la difesa (prima faceva acqua). Se ritrova anche la strada del gol con più facilità può finalmente risalire la classifica ed uscire dalla zona playout.

————–

Domani vita dura anche per il Pontedera. Sarà di scena sul campo della Reggiana cioè di una squadra, terza in classifica, che lotta per la promozione. Comunque il Pontedera non ha motivo di non sperare in un risultato positivo. In campionato viene dalla bella vittoria sulla Lucchese. Mercoledì, è vero, a Cosenza è stato sconfitto 1 a 0 nella partita di andata delle semifinali di Coppa Italia. Ma a giudizio anche dei suoi avversari avrebbe meritato molto di più. Quindi il 25 febbraio nella partita di ritorno a Pontedera può tranquillamente ribaltare il risultato e qualificarsi per la finale.

———————

Il Pisa è sul campo amico contro il Piacenza. Nell’ultimo turno non ha giocato a Reggio Emilia causa la neve. Comunque contro i piacentini non ci possono essere tentennamenti. Deve vincere e basta. Sperando di ricevere la notizia che il Prato ha battuto la capolista Ascoli. In questo caso la squadra di Braglia farebbe un passo avanti verso il vertice della classifica. Insomma ora il Pisa se intende lottare per la promozione non può più concedersi distrazioni.

——————-

La Carrarese detentrice di un eccezionale record – 15 pareggi su 24 partite giocate – sarà ad Ancona. I marchigiani sono su di giri. Certo vorranno vincere. Ma la Carrarese, anche se non è nel suo miglior momento di forma, può guardare tranquillamente ad un risultato positivo. Magari al sedicesimo pareggio.

—————

L’altra partita di domani si gioca a Savona ospite il Gubbio. La squadra ligure è in piena zona playout e farà di tutto per aggiudicarsi i tre punti in palio. Ma non sarà facile avere ragione di un Gubbio notoriamente tosto e combattivo.

—————————————–

GIRONE A. L’Arezzo che domenica scorsa non ha giocato a Lumezzane per la neve torna in campo lunedi prossimo alle ore 20,45 ospitando il Mantova.

——————————-

Rimane da aggiungere che lunedi prossimo a Firenze con inizio alle ore 10,30, c’è l’assemblea delle sessanta società di Lega Pro. Una riunione sicuramente turbolenta, piena di tensioni perché molte società chiederanno con forza a Mario Macalli di rassegnare le dimissione da presidente della Lega Pro, ruolo che ricopre da ben 18 anni.

————————-

CLASSIFICA

(Girone B)

 

1°) Ascoli e Teramo p. 47

3°) Reggiana p. 41

4°) Pisa p. 40

5°) L’Aquila p. 37;

6°) Pontedera p. 35;

7°) Ancona p. 34;

8°) Grosseto p. 32;

9°) Spal e Lucchese p. 31

11°) Gubbio, Pistoiese e Carrarese p. 30;

14°) Tuttocuoio p.28;

15°) Forlì p. 27;

16°) Savona p. 26;

17°) Santarcangelo p. 26;

18°) Prato p. 25;

19°) Piacenza e San Marino p. 19

———

Tre le partite da recuperare : L’Aquila-Pontedera; L’Aquila-Tuttocuoio e Savona-Pisa.

(Nel Girone A Lumezzane-Arezzo).

———————–

RISULTATI

(25° giornata)

ANTICIPI : Lucchese-Spal 2-0; Tuttocuoio-Pistoiese 0-2; Forlì-Grosseto 1-1; San Marino-L’Aquila 3-2; Teramo-Santarcangelo 3-2.

—————–

DOMANI DOMENICA : Savona-Gubbio, ore 11, arbitro Fantoni di Lodi; Prato-Ascoli, ore 14,30, arbitro Piccini di Forlì; Reggiana-Pontedera, ore 16 Tardino di Milano; Pisa-Piacenza, ore 18, Strippoli di Bari; Ancona-Carrarese, ore 18, Panarese di Lecce.

————————–

Print Friendly, PDF & Email

Translate »