energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Lega Pro: risultati a sorpresa nella sedicesima giornata Sport

Firenze – Questo sedicesimo turno del Girone B del campionato di Lega Pro ha riservato alcune sorprendenti e clamorose vittorie. Si tratta dei trionfi, non certo ipotizzati, del Tuttocuoio a Siena e della Carrarese a Prato. Giornata pure favorevole alla capolista Spal vittoriosa, mentre le sue due dirette inseguitrici in classifica, Maceratese e Pisa, hanno soltanto pareggiato.

Convincente conferma della Lucchese tornata a splendere dopo il disastroso inizio di campionato; e grande sospiro di sollievo alla Pistoiese tornata a vincere dopo oltre due mesi.

 

           MACERATESE – AREZZO 0 – 0

Una partita con poche emozioni e con zero gol. Un risultato in bianco non gradito dalla Maceratese, ma che invece è giustamente ritenuto positivo dall’Arezzo.

Strappare un punto sul campo di una candidata alla promozione e che non ha ancora mai perso in casa deve esere giudicato in modo positivo.

Con questo sono undici i pareggi per l’Arezzo, cifra record nel girone B. Merito di una difesa attenta e compatta e di un portiere Baiocco super. Ora il campionato si ferma. Il vertice della società aretina dovrà valutare l’opportunità di tornare sul mercato di gennaio per un paio di rinforzi. Un attaccante almeno visto che su 16 partite l’Arezzo ne ha realizzati soltanto 14.

 

PRATO – CARRARESE 2 – 4

Risultato a sorpresa. Il Prato, oltre a giocare sul campo amico si era presentato reduce da due risultati positivi. La Carrarese invece da due sconfitte. E forse anche un po’ mentalmente “condizionata” dalla circostanza che se la società non risolverà, entro pochi giorni, la crisi dirigenziale potrebbe fallire.

Ma il campo ha smentito le previsioni. E gli apuani hanno stravinto in virtù anche di un Dettori in grande giornata autore di una tripletta. Per il Prato, seconda sconfitta in casa (era passato l’Ancona) un brutto ed inaspettato stop.

Eppure l’avvio era stato di segno pratese. Dopo una decina di minuti i padroni di casa passavano in vantaggio con una rete dell’italo nigeriano Ogunseye. Ma cinque minuti dopo la Carrarese pareggiava su rigore realizzato da Dettori. Ed alla mezzora passava addirittura in vantaggio con un gol del ghanese Gyasi.

Pochi minuti prima del riposo marmiferi in dieci per l’espulsione di Tavanti. Ripresa con gli ospiti che “accorciavano” la squadra per una più massiccia difesa sia perché in inferiorità numerica sia per difendere il vantaggio.

Ma il Prato in una giornata negativa non solo non sapeva rimontare, ma incassava ancora un gol di Dettori e nelle battute conclusive del match l’attaccante marmifero segnava la sua terza rete.

I lanieri al 90’ accorciavano le distanze su rigore con Capello che metteva a segno il suo ottavo gol. Nello steso momento veniva espulso Sbraga. Così la Carrarese finiva la partita senza i due terzini.

 

   LUPA ROMA – PISA 1 – 1

Il Pisa raddrizzava la partita nei minuti di recupero acciuffando il pareggio. Brutta, anche se poco fortunata, la prova dei nerazzurri pisani che hanno deluso le aspettative non solo dei loro tifosi. Contro Lupa Roma, squadra di retroguardia (è penultima in classifica con un modesto ruolino di marcia 16 partite, 2 sole vittorie, 4 pareggi e 10 sconfitte) era lecito attendersi un Pisa capace di conquistare i tre punti in palio. Indispensabili alla squadra di Gattuso se intende lottare per la promozione. Visto anche che la capolista Spal ha centrato la sua decima vittoria consolidando il suo primo posto in classifica.

Non solo i toscani non hanno vinto, ma soltanto nei minuti di recupero riuscivano a pareggiare con Montella il gol dei romani avevano realizzato allo scadere del primo tempo con Pasqualoni.

——————————–

    SIENA – TUTTOCUOIO 0 – 4

Risultato clamoroso, sorprendente. Tuttocuoio vincitore a Siena realizzando un poker di gol. Dunque

il campo ha emesso un verdetto sorprendente. Dunque dieci e lode al Tuttocuoio che ha affrontato il difficile impegno a viso aperto e con tanta voglia di lottare. Merito anche dell’allenatore Cristiano Lucarelli che, tra l’altro, ha indovinato lo schieramento tattico. E grazie pure al georgiano Irakli Shekiladze che non solo ha realizzato una doppietta, ma è risultato il migliore in campo. Alla doppietta del georgiano da aggiungere quella di Tempesti.

Al Siena non basta l’espulsione allo scadere del primo tempo di Masullo, reo di un brutto fallo, per giustificare un simile tracollo. A fine partita anche l’allenatore Carbone ha avuto dure parole per i suoi giocatori.

—————————

 

   PISTOIESE – SAVONA 1 – 0

La Pistoiese ha vinto questa sfida salvezza. Ma quanta fatica a mettere sotto il Savona per portare a casa quel successo che mancava da oltre due mesi. Una partita caratterizzata da due rigori. Uno per la Pistoiese realizzato da Petriccione; uno per il Savona fallito da Virdis. Dunque dopo ben nove giornate negative la pistoiese è tornata a sorridere. Comunque i problemi rimangono tutti. A gennaio sarà tesserato l’attaccante Colombo ex Tuttocuoio. Ma forse servirà anche qualche altro rinforzo.

————————

LUCCHESE – L’AQUILA 3 – 1

Continua la stupenda marcia della Lucchese. Cinque vittorie nelle ultime sei partite. Terza consecutiva contro L’Aquila. Sembrano lontani e sbiaditi i tempi della crisi. Le otto sconfitte, la caduta in verticale nei bassifondi della classifica, lo sgomento della società.

Ora la Lucchese è in grande salute e lanciatissima. Si coccola due bomber Fanucchi e Terrani, cannonieri con sei reti ciascuno della squadra.

———————————————–

       RIMINI – ANCONA 2 – 2

Giusto pareggio. Dunque per il Rimini continua il periodo piuttosto negativo (2 punti nelle ultime 4 giornate; l’Ancona invece ha portato a sette la striscia delle partite utili (2 successi,5 pari).

———————————-

 PONTEDERA – SANTARCANGELO 2 – 0

 

Il Pontedera ha centrato la sua sesta vittoria e in classifica è tornato nella scia delle prime della classe. Un successo siglato da Scappini capocannoniere assoluto con 14 reti non solo del Pontedera, ma del campionato. E consolidato nei minuti di recupero dalla rete di Cesaretti.

Il Santarcangelo ha cercato di fronteggiare i toscani che hanno tenuto loro a lungo il pallino della partita meritando così il risultato. C’è una curiosità per la squadra di Paolo Indiani. Sulle 16 partite giocate in casa ne ha vinte soltanto due (con 4 pareggi e 2 sconfitte). In trasferta invece ha totalizzato 4 successi (il doppio di quelli casalinghi) 2 pareggi e 2 sconfitte. Insomma dei 24 punti in classifica ben 14 sono stati conquistati lontano da Pontedera (e 10 in casa).

————————–

  SPAL – TERAMO 2-0

La Spal chiude la pratica con gli abruzzesi nei primi venti minuti di partita segnando due reti. Prima con Di Quinzio poi con Gasparetto. La squadra estense, diretta dal fiorentino Leonardo Semplici, dopo due pareggi – Arezzo ed Ancona –è tornata a vincere. Un successo molto importante per la capolista in quanto le due dirette inseguitrici in classifica – Maceratese e Pisa – hanno soltanto pareggiato. E così la Spal è campione d’inverno.

——————————–

CLASSIFICA

Spal p. 34

Maceratese p.30;

Pisa p. 29;

Ancona p. 27;

Carrarese e Pontedera p. 24;

Siena e Tuttocuoio p. 23;

Prato, L’Aquila, Lucchese p.20;

Arezzo p. 17;

Santarcangelo, Rimini p. 16

Teramo e Pistoiese p.15;

Lupa Roma p. 10;

Savona p. 1.

RISULTATI

Rimini-Ancona 2-2; Siena-Tuttocuoio 0-4; Lucchese-L’Aquila 3-1; Pistoiese-Savona 1-0; Macerata-Arezzo 0-0;  Prato-Carrarese 2-4; Lupa Roma-Pisa 1-1; Spal-Teramo 2-0;

Pontedera-Santarcangelo 2-0.

————————-

 

PROSSIMO TURNO

SABATO 9 gennaio

Ore 14 : L’Aquila-Lupa Roma;

Ore 15 : Teramo-Pontedera;

Ore 17,30 : Tuttocuoio-Spal;

Ore 20,30 : Arezzo-Rimini, Santarcangelo-Maceratese, Savona-Prato.

DOMENICA 10

Ore 15 : Ancona-Siena;

Ore 17,30 : Carrarese-Lucchese e Pisa-Pistoiese.

—————————-

MARTEDI’ A FIRENZE

            NUOVO VERTICE DI LEGA PRO

C’è grande attesa per il nuovo vertice dirigenziale della Lega Pro. Martedì prossimo le votazioni a Firenze. Al mattino l’approvazione del bilancio a giugno 2015 (tema che nel recente passato ha dato luogo a tante e vibranti battaglie all’interno della lega stessa) e alle 14,30 le votazioni.

I 54 rappresentanti delle società eleggeranno il presidente, due vice presidenti ed otto consiglieri. Per la presidenza, tenuta per 18 anni da Mario Macalli, sono in corsa tre aspiranti (nei sondaggi tutti alla pari), Si tratta di Gabriele Gravina, Paolo Marcheschi e Raffaele Pagnozzi.

————————

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »