energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Lega Pro: risultati a sorpresa, perdono Livorno e Arezzo Sport

Firenze –  In questa 26° giornata del Girone A del campionato di Lega Pro risultati veramente sorprendenti per alcune delle nove squadre toscane. Smentiti i pronostici per Livorno ed Arezzo, due super squadre insieme al secondo posto in classifica, entrambe inaspettatamente battute. Il Livorno k.o. in casa con il Giana e l’Arezzo sul campo del Pro Piacenza.

Note estremamente positive invece per Prato, Pontedera, passato a Lucca, Tuttocuoio che ha messo sotto la Carrarese e Pistoiese che ha superato il Siena. Per Prato, Pontedera e Tuttocuoio il successo è stato molto utile per la loro precaria classifica.

——————————-

TUTTOCUOIO – CARRARESE 3 – 1

Dopo aver battuto, una settimana fa, il Giana sul campo di Gorgonzola, Tuttocuoio si aggiudicato anche il derby con la Carrarese e grazie a questi sei punti migliora la sua

delicata classifica.

Un successo meritato a conclusione di una partita piacevole, valida contro una Carrarese che è costretta ad incassare la sconfitta dopo due risultati positivi (pari con la Cremonese, vittoria sulla Pistoiese) e si trova in zona playout.

Erano gli apuani per primi ad andare a segno al 50’ con Bastoni dopo un primo tempo vivace, interessante, ma senza reti. I padroni di casa prima colpivano un palo con Ferrari e poco dopo pareggiavano con Turutiello. Quindi Tuttocuoio nel giro di quattro minuti (dal 64’ al 68’) segnava ancora due gol prima con Berardi poi con Galli. E legittimava questo suo importante successo per la classifica.

———————————

 LUCCHESE – PONTEDERA 0 – 1

Il Pontedera dovrà fare un monumento al 22enne albanese Elis Kabashi. Con i gol di questo brillante attaccante il Pontedera deve la vittoria, una settimana fa, contro Pro Piacenza e questo pomeriggio contro la Lucchese, ancora uno a zero, per la squadra pontederese autore Kabashi.

Per la verità questo derby sembrava destinato ormai a finire zero a zero. Era questo il risultato allo scadere del tempo regolamentare. Ma nei minuti di recupero Kabashi trovava il guizzo per mettere una palla nella rete della Lucchese. Entusiasmo per il Pontedera e comprensibile amarezza per la Lucchese arrivata dopo il successo sul Tuttocuoio e due pareggi contro le “grandi” Arezzo. E’ vero che a Galderisi mancavano Buccini, Mingazzini e Zecchinato, ma forse la squadra con più accortezza forse poteva evitare questo stop.

Pure al Pontedera mancavano Santini, Grassi e Disanto. Ma la squadra di Paolo Indiani ha disputato una gara gagliarda. E ci ha creduto fino all’ultimo secondo del match. Con questa seconda vittoria consecutiva (prima sul Pro Piacenza) ed i due pareggi (con Livorno e Pistoiese) la squadra pontederese vede sensibilmente migliorata la propria ancora modesta classifica.

—————————-

PISTOIESE – SIENA 1 – 0

Ha deciso un rigore a sei minuti dalla fine. Fallo di Rondanini su Bellazzini, palla sul dischetto degli undici metri. Tirava Colombo che metteva in rete.

Non è stato un derby con molte emozioni. Una partita fra due squadre di centro classifica con la Pistoiese più attiva, più insidiosa. Quindi legittimo questo suo settimo successo in campionato. La squadra di Remondini si riscatta in quanto veniva da due sconfitte (Como e Giana).

Il Siena ha avuto qualche buona occasione, ma senza andare a bersaglio. Solo negli ultimi minuti, una volta in svantaggio, tutti avanti i bianconeri creando qualche ansia alla Pistoiese. Ma il risultato non cambiava più. Un Siena a corrente alternata : nelle ultime quattro partite : una vittoria sul Prato e tre sconfitte (Pistoiese, Como Lupa Roma). Ed ora le due squadre sono appaiate in classifica con 32 punti.

—————————–

PRATO – RENATE 1 – 0

Prezioso successo del Prato grazie al quale “restituisce” il fanalino di coda al Racing Roma che ieri aveva sorpassato i lanieri in quanto vittoriosi sul Como.

Vittoria di misura, ma meritata dal Prato nonostante abbia disputato gli ultimi venti minuti in dieci per l’espulsione di Checchin.

E’ stata una partita piacevole, ben giocata con i lanieri più attivi, più propositivi, più volte vicini al gol. Solo nelle battute finali, quando erano rimasti in dieci, hanno un po’ sofferto la reazione del Renate. Ma sono riusciti a condurre in porto un risultato davvero importante nella loro rincorsa verso la salvezza.

—————————-

PRO PIACENZA – AREZZO 3 – 1

Giornata no per l’Arezzo. La squadra non ha offerto un rendimento pari alle sue capacità. Una giornata no anche perchè il Pro Piacenza ha segnato la terza rete in modo fortunoso (gol di ginocchio di Pesenti). E così la squadra aretina ha interrotto una lunga striscia positiva.

Peccato perché l’Arezzo, secondo in classifica,  vincendo avrebbe potuto avvicinare la capolista Alessandria – 7 i punti di distacco – se domani lunedì nel posticipo a Cremona non dovesse vincere.

Davanti ad un Arezzo, forse un po’ deconcentrato, il Pro Piacenza passava subito in vantaggio con Pesenti. Ed al quarto d’ora poteva raddoppiare se Borra non avesse parato un rigore. Comunque i toscani finalmente crescevano sul piano del gioco e, dopo aver colpito un palo con De Feudis, alla mezzora pareggiavano con il bomber Moscardelli.

Ma qualche minuto dopo emiliani di nuova in avanti con una rete di Musetti. E nel finale andavano ancora a bersaglio con Pesenti, una rete fortunosa.

—————————

 LIVORNO – GIANA 0 – 1

Brutto stop per il Livorno dopo il pari a Lucca ed il successo contro l’Olbia. Una sconfitta che mette in rischio la rincorsa verso la capolista Alessandria. E’ vero che il Livorno ha lamentato tante ed importanti assenze, però brucia questo risultato negativo.

Il Giana andava a bersaglio dopo una ventina di  minuti con Pinardi. Il Livorno – una traversa di Galli – tentava di recuperare, segnatamente nella ripresa, ma senza riuscirvi. Così la squadra lombarda ha centrato la sua settima vittoria esterna.

—————————

 OLBIA – PIACENZA 1 – 3

Piacenza cinico e concreto. Nei primi 24’ mette a segno tre reti tutte di Romero. Olbia un po’ ingenuo e un po’ sfortunato. Ad un quarto d’ora dalla fine della partita i sardi con Pisano realizzavano il gol della bandiera. Il Piacenza, ad una dozzina di minuti dalla fine restava in dieci per l’espulsione di Castellana per doppia ammonizione.

————————–

VITERBESE – LUPA ROMA 1 – 0

La Viterbese, dopo il pareggio con il Renate, fa suo il derby laziale. Un derby senza grandi acuti e tante tensioni, che i padroni di casa si assicurano grazie ad una rete di Dierna segnata dopo quasi un’ora di partita.

Per la Lupa Roma, impelagata nella zona retrocessione, è una sconfitta che pesa e che è arrivata dopo quella di una settimana prima sofferta contro il Racing Roma.

———————————

RACING ROMA – COMO 3 – 2

E’ stata una partita con tanti episodi : 5 gol; due espulsi Antezzo e Marconi del Como; due rigori uno per parte; lariani che finivano in nove.

Cronaca. Vantaggio dei romani con Majtan; pareggio del Como con Di Quinzio; di nuovo avanti il Racing con De Sousa; al 53’ lariani in dieci per l’espulsione di Antezzo; rigore per Como e rete di Chinellato. Due a due. Al 90’ rigore per i laziali e gol di De Sousa. Infine espulso Marconi e Como in nove. Dunque quinta vittoria del Racing Roma.

—————————————

 CLASSIFICA – GIRONE A

1°)  Alessandria p. 56;

2°) Livorno ed Arezzo p. 49;

4°) Cremonese p. 47;

5°) Giana p. 40;

6°) Como p. 39;

7°) Viterbese p. 38;

8°) Lucchese, Piacenza e Renate p. 37;

11°) Robur Siena, Pistoiese e Pro Piacenza p. 32;

14°) Olbia p. 31;

15°) Tuttocuoio e Pontedera p. 28;

17°) Carrarese p. 26;

18°) Lupa Roma p. 25;

19°) Prato p. 22;

20°) Racing Roma p. 20;

————————–

CLASSIFICA MARCATORI

16 reti : Gonzalez (Alessandria);

15 reti: Forte (Lucchese) e Bocalon (Alessandria);

12 reti : Brighenti (Cremonese); Pesenti (Pro Piacenza);  11 reti : Cellini (Livorno); Moscardelli (Arezzo);

10 reti : Polidori (Arezzo); Marotta (Robur Siena), Bruno (Giana);

9 reti : Marzeglia (Renate); De Sousa (Racing Roma);

8 reti : Neglia (Viterbese); Capello (Olbia); Chinellato (Como);

7 reti : Razzitti (Piacenza), Rovini (Pistoiese), Santini (Pontedera), Shekiladze (Tuttocuoio); loriano (Carrarese); Di Quinzio (Como); Colombo (Pistoiese)

6 reti : Belingheri, Scappini e Scarselli (Cremonese); Maritato (Livorno), Ragatzu (Olbia), Bunino (Siena), Floriano (Carrarese), Marano (Viterbese);

5 reti : Stanco (Cremonese), Perico (Giana), Murilo (Livorno), De Feo (Lucchese), Baldassin e Folana (Lupa Roma), Piredda (Olbia), Franchi (Piacenza), Cristiani (Como), Moncini (Prato), Napoli (Renate); Kabashi (Pontedera).

—————————-

GIRONE A – 7° DI RITORNO

RISULTATI – Racing Roma-Como 3-2; Livorno-Giana 0-1; Olbia-Piacenza 1-3; Viterbese-Lupa Roma 1-0; Pro Piacenza-Arezzo 3-1; Tuttocuoio-Carrarese 3-1; LucchesePontedera 0-1; Prato-Renate 1-0; Pistoiese-Robur Siena 1-0.

DOMANI LUNEDI’ – Cremonese-Alessandria, ore 20,45, arbitro Antonio Giua di Olbia. Una partita di vertice aperta a qualsiasi risultato.

———————————–

GIRONE A – 8° DI RITORNO

SABATO 25 FEBBRAIO – Robur Siena-Racing Roma, ore 14,30.

DOMENICA 26 FEBBRAIO – Arezzo-Cremonese; Renate-Livorno, ore 14,30; Lupa Roma-Lucchese, ore 14,30; Giana-Olbia, ore 16,30; Piacenza-Pistoiese, ore 14,30; Como-Prato; Carrarese-Pro Piacenza, ore 20,30; Siena-Racing Roma; Alessandria-Tuttocuoio, ore 16,30; Pontedera-Viterbese.

————————————

GIRONE A – 9° DI RITORNO

SABATO 4 MARZO – Lupa Roma-Pontedera (campo Tivoli, ore 14,30); Olbia-Cremonese, ore 14,30; Viterbese-Giana, ore 14,30; Tuttocuoio-Piacenza, ore 16,30; Pistoiese-Alessandria, ore 18,30; Pro Piacenza-Prato, ore 18,30; Racing Roma-Arezzo, ore 18,30; Renate-Carrarese, ore 18,30; Livorno-Robur Siena ore 20,30.

DOMRENICA 5 MARZO – Lucchese-Como, ore 14,30.

———————————–

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »