energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Lega Pro: sei anticipi delle toscane, vince solo l’Arezzo Sport

Firenze – Ieri sabato sono state disputate ben sei delle nove partite della 17° giornata (ultima del girone d’andata) del Girone B del campionato di Lega Pro. Calcio giocato e calcio mercato che prosegue vivace e ricco di movimenti. Le trattative si concluderanno a fine gennaio.

 E’ stata una giornata favorevole alla capolista Spal che ha portato il suo vantaggio sulla Maceratese – seconda in classifica e sconfitta dal Santarcangelo – a sette punti. Se il Pisa oggi batte la Pistoiese salirà al secondo posto assumendo il ruolo di avversario numero uno della Spal.

Giornata ieri piuttosto negativa invece per le squadre toscane scese in campo. Solo l’Arezzo ha vinto. Ha pareggiato il Pontedera; sono state sconfitte Prato e Tuttocuoio.

 

 AREZZO – RIMINI

Seconda vittoria interna per l’Arezzo. E terza in assoluto su 17 partite. Non sono molte. A parziale compensazione gli amaranto presentano ben 11 pareggi, un vero record nel Girone B.

Il successo contro il Rimini è stato netto sicuro perché la squadra amaranto si è dimostrata più forte, più determinata. Diciamo che è stata pure favorita dalla circostanza che il Rimini ha disputato gli ultimi 50 minuti in dieci per l’espulsione del difensore Signorini (fallo da ultimo uomo).

L’Arezzo andava in vantaggio poco dopo la mezzora con Tremolada, quinta rete personale. E controllava la gara con sufficiente sicurezza e consolidava il meritato successo ad una decina di minuti dalla fine con il gol di Madrigali. Con questi tre punti la squadra di Ezio Capuano si allontana, circostanza molto importante, dalla zona dei playout. Agli ordini di Capuano due nuovi giocatori il difensore Sabatino e il centrocampista Benedetti.

 

————————-

TERAMO – PONTEDERA 0 – 0

Giusto pareggio. Così il Teramo conserva l’imbattibilità del proprio campo; mentre il Pontedera continua a raggranellare punti in trasferta. Nel girone B soltanto la capolista Spal vanta uguale bilancio negli incontri lontano dal campo amico. Con questo pari la squadra di Paolo Indiani porta a 15 i punti conquistati in trasferta (4 vittorie; 3 pari; 2 sole sconfitte).

Da segnalare che il Pontedera, dopo mezzora di partita, perdeva il difensore Polvani per infortunio; mentre ha debuttato Gregorio Luperini arrivato con il mercato di gennaio (in pratica si tratta di un ritorno).

La partita è finita senza reti. Ma è stata interessante, vivace, con fasi anche di bel gioco. Sia gli abruzzesi che i toscani avevano più di un’occasione per andare a bersaglio. Ma tutti i tentativi sono naufragati. Dunque zero a zero e tutti a casa.

 

SAVONA – PRATO 1 -0

Il Savona non vinceva da otto giornate; il Prato ha infilato la seconda sconfitta consecutiva. E’ stata una partita, con due rigori, uno per parte, che il Prato non meritava di perdere. Anche se ci ha messo del suo per uscire sconfitto. Nel primo tempo era la squadra toscana a dettare gioco e attacchi e per questo avrebbe meritato di segnare almeno un gol. Invece al riposo reti in bianco.

Nella ripresa ancora equilibrio quando a dieci minuti dalla fine i liguri godevano di un rigore (fallo di Grifoni). Dal dischetto Virtus non perdonava. Savona in vantaggio. Ma c’era tutto il tempo per recuperare perché i liguri restavano in dieci per l’espulsione di Cocuzza per doppia ammonizione. E perchè all’ultimo minuto al Prato veniva assegnato un rigore (fallo di Tassi espulso, quindi Savona in nove). Ma Capello lo falliva (parato).

Nel Prato presenti i due nuovi acquisti : l’attaccante Gabriele Moncini (Cesena) che ha giocato gli ultimi 25’ ed il difensore Fabio Eguelfi (Inter) rimasto in panchina.

TUTTOCUOIO – SPAL 0 – 2

E’ stata una partita con due facce. Nel primo tempo equilibrio, partita tranquilla, niente reti. Nella ripresa è successo di tutto. Dunque prima frazione gioco veloce, interessante, con la giovane e sbarazzina squadra toscana a tenere testa validamente alla capolista.

Dopo quattro minuti della ripresa la Spal passava in vantaggio con una rete di rapina di Zigoni. Ma Tuttocuoio non si arrendeva. Nel finale però la partita si faceva nervosa, piena di tensioni, di falli. E la terna arbitrale non è apparsa all’altezza della situazione. E negli ultimi cinque minuti prima veniva espulso il portiere toscano Feola sostituito tra i pali dall’attaccante Palumbo (Tuttocuoio aveva già utilizzato le tre sostituzione). Toscani in dieci, ma ad un minuto dalla fine restavano in nove per l’espulsione anche di Tempesti. E nell’ultimo dei sei minuti di recupero la Spal raddoppiava con Spighi.

Per la formazione di Cristiano Lucarelli (che ha criticato in particolare l’operato di un guardalinea) questo stop non avrà riflessi negativi, perché la vittoria della Spal ci stava; perché l’obiettivo del Tuttocuoio è quello di salvarsi. E vista la sua attuale classifica e le belle soddisfazioni che si è già preso la salvezza sembra proprio a portata di mano. Hanno esordito con la maglia neroverde il difensore Calvano ed il centrocampista Caccia.

————————

    SANTARCANGELO – MACERATESE 1 -0

Risultato a sorpresa. Sulla carta i marchigiani, secondi in classifica con due sole sconfitte su otto partite, godevano il favore del pronostico. Invece hanno trovato una squadra romagnola coraggiosa, determinata ed ha finito per meritare il successo siglato dalla rete di Rossi messa a segno allo scadere del primo tempo.

Per il Santarcangelo è stata la seconda vittoria sulle nove partite disputate in casa (gli altri risultati 4 pareggi e 3 sconfitte). Per la Maceratese un brutto stop in relazione alla sua corsa verso la vittoria finale nel girone.

——————————

L’AQUILA – LUPA ROMA 2-1

Pronostico rispettato. Gli abruzzesi stanno attraversando un momento positivo. Delle ultime sei partite ne hanno vinte cinque. Insomma niente da fare per la squadra romana penultima in classifica. Tra l’altro ha finito la partita in dieci per l’espulsione, per doppia ammonizione, di Cristiano. I gol. Rete lampo di De Sousa. Gli aquilani raddoppiavano al 16’ con Triarico. Ad un minuto dal riposo Ricci accorciava le distanze.

 

 OGGI DOMENICA DUE

             ATTESI DERBY TSCANI

Oggi domenica gli altri tre incontri della 17° giornata due dei quali sono derby toscani. A Pisa fa tappa la Pistoiese. Per i nerazzurri di Gattuso, sebbene privi dello squalificato Peter Golubovic, non dovrebbe essere difficile centrare la nona vittoria della stagione.

A Carrara invece scende in campo la Lucchese. Agli apuani mancano Christian Tavanti e Andrea Sbraga, squalificati. E la squadra non potrà non risentire dei problemi che investono la società in questo momento nelle mani di un liquidatore.

La Lucchese è rinata, ma in trasferta non vola come sul campo amico. Insomma sembra proprio incontro da tripla. Come in quello che sarà giocato ad Ancona ospite il Siena. I toscani, privi dello squalificato Roberto Masullo, andranno in campo fiduciosi visto che in trasferta su 8 partite ne hanno perduta soltanto una (gli altri risultati 2 vittorie e 5 pareggi).

—————————–

   CLASSIFICA

                     

Spal p. 37

Maceratese p.30;

Pisa p. 29;

Ancona p. 27;

Pontedera p. 25;

Carrarese p. 24;

Siena, L’Aquila e Tuttocuoio p. 23;

Prato, Arezzo, Lucchese p.20;

Santarcangelo p. 19;

Teramo e Rimini p. 16

Pistoiese p.15;

Lupa Roma p. 10;

Savona p. 4.

—————————–

RISULTATI – L’Aquila-Lupa Roma 2-1; Savona-Prato 1-0; Teramo-Pontedera 0-0; Tuttocuoio-Spal 0-2; Santarcangelo-Maceratese 1-0; Arezzo-Rimini 2-0.

——————–

OGGI DOMENICA – Ore 15 : Ancona-Siena; Ore 17,30 : Carrarese-Lucchese e Pisa-Pistoiese.

—————————-

PROSSIMO TURNO

(prima di ritorno)

SABATO 16 – Ore 15 : Maceratese-Lupa Roma; Teramo-Ancona e Pistoiese-L’Aquila; ore 17,30 : Carrarese-Siena e Pontedera-Savona; ore 20,30 : Lucchese-Spal.

—————

DOMENICA 17 – Ore 15 : Rimini-Tuttocuoio; ore 17,30 : Arezzo-Santarcangelo.

 

LUNEDI’ 18 – Ore 20 : Prato-Pisa.

————————–

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »