energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Lega Pro: Toscana assente nel nuovo direttivo Sport

Firenze – Il 62enne Gabriele Gravina di Castellaneta (Bari) è il nuovo presidente della Lega Pro. E’ stato eletto, al secondo scrutinio, con 31 voti su 57 elettori. Non ha votato la Carrarese che al momento è nelle mani di un liquidatore.

Le società, dunque, hanno puntato sull’usato sicuro (Gravina da anni è presente all’interno della Lega Pro e negli ultimi tempi oppositore del presidente uscente Mario Macalli che era in carica da ben 18 anni).

Niente da fare per gli altri due candidati. Raffaele Pagnozzi, appoggiato dalla vecchia nomenclatura, 13 voti, per il fiorentino Paolo Marcheschi, volto nuovo, solo 7 voti.

Eletti pure gli otto consiglieri : Cerrai (Lupa Toma), De Meis (Rimini), Lovisa (Pordenone), Maglione (Melfi), Miani (Ancona), Nitti (Pro Patria), Sannella (Foggia), Tardella (Maceratese).

Dunque al momento nel nuovo consiglio direttivo non c’è alcuna società toscana. Un’assenza grave perché la nostra regione è presente nella Lega Pro con nove squadre tutte di un certo spessore. Pisa, Prato, Pistoiese, Arezzo, Carrarese, Tuttocuoio, Pontedera, Lucchese e Siena. Ad esempio il Pisa può contare nelle partite interne di una presenza di oltre 7 mila spettatori, cifra record fra le 54 squadre della Lega Pro.

Questa inaspettata esclusione della Toscana dal vertice dirigenziale della Lega Pro, può avere una sola spiegazione. Cioè che esiste già un accordo secondo il quale almeno uno dei due vice presidenti che saranno eletti subito dopo le feste natalizie sarà di una società toscana. E’ molto probabile che sia così anche perché quasi tutte le società della nostra regione hanno votato il neo presidente Gravina che entrerà in carica all’inizio del nuovo anno.

Il commissionamento della Lega Pro scadrà il 31 dicembre prossimo. Tra i progetti del nuovo presidente il ritorno a 60 le squadre della Lega Pro (ore sono 54 le squadre) e limitare a tre le retrocessioni.

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »