energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Lega Pro: trionfa il Pontedera a Prato, Lucchese ok Sport

Firenze – Sabato sono state giocate otto delle dieci partite della 29° giornata del girone B del campionato di Lega Pro. Nel quadro dei risultati svetta quello che ha siglato il derby toscano a Prato, ospite il Pontedera.  I “granata” hanno letteralmente asfaltato i pratesi. Una superiorità netta, imprevedibile, siglata da un poker di gol tutti realizzati nel primo tempo. Il Pontedera andava in vantaggio quasi subito con Bartolomei; poi una doppietta del brasiliano De Cenco, infine a cinque minuti dal riposo Cesaretti andava a bersaglio mettendo a segno la sua quinta rete personale.

Dieci e lode alla squadra di Paolo Indiani non soltanto per questo trionfo, ma anche perchè sta disputando un campionato veramente valido tanto è vero che in classifica occupa un ottimo ed invidiabile quinto posto (senza considerare che è anche arrivato alle semifinali nella Coppa Italia).

Difficile trovare giustificazioni per il Prato incappato in una grave, allarmante sconfitta, anzi in un vero e propri tracollo. Dopo un avvio di campionato disastroso, la squadra sembrava aver trovato una quota di rendimento accettabile anche se decisamente inferiore alle aspettative all’inizio della stagione.

Certo un risultato così negativo impone un urgente confronto dei dirigenti con l’allenatore Vinicio Esposito e con i giocatori. Un confronto dal quale dovrà uscire anche una spiegazione da dare ai tifosi pratesi giustamente irritati e fortemente delusi anche perché la squadra è scivolata di nuovo in zona playout.

—————————

La Lucchese non ha avuto troppi problemi ad aggiudicarsi il match contro un Forlì che, sebbene con il nuovo allenatore in panchina, Aldo Firicano, non è mai riuscito a contrastare i toscani.

Praticamente i rossoneri del tecnico Galderisi hanno risolto la vicenda nei primi quaranta minuti di partita. Sono andati in vantaggio dopo otto minuti con Francesco Forte arrivato a Lucca a gennaio – settima rete su 11 presenze – ed ha raddoppiato al 38’ con Samuele Pizza.  Nella ripresa niente di particolare con la Lucchese che giustamente si è limitata a controllare la partita senza spingere più di tanto (mercoledi sarà in campo a Grosseto) ed il Forlì quasi rassegnato che ad un quarto d’ora dalla file è rimasto anche in dieci per l’espulsione, per doppia ammonizione, di Pastore. Ricadute in classifica di questo risultato : Lucchese verso la zona tranquilla e Forlì in piena zona playout.

————————

Una partita scialba quella disputata oggi a Santarcangelo ospite la Carrarese. Partita senza gol e senza emozioni. E giusto il pareggio. Una nota singolare per i toscani. Hanno così migliorato il loro già eccezionale record portando a 16, su 29 partite giocate, le partite chiuse in parità.

Un risultato da non buttare in quanto la Carrarese ha dimostrato di avere, almeno in parte, cancellato dalla mente il bruciante crollo in casa contro il Teramo di una settimana fa (cinque gol degli abruzzesi nella rete dei marmiferi). Insomma sembra aver ritrovato serenità e fiducia. E mercoledi in casa contro il Savona (ore 20,45) dovrebbe tornare al successo.

—————————-

Pronostico rispettato. Niente da fare per la Pistoiese sul campo del Teramo. La squadra abruzzese tallona la capolista Ascoli, è squadra tosta e valida tanto è vero che con questo successo sulla Pistoiese ha centrato il 18° risultato utile consecutivo.

Gli abruzzesi hanno avuto la meglio con una rete per tempo : dopo una ventina di minuti segnava Lapadula – 14° gol personale – e dopo dieci minuti della ripresa raddoppiava con Speranza.

Nessuno nel clan dei toscani si era illuso di poter evitare la sconfitta. Troppa la differenza dei valori in campo, profondamente diversi gli obiettivi. Il Teramo, diretto avversario della capolista Ascoli, punta alla promozione in serie B; la Pistoiese a salvarsi.

————————

Il Grosseto è stato battuto a Ferrara dalla Spal. I maremmani senza una pedina importante quale Pichlmann “fermato” dal giudice, è stato sconfitto su calcio di rigore che l’arbitro ha concesso ai romagnoli a dieci minuti dalla fine. Dal dischetto gol di Zigoni. Una sconfitta amara per il Grosseto non certo fortunato in questi ultimi tempi.

——————-

Il Gubbio, sebbene privo di Luciani, ha “fermato” la capolista Ascoli. I marchigiani due volte in vantaggio e due volte raggiunti. Alla mezzora segnava Grassi. Con quel gol l’Ascoli andava avanti fino ad una ventina di minuti dalla fine. A quel punto pareggiava il Gubbio con Tutino. Tornava in avanti l’Ascoli, ma allo scadere del tempo veniva raggiunto da un gol di Casiraghi. Al 90’ il difensore ascolano Pelagatti veniva espulso.

———————

Ancona si è aggiudicato il derby con San Marino con il classico due a zero. Due reti messe a segno entrambe nel primo tempo. Dopo una dozzina di minuti da D’Orazio ed alla mezzora da Tutti. Con questa affermazione la squadra marchigiana si è portata al sesto posto.

——————

Importante successo del Savona – prima vittoria nel 2015 – che risale qualche gradino della classifica contro il Piacenza stoppato dopo tre partite utili consecutive. I liguri andavano in vantaggio nel primo tempo con Cabeccia; raddoppiavano nella ripresa con Scappini. Per il Piacenza poi il gol della bandiere con Speziale.

———————-

DOMANI DOMENICA due le partite del Girone B. Il Pisa riceve L’Aquila ed il Tuttocuoio la Reggiana. I nerazzurri pisani, che devono rinunciare a Lisuzzo, da questo momento sono “condannati” a vincere tutte le partite che restano da giocare se intendono alimentare le speranze di lottare per la promozione in serie B. Quindi è vero che L’Aquila è squadra temibile. Una circostanza che non deve né può essere sventolata come una possibile giustificazione nel caso che domani il Pisa non dovesse vincere. La squadra nerazzurra deve aggiudicarsi la partita, punto e basta.

Tuttocuoio si troverà davanti una squadra davvero scomoda. Gli emiliani sono forti, in forma e in piena lotta al vertice della classifica. Figurarsi se non vorranno vincere. Tuttavia Tuttocuoio, privo di Balde, è una matricola che più volte ha fatto sgambetto anche ad avversari di notevole caratura. Non c’è motivo perché non conceda una replica.

————————

L’AREZZO DOMANI

DI SCENA A SALO’

GIRONE A. L’Arezzo, dopo il gran colpo nel recupero di mercoledi a Lumezzane (2 a 1 il risultato) ed in attesa del verdetto del giudice in relazione al reclamo inoltrato dal Pavia partita finita 1 a 1, ma non omologata per reclamo dei pavesi, domani domenica fa tappa a Salò ospite del Feralpisano (ore 14).

——————————-

CLASSIFICA

(Girone B)

 

1°)  Ascoli p. 57;

2°)  Teramo p. 55;

3°)  Reggiana p. 48;

4°)  Pisa p. 47;

5°)  Pontedera p. 43;

6°)  Ancona p. 42;

7°)  L’Aquila p. 39;

8°)  Tuttocuoio, Carrarese, Spal e Lucchese p. 37;

12°) Gubbio p. 36;

13°) Grosseto e Pistoiese p. 33;

15°) Santarcangelo p. 31;

16°) Savona e Prato p. 30;

18°) Forlì p. 29;

19°) Piacenza p. 28;

20°) San Marino p. 23

———

Partite da recuperare.

L’Aquila-Tuttocuoio; Reggiana-Pisa; Pistoiese-Ancona (8 aprile)

————————-

RISULTATI

(29° giornata)

Savona-Piacenza 2-1; Teramo-Pistoiese 2-0; Lucchese-Forlì 2-0; Prato-Pontedera 0-4; Santarcangelo-Carrarese 0-0; Spal-Grosseto 1-0; Gubbio-Ascoli 2-2; Ancona-San Marino 2-0.

——————

DOMANI DOMENICA : Pisa-L’Aquila, ore 14,30; Tuttocuoio-Reggiana, ore 16.

—————————-

Print Friendly, PDF & Email

Translate »