energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Lega Pro: vincono Pisa, Pistoiese e Arezzo Sport

Firenze – Per le squadre toscane il risultato più importante in questa 22° giornata del Girone B del Campionato di Lega Pro, è stato il successo del Pisa.

La squadra di Rino Gattuso, seconda in classifica, ha ridotto a sette i punti il distacco dalla capolista Spal che ha pareggiato. Così a Pisa è tornata, con l’entusiasmo, la speranza di poter spodestare alla fine gli estensi, compito non facile, vincere il girone e salire direttamente in serie B.

Comunque molto importanti anche le vittorie sia della Pistoiese che ha dato ossigeno alla sua magra classifica, che dell’Arezzo che ha così consolidato la sua buona posizione in classifica.

Senza reti e senza emozioni sia il derby tra Prato e Lucchese che il match ad Ancona ospite la Carrarese. Infine brucianti sconfitte del Pontedera, del Siena e Tuttocuoio.

—————- ————-

PONTEDERA – MACERATESE 0 – 3

Lunedi scorso un Pontedera da applausi a Ferrara contro la Spal, sebbene battuto; oggi in casa un disastro contro la Maceratese.

E’ vero che è andato sotto di un gol lampo di Bonaiuti – era passato solo un minuto dal via – ma anziché avere una immediata e vibrante reazione e ne ha presi altri due prima del riposo – alla mezzora con rete di D’Anna ed allo scadere del tempo da Colombo – incassando la più brutta sconfitta della stagione.

E’ vero che il Pontedera lamentava l’assenza di ben cinque titolari, ma è anche vero che questa squadra riesce a farsi rispettare e fare punti particolarmente in trasferta. I dati lo confermano : dei 29 punti che al momento vanta in classifica ben 18 sono stati conquistati in trasferta.

————————-

 RIMINI – SIENA 2 – 0

Brutto ed imprevisto stop del Siena. Una sconfitta che mette a rischio la possibilità di salire ancora in classifica fino ad entrare nella zona dei playoff. Una sconfitta che sorprende. Sia perché con una rassicurante prova nei giorni scorsi aveva conquistato la semifinale della Coppa Italia ed una settimana fa aveva battuto la Lucchese; sia perché in trasferta su 11 partite giocate ne aveva perse soltanto due (Teramo e Carrara) conquistando anche cinque pareggi e quattro successi.

Contro il Rimini subiva la prima rete alla mezzora realizzata da Alessandro Polidori. Ma il Siena non aveva quella reazione che era lecito aspettarsi. Il match andava avanti senza molte scosse fino a quando, a dieci minuti dalla fine ancora con Polidori, il Rimini raddoppiava tornando così’ al successo dopo quasi tre mesi. E mettendo in croce il Siena.

——————————-

  TERAMO – TUTTOCUOIO 2-0

Il Teramo confermando il suo felice momento (veniva da cinque risultati utili consecutivi) ha superato con il classico punteggio di due a zero, un Tuttocuoio lontano parente di quella brillante squadra d’inizio campionato.

Gli abruzzesi andavano in vantaggio nella prima parte della ripresa con Forte e raddoppiavano allo scadere della partita con Amadio.

Per Tuttocuoio, sulla cui in panchina è tornato l’allenatore Cristiano Lucarelli, dopo la lunga squalifica, si è creata una situazione allarmante. Questa è stata la quarta sconfitta consecutive – Carrarese, Arezzo, Pontedera, Teramo – e la squadra in classifica è scivolata nei pressi della sgradevole zona dei playout.

———————————

  PRATO – LUCCHESE 0 – 0

In questo derby tra Prato e Lucchese, un punto ciascuno. Giusto così a conclusione di un incontro con poche emozioni e scarse azioni da gol. Comunque il Prato – sesto pareggio – in queste ultime due partite ha messo insieme quattro punti. E sono ossigeno per la sua classifica che vede i lanieri ancora ai margini della zona playout.

Per la Lucchese, invece, è il quarto pareggio (secondo in trasferta) e tenuto conto che ha affrontato un derby così delicato senza alcuni titolari, non è da buttare il punto conquistato.

————————

 PISA – SANTARCANGELO 2 – 1

Il Pisa ha vinto, la capolista invece ha pareggiato. Così il distacco dei nerazzurri pisani dalla Spal si è ridotto a sette punti. Sono ancora tanti. Ma questa nuova situazione conferisce fiducia, slanci, rinnovata voglia di lottare per il successo finale del girone B che consente di salire direttamente in serie B.

Partenza negativa per i toscani visto che dopo una decina di minuti il Santarcangelo, squadra garibaldina e coraggiosa, andava in vantaggio con una rete di Guidone.

Gattuso si agitava, spingeva a gran voce i suoi giocatori che non lo deludevano. Infatti nel giro di cinque minuti, intorno alla mezzora, ribaltavano il risultato con una doppietta di Verna, ottavo gol personale.

Nella ripresa il Pisa si limitava a controllare la reazione dei romagnoli e conduceva in porto il prezioso successo. Ed al fischio finale esultanza in campo e sulle tribune. I nerazzurri sono tornati a sorridere.

————————–

    PISTOIESE – LUPA ROMA 2 – 1

Era una sfida salvezza. Ha avuto la meglio la Pistoiese di stretta misura, ma meritatamente. Comunque la squadra di Massimiliano Alvini, nonostante gli arrivi con il mercato di gennaio, ha ancora alcuni problemi da risolvere.

Una vittoria favorita anche dalla circostanza che Lupa Roma ha giocato per un’ora in dieci (espulso Celli). La vittoria porta il nome di Rovini che segnava in apertura di ripresa e si ripeteva allo scadere di un’ora di gioco (4° gol personale). E poco prima dl fischio di chiusura la squadra romana accorciava le distanze con Belkai.

Gli “arancioni” che venivano da due sconfitte consecutive (Spal e Santarcangelo), tirano il fiato. E si allontanano un po’ dalla zona minata di playout.

——————————-

AREZZO – SAVONA 1 – 0

L’Arezzo, pur con qualche rischio di troppo, ha piegato un Savona che veniva da cinque risultato positivi. Un successo, siglato dalla rete di Feola allo scadere del primo tempo, che ha consentito alla squadra di Capuano di rialzarsi subito dopo la caduta di una settimana fa a Pisa. E di consolidare la sua tranquilla posizione in clasifica.

Il Savona, ultimo in classifica a causa di 14 punti di penalizzazione e sebbene rigenerato da alcuni innesti recenti (mancava lo squalificato Cabeccia) ha dovuto registrare la sua decima sconfitta. Una curiosità : arbitro è stato la signora Giovanna Farinelli di Roma,

———————

L’AQUILA – SPAL 0 – 0

L’Aquila e la Spal venivano da tre risultati positivi. E’ stata una partita molto equilibrata, giusto il pari.  Per la capolista è stato il sesto pareggio (quarto in trasferta) su 22 partite. Anche per L’Aquila terz’ultima in classifica, a seguito delle penalizzazioni, è stato il sesto risultato di parità. Sulla panchina degli estensi l’allenatore in seconda Consumi. Il titolare Leonardo Semplici era all’Impruneta (Firenze) per la scomparsa del padre. Al tecnico fiorentino anche i sensi del nostro cordoglio.

——————–

  ANCONA – CARRARESE 0 – 0

Partita scialba. Molto movimento, ma zero risultati. Comunque la Carrarese, priva dello squalificato Leonardo Massoni, ha portato a casa un punto molto utile per restare nell’aera dei playoff. Un pareggio – il settimo in campionato – ottenuto anche grazie ad una valida ed attenta difesa (non ha preso alcun gol nelle due ultime partite). Per l’Ancona uno stop grave.

Nei prossimi giorni arriverà il verdetto sulle sorti della società Carrarese. In attesa di un verdetto definitivo si profila la soluzione di una gestione provvisoria per consentire alla squadra di finire il campionato. Per il futuro del club apuano si vedrà.

—————————-

 CLASSIFICA

Spal p. 48;

Pisa p. 41;

Maceratese p. 40

Ancona p. 35;

Carrarese p. 34;

Siena p. 33;

Arezzo p. 30;

Pontedera p. 29;

Teramo p. 27;

Lucchese p. 25;

Tuttocuoio e Prato p. 24;

Pistoiese p. 22;

Rimini p. 21;

Santarcangelo p.20;

L’Aquila p. 16;

Lupa Roma p. 12;

Savona p. 10.

——————-

RISULTATI

L’Aquila-Spal 0-0; Pistoiese-Lupa Roma 2-1; Ancona-Carrarese 0-0; Arezzo-Savona 1-0; Prato-Lucchese 0-0; Pisa-Santarcangelo 2-1; Pontedera-Maceratese 0-3; Rimini-Siena 2-0; Teramo-Tuttocuoio 2-0.

—————————–

PROSSIMO TURNO

(sesta di ritorno)

SABATO 20 – Savona-L’Aquila, ore 14; Lucchese-Pistoiese, ore 15; Rimini-Pontedera, ore 15; Tuttocuoio-Pisa, ore 15 stadio di Pontedera; Carrarese-Arezzo, ore 17,30.

————–

DOMENICA  21 – Lupa Roma-Teramo, ore 15; Maceratese-Ancona, ore 15; Siena-Santarcangelo, ore 17,30; Spal-Prato, ore 17,30.

—————————

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »