energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Lega Pro: vincono Pisa, Pontedera e Arezzo Sport

Firenze – Si è giocata ieri sabato la terza giornata del Girone B del campionato di Lega Pro. La Spal, tre partite, tre vittorie, guida la classifica. Segue il Pisa, due partite due successi, a quota sei. Ma deve recuperare la partita con il Teramo. Se dovesse vincerla sarebbe al comando insieme alla Spal.

Un vertice secondo le previsioni d’inizio campionato nel senso che si tratta di due squadre costruite per salire in serie B. Il bilancio delle toscane in questo terzo turno è abbastanza positivo. Oltre al Pisa hanno vinto, tra l’altro in trasferta, Pontedera ed Arezzo; hanno pareggiato la Lucchese, e nello scontro diretto Siena e Prato con quest’ultima che finalmente ha cancellato lo zero in classifica. Sconfitti Tuttocuoio, ma avrebbe potuto pareggiare e Pistoiese quest’ultima sebbene ammirata protagonista sul temibile campo della Spal. Non ha giocato la Carrarese.

————————————

  TUTTOCUOIO – AREZZO 0 – 1

Come derby toscano è stata una novità nel senso che le due squadre non si erano mai incontrate. E’ stato un derby piacevole, valido sotto ogni profilo. Si è risolto a favore dell’Arezzo che è andato a bersaglio dopo una ventina di minuti con Defendi.

Ci poteva stare anche un pareggio. Comunque gli amaranto aretini, tutto sommato, hanno meritato questo loro primo successo in campionato. La squadra aveva confermato anche nelle precedenti partite buone qualità senza averle concretizzate anche per sfortuna.

Tuttocuoio, senza Balde squalificato, si è battuto con slancio. Nei minuti di recupero aveva anche la palla giusta per pareggiare, ma Shekiladze riusciva a calciarla sul fondo da un metro dalla porta aretina. La squadra di Ponte a Egola dopo due pareggi ha subito la prima sconfitta. Ma nessun allarme. La formazione di Lucarelli deve soltanto salvarsi. Un traguardo alla sua portata.

———————————

SIENA – PRATO 0 – 0

E’ stato un derby piuttosto deludente. Poche emozioni, pochissime occasioni da rete. Siena più attivo in attacco; Prato solido ed organizzato in difesa. Due squadre ancora alla ricerca del primo successo.

Così questo atteso derby, tornato dopo una ventina di anni, è finito senza gol (anche in Coppa Italia il confronto era finito zero a zero). Un pari giusto.

Per il Siena è stato il terzo pareggio (prima con Carrarese e Pistoiese) sulle tre partite giocate. Per il Prato, dopo due sconfitte (Pisa ed Ancona), è arrivato il primo punto. Non è molto, ma è importante in quanto è servito a cancellare lo zero punti in classifica ed a dare morale alla squadra che finalmente ha offerto pure una dignitosa prestazione, mostrato di essere in crescita.

————————-

PISA – ANCONA 1 – 0

Due partite, due vittorie. Il Pisa è partito con piede giusto. Ma forse fatica più del previsto per acciuffare il successo. Fatica, soprattutto, a trovare la strada del gol. E’ successo anche ieri contro l’Ancona.

I nerazzurri pisani, sostenuti da quasi ottomila spettatori (nessuna squadra della Lega Pro vanta tanti sostenitori) hanno segnato dopo 20’ con l’attaccante albanese Edgar Cani. E su quella rete hanno vissuto fino al fischio finale. L’allenatore Gattuso deve risolvere qualche problema tattico in modo che la squadra trovi più facilmente il modo di battere a rete.

Ad un quarto d’ora dalla fine Ancona in dieci. Di Mariano si faceva espellere per doppia ammonizione. Pure il Pisa finiva in dieci perché allo scadere del tempo regolamentare veniva espulso Cani per doppio cartellino giallo. Il Pisa deve recupera la partita con il Teramo.

——————————

SPAL – PISTOIESE 2 – 1

Per la Spal tre partite, tre vittorie (Lucchese,  Rimini, Pistoiese). Contro una Spal lanciatissima, la Pistoiese sulla carta partiva largamente battuta. Invece gli “arancioni” di Alvini hanno giocato una splendida partita creando mille problemi alla squadra estense. E non dovevano davvero perdere. Almeno il pari era più che meritato dalla Pistoiese.

Erano i toscani, scesi in campo con un solo punto in classifica (sconfitti a L’Aquila, pari con il Siena), a passare in vantaggio con una rete del centrocampista Mungo. Un vantaggio giusto perché avevano giocato meglio dei loro avversari. Ma i padroni di casa allo scadere del primo tempo trovavano il pari con Cellini su rigore che se lo era procurato.

Nella ripresa quando tutto lasciava credere che le due squadre si sarebbero divise la posta in palio, a cinque minuti dalla fine con Finotto la Spal acciuffava l’insperato successo.

————————–

MACERATESE – LUCCHESE 1 – 1

Procede spedita la marcia della Lucchese. Dopo aver messo sotto con tre reti Lupa Roma, ieri a Macerata ha strappato un prezioso pari. E nei minuti di recupero ha pure sfiorato il successo mancando una facile palla gol.

Comunque va bene così. Toscani in vantaggio dopo un quarto d’ora con una bella rete da fuori area di Fanucci (aveva segnato anche contro la squadra romana). Dopo cinque minuti della ripresa pareggiava il Macerata con una rete di Kouko.

Finale di marca toscana nonostante la Lucchese – colpiva anche una traversa con Pozzebon – fosse priva di Bianconi e Sartore (aveva invece recuperato Benvenga dopo la squalifica).

——————————

    L’AQUILA – PONTEDERA 0 – 1

Bel colpo del Pontedera che ha espugnato il campo de L’Aquila che sulla carta sembrava quasi impossibile visto che gli abruzzesi erano reduci da due vittorie su Pistoiese ed Arezzo. In classifica però solo cinque punti perché penalizzati di un punto.

I toscani, privi dello squalificato Vettori, però trovavano subito il gol. Non erano trascorsi dieci minuti di partita che l’attaccante Scappini andava a bersaglio. Una rete che innervosiva i padroni di casa incapaci a farsi luce nella ottima difesa pontederese.

Nel secondo tempo L’Aquila attaccava con puntiglio, ma la squadra di Alvini annullava ogni tentativo. All’ultimo minuto di recupero espulso il toscano Disanto. In classifica Pontedera a quota quattro con la partita contro il Savona da recuperare.

————————

LUPA ROMA – RIMINI 1 – 3

Il risultato numerico penalizza troppo la Lupa Roma visto che nel primo tempo si era battuta alla pari con il Rimini. Era pure andata in vantaggio con un gol di Leccese dopo 20’. Il Rimini pareggiava allo scadere del primo tempo con Martinelli. Ripresa con gli ospiti in cattedra che realizzavano altre due reti : prima con Torelli ed a cinque minuti dal termine con Ricchiuti. La Lupa Roma ha giocato gli ultimi 25’ in dieci per l’espulsione di D’Agostini. Ed ha collezionato la terza sconfitta su altrettante partite. Un avvio di campionato, dunque, disastroso.

———————————–

 

CLASSIFICA ATTUALE

Spal p. 9;

Pisa p. 6;

L’Aquila p. 5;

Pontedera, Macerata, Lucchese, Arezzo e Rimini p. 4; Ancona, Siena p. 3;

Tuttocuoio, Carrarese, Santarcangelo p. 2;

Prato e Pistoiese p. 1;

Lupa Roma p. 0;

Teramo e Savona -6.

———————-

Devono recuperare una partita : Pisa, Maceratese, Pontedera, Ancona, Carrarese e Santarcangelo; tre partite Teramo e Savona.

————–

RISULTATI

L’Aquila-Pontedera 0-1; Maceratese-Lucchese 1-1;

Tuttocuoio-Arezzo 0-1; Lupa Roma-Rimini 1-3; Pisa-Ancona 1-0; Siena-Prato 0-0; Spal-Pistoiese 2-1.

——————

Le partite Santarcangelo-Teramo e Savona-Carrarese sono state rinviate a data da destinare.

——————–

LE PARTITE DEL 4° TURNO

SABATO 26 SETTEMBRE – Ore 14 : Teramo-Savona; ore 15 : Pistoiese-Santarcangelo e Rimini-Maceratese; ore 17,30 : Arezzo-Pisa; Pontedera-Spal e Prato-Lupa Roma; ore 20,30 : Ancona-L’Aquila; Carrarese-Tuttocuoio e Lucchese-Siena.

——————-

Print Friendly, PDF & Email

Translate »