energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

L’estate al Museo Novecento tra arte, teatro e musica Cultura

Firenze – Un fitto programma per la stagione estiva ci aspetta al Museo Novecento di Firenze. Tante le proposte serali a ingresso libero, di teatro, musica, concerti e lecture che sono state organizzate dopo il lungo periodo di chiusura forzosa. Saranno iniziative di grande spessore culturale, come è consuetudine per l’istituzione fiorentina, con scelte innovative e uniche. Un primo esempio è la trasformazione dello spazio museale in un palco teatrale corale con una capienza di circa cento posti seduti, tra il chiostro e il loggiato dotato di un’acustica di qualità.

La stagione al Museo Novecento che inizia il 2 luglio  2020 durerà fino all’inizio di ottobre, quando, il 2 ottobre si concluderà con una grande performance pubblica e teatrale in Piazza Santa Maria Novella.

Apre il periodo estivo il ciclo “Reading Pratolini”, dedicato allo scrittore originario di Firenze, il 2 luglio alle ore 21.00 come tutte le iniziative al museo, poi sarà la volta della rassegna di concerti “Piano Novecento”. Mentre nel chiostro, faranno da cornice agli eventi teatrali e musicali, le opere artistiche dei grandi del Novecento con “Made in Italy”, storie didattiche tenute da Sergio Risaliti, direttore del museo.

Siamo estremamente felici e orgogliosi di aprire al teatro e alla musica classica il nostro bellissimo museo, che si dimostra interdisciplinare e versatile, anche nell’uso degli spazi – commenta Sergio RisalitiVogliamo offrire ai nostri visitatori un programma estivo vasto, che faccia riscoprire, ad esempio, la storia della città di Firenze attraverso le pagine di Vasco Pratolini, per ricordarci di quanto erano ‘belli’, anche se ‘poveri’, molti ragazzi fiorentini che vivevano i quartieri popolari”.

Diverse le collaborazioni che affiancheranno il Museo nel rendere piacevole e unica quest’estate 2020. La Fondazione del Teatro della Toscana e la compagnia ‘iNuovi’ che si cimenteranno con i testi di Vasco Pratolini, oppure la collaborazione con Riccardo Sandiford per la musica classica e il pianoforte, il progetto Piano Novecento.

L’attività del Museo Novecento si è caratterizzata in questi ultimi due anni per la sua dimensione di laboratorio interdisciplinare, come luogo di ricerca e di aggiornamento, – continua Risaliti – di formazione e di valorizzazione a partire dalla sua la collezione permanente… Vogliamo proseguire questo percorso superando le grandi difficoltà della crisi attuale con tenacia e massima cautela investendo al meglio le poche risorse per la costruzione di una cultura più umana e meno effimera”.

Per la sicurezza di tutti i partecipanti, gli eventi si svolgeranno nelle strutture all’aperto del museo. Per questo motivo verranno adottate tutte le misure necessarie per garantire le norme attuali per contrastare il coronavirus.  L’ingresso è gratuito fino a esaurimento posti.

 

info:

Museo Novecento

Piazza Santa Maria Novella 10

50123 – Firenze

www.museonovecento.it

comunicazione.cultura@comune.fi.it

Print Friendly, PDF & Email

Translate »