energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

“Let The Fire Burn”, il documentario scomodo per la storia americana Cinema

Firenze – I duri scontri tra la polizia di Philadelphia e il collettivo afroamericano Move, iniziati alla fine degli anni ‘70 e culminati il 13 maggio del 1985 con la morte di 11 persone (tra cui 5 bambini) sono documentati nelle immagini di Let The Fire Burn di Jason Osder (USA, 2013, 95’) in programma giovedì 23 luglio, alle ore 21.00, su Più Compagnia, la sala virtuale del cinema La Compagnia di Firenze (ingresso 3,99, on demand fino al 28 luglio).

Il documentario fa parte di una serie di “proiezioni” organizzate nell’ambito del progetto “L’archivio del Festival dei Popoli presenta: Il mondo raccontato in tempo” (fino al 30 agosto) dedicati ai temi della lotta per l’affermazione dei diritti degli afroamericani, a cavallo tra gli anni ‘70 e ’80, con preziose immagini d’archivio, rare testimonianze e con le voci dei protagonisti del lungo cammino alla conquista dei diritti contro il razzismo.

Il documentario ripercorre i fatti di cronaca del 13 maggio del 1985 quando il Dipartimento di Polizia di Philadelphia decise di intervenire con la forza per sgomberare uno stabile in Osage Avenue, sede del movimento MOVE, un gruppo che univa la lotta di liberazione degli afroamericani ad una radicale proposta di ritorno ad uno stile di vita anarco-primitivista. Dopo alcuni tentativi falliti, la polizia decise di sganciare una bomba incendiaria e diede l’ordine: “Let the fire burn”. 60 case andarono distrutte e 11 persone, tra cui 5 bambini, morirono nell’incendio.

I documentari sono selezionati dalla “biblioteca audiovisiva” che conta oltre 25.000 titoli – lo storico archivio del Festival dei Popoli – e nasce dall’esigenza di viaggiare nel passato per ricavarne delle “chiavi di lettura” del presente a partire dal fenomeno Black Lives Matter.

Il programma è a cura di Alberto Lastrucci e Daniela Colamartini (Archivio del Festival dei Popoli). L’iniziativa “L’Archivio del Festival dei Popoli presenta” fa parte del progetto per la conservazione e valorizzazione degli archivi, che vede impegnati Regione Toscana e Soprintendenza Archivistica e Bibliografica della Toscana dal 2016, ed è curata dal Festival dei Popoli in collaborazione con Fondazione Sistema Toscana.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »