energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Libri, “L’età dell’arancio e del melograno” domani a Prato Cultura

Firenze – L’Associazione Fare Arte, che promuove cultura, arte, archeologia, enogastronomia, per la valorizzazione dei luoghi della Presidente, storica d’arte, Rossella Foggi, con il patrocinio della Provincia di Prato, sabato 5 settembre alle 16.30, apre la sua annata dedicata alle eccellenze gastronomiche del territorio e del buon cibo, presentando il libro “L’età dell’arancio e del melograno”, nuova edizione, Marco del Bucchia editore. Autrici del libro, che saranno presenti all’evento, delle autrici Patrizia Scotto di Santolo e Jacqueline Monica Magi, con il contributo di Francesco Lenzi, chef pratese. L’appuntamento è a Palazzo Banci Buonamici, in via Ricasoli 25  a Prato. Introduce il giornalista Umberto Cecchi presidente dei bibliofili pratesi.

Un testo che dimostra l’importanza degli antichi ricettari, nati alla corte di Federico II, nel cuore della fastosa corte palermitana e che, grazie alla guida illuminata di un grande imperatore, testimonia quell’insieme di sapori arabo- greco-germanico che ha dato inizio a una cucina internazionale ante litteram e da cui attinsero i cucinieri francesi,quando gli Angioini, sconfitto lo Svevo, portarono in Francia,grazie al duca Di Berry, le ricette meridionali.

L’ingresso poi, nel ‘500, in terra di Francia, di prodottitoscani(carciofi,fave,fagioli,asparagi) e di libri di cucina italiani, più moderni rispetto al passato, con ricette che indicavano tempi, modi e segreti di cottura, al seguito della toscana Caterina de Medici, moglie del futuro re di Francia,Enrico IV, ha dato un nuovo e ulteriore impulso alla tradizionale e stantia “cousine francaise, al punto che i cuochi francesi di corte, contemporanei della sovrana Toscana, ammisero probabilmente a malincuore, ma non c’è dato di sapere, il grande contributo portato dalle novità dei cucinieri italiani.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »