energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Libri a Firenze, al Salone una postazione dedicata a illustratori e comics Cultura

Firenze – Una postazione dedicata tutta a loro, all’interno dell’appuntamento Firenze Libro Aperto, che si terrà il 17-18-19 febbraio alla Fortezza da Basso: sono gli illustratori, un qualificato drappello proveniente anche dalle file del Comics che produrrà immagini, disegni, personaggi in diretta, mentre attorno si svolge la grande kermesse del Libro fiorentina.

Ne parliamo con l’ispiratore principale di questa iniziativa, Fabio Gimignani, dello staff della società che sta organizzando l’evento, FBS Event. 

“Il senso di questa operazione è innanzitutto quello di proporre un’immagine del libro a tutto tondo – spiega Gimignani – il che significa “anche” con i professionisti del disegno, i grafici, i creativi che rivestono le storie con la “carne” dell’immagine”. Inoltre, la postazione dei disegnatori rivestirà il ruolo di polo di attrazione amplificato sia dalla modalità del “lavoro in diretta”, sia dal fatto che i loro lavori verranno proiettati sia su schermi interni che, a cadenze temporali predeterminate, sul maxischermo gigante che troneggerà all’ingresso della Fortezza, sulla piazza antistante.

“La nostra iniziativa ha anche lo scopo di mettere in contatto diretto illustratori ed editori – continua Gimignani – saltando la trafila spesso dispendiosa per quanto riguarda tempi, impegni e denari, e altrettanto spesso inutile, che è necessario seguire per accedere al contatto con la casa editrice”. 

Un’iniziativa a carattere innovativo che abbraccia anche  un’altro importante punto della kermesse, vale a dire la presenza nella mattina delle scuole. “Ci saranno tanti studenti – dice Gimignani – per i quali sarà molto interessante vedere illustrazioni, personaggi magari già conosciuti, vedere il lavoro creativo che nasce direttamente sotto i loro occhi”, passando così dal lavoro dei creativi del “lapis” a quello dei creativi dell “inchiostro”.

Intanto, corre anche l’idea di raccogliere, a conclusione del Salone, tutti i lavori degli artisti in un book che rappresenterebbe in un certo senso l’edizione “disegnata” di Firenze Libro Aperto. Fra gli ospiti che hanno già dato il placet alla loro presenza, conclude Gimignani, Davide Corsi, vicentinoillustratore, grafico e colorista, ha realizzato storie per il giornalino Prezzemolo, collabora con Lorenzo De Pretto alla ideazione e realizzazione di vari tipi di gadget per il parco divertimenti Gardaland oltre a svolgere un’intensa e variegata attività pubblicitaria, e Ivan Stalio, di Figline Valdarno, disegnatore con 20 anni di esperienza alle spalle, che, con il collaboratore Fabiano Fabbrucci e il loro collaudato team, si occupa  di illustrazioni per piccole e grandi case editrici, a livello nazionale ed internazionale. Stalio è anche docente al Polimoda di Firenze. 

Foto: Quetzalcoatlus, dal sito di Ivan Stalio http://www.ivanstalio.com/

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »