energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

L’Isolotto conquista la Coppa Toscana, Coiano furente Sport

L’Isolotto Fondiaria fa sua la Coppa Toscana con un perentorio 3-0 al Cdp Coiano nella finalissima del PalaPrato e festeggia per il primo trofeo della stagione. Un trofeo cercato e voluto, tanto da essere l’unica società di serie C1 ad essere arrivata alla Final Four, e contro la cabala che voleva nelle ultime due finali sempre sconfitta la squadra di categoria superiore.
“Un giusto premio per i nostri dirigenti – ha detto il capitano Alessio Nozzoli al termine della gara – che non ci fanno mai mancare nulla, che ci assistono meticolosamente e con serietà durante tutto l’anno. Alla fine ha vinto la squadra più forte, anche se nello sport non c’è nulla di scontato”.

LA GARA
I fiorentini sono passati già al 6’ con Vincentini, avrebbero raddoppiato all’11’ con un tiro dalla distanza di Leone che tutti in campo e sugli spalti hanno visto entrare in porta tranne i due arbitri che sono rimasti ingannati dal fatto che la palla avesse rimbalzato sul ferro interno della porta e non hanno assegnato il gol. In ogni caso è stato Bearzi che al 24’ ha raddoppiato con un pregevole tiro d’esterno dopo un’azione corale mettendo in ghiaccio la gara. Il portiere gigliato Clemente ha poi completato il capolavoro salvando nel finale di frazione su tiro di Marchiseppe.
Nel secondo tempo già al 5’ è stato ancora Bearzi che di classe ha fatto passare il pallone sotto i piedi di un avversario e ha scagliato un diagonale rasoterra di precisione imparabile per il portiere pratese, segnando così il suo terzo gol in quattro partite con la maglia dell’Isolotto e il suo sesto gol stagionale in Coppa Toscana (quattro li aveva segnati con la maglia dell’Arpi Nova).
La partita è andata così di fatto in archivio. C’è stato spazio ancora per un diagonale di Pini, finito out. Una parata di Clemente su tiro di Genco ben servito dall’allenatore-giocatore del Coiano, Tesi, poi un altro intervento di Clemente su Tranfaglia. Infine il tiro di Nozzoli servito da Leone finito out. Nel finale convulso viene ammonito il tecnico pratese Tesi ed espulso per doppia ammonizione, seguono altri due rossi per proteste ai giocatori del Coiano, al che l’arbitro decreta la fine della gara con due minuti di anticipo per mancanza del numero minimo consentito da parte dei giocatori pratesi.

FESTEGGIAMENTI E COMMENTI
A fine gara ci sono state le premiazioni effettuate da Angelo Scocca, nuovo delegato regionale per il calcio a 5, le medaglie agli sconfitti e quelle ai vincitori, poi l’Isolotto Fondiaria che ha alzato il trofeo. “Era un obiettivo che cercavamo – ha detto il presidente Daniele Bonucci – il primo della storia di questa società e sono contento per averlo fatto nostro. Ora rappresenteremo la Toscana nelle finali di Coppa Italia e cercheremo di completare l’opera con l’obiettivo principale dichiarato, la vittoria del campionato di C1”.
“Contento per i ragazzi che mi seguono – ha detto invece il tecnico Tommaso Chiappini – Sono un ottimo gruppo, per giunta totalmente nuovo, con molti giovani che hanno minutaggi alti nella gambe, non era certo facile fare quanto abbiamo fatto fino ad ora. Godiamoci questa vittoria, poi da lunedì penseremo di nuovo al campionato, ci ritroveremo, faremo il punto, perchè venerdì sera si gioca in casa la prima di ritorno e ci arriveremo sicuramente concentrati”.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »