energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Liste, Sel litiga ma si aggiusta, Renzi studia Politica

Giornata burrascosa in casa Sel, ma in serata torna il sereno. Cosa era successo?Che le liste con cui Sel rischiava di presentarsi alla prossima tornata elettorale non erano quelle che erano scaturite dalla volontà degli elettori espressa nelle primarie. Per essere più precisi, i vincitori delle primarie Alessia Petraglia e Renzo ulivieri correvano il rischio concreto di rimanere fuori da Palazzo Madama, essendo stati  posizionati al terzo e quarto posto. Alzata di scudi della base, rpoteste senza peli sulla lingua dei dirigenti locali, e stasera il cambiamento, annunciato in una nota di Giuseppe Brogi, Coordinatore regionale Sel Toscana. ''La novità c'è, ed è bella – annuncia Brogi – in Toscana Sinistra Ecologia Libertà proporrà agli elettori ed alle elettrici liste alla Camera ed al Senato così come sono scaturite dalle primarie del 29 dicembre. Le primarie non sono state uno scherzo e rispettare la volontà di oltre 11.000 elettori è una grande vittoria della buona politica''. Alla Camera le teste di lista saranno: Martina Nardi, Marisa Nicchi, Gabriele Berni, Aidid Farhia. Al Senato saranno Alessia Petraglia, Renzo Ulivieri, Pape Diaw e Mercedes Frias. ''Ringraziamo in particolare Pape Diaw – scrive Brogi – che sarà candidato capolista in Veneto, contribuendo così alla definizione della lista del Senato. Sel Toscana esce  unita e rafforzata da questa prova e pronta ad affrontare le elezioni politiche a testa alta, contribuendo a dare coerenza e sostanza alla buona politica''.

Se il Sel litiga e poi si riaggiusta, la giornata di Renzi è stata di preparazione  e studio per le prossime mosse. Vale a dire, il rimpasto di giunta che sarebbe necessario se Di Giorgi e Nardella entrassero in Parlamento, e che ha comunque conferma la sostituzione del vicesindaco con l'assessore alle politiche sociosanitarie Stefania Saccardi, giannizzera renziana, e l'avverarsi del modello a otto assessori, con una unica novità, un personaggio di spicco nel settore come assessore allo sport. Sul fronte liste, paiono ormai sicuri i fedelissimi che il sindaco spedirà in Parlamento, vale a dire Simona Bonafè, sua portavoce nelle primarie, e Luca Lotti, il capogabinetto del comune. A un passo potrebbero stare Laura Cantini, vicepresidente della Provincia di Firenze, Elena Maria Boschi, componente del suo staff per le primarie, Francesco Bonifazi, capogruppo del Pd in consiglio comunale a Firenze, scelta che scatena le critiche della compagna di partito Cecilia Pezza. E fra i non toscani, si affacciano i nomi del vicepresidente del Pd Ivan Scalfarotto, di Nadia Ginetti, sindaco di Corciano, del dirigente Pd (anche lui nel comitato per le primarie di Renzi) Lino Paganelli e del costituzionalista Francesco Clementi. Tra i parlamentari in Parlamento, conferma quasi sicura dei renziani Ermete Realacci e Paolo Gentiloni.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »