energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

L’Italia del digital: fondi per la ricostruzione di Notre-Dame Dibattito politico, Internet

Firenze – Riceviamo e pubblichiamo

Una spinta all’azione forte, immediata, come quella che tante aziende che operano nel mondo digitale e tecnologico hanno sentito ieri notte, non appena le immagini della cattedrale di Notre Dame de Paris in fiamme hanno fatto il giro del mondo. Le terribili immagini diffuse dalla stampa hanno mosso le coscienze di chiunque veda nella cattedrale parigina uno dei più importanti simboli della cultura europea.

Il mondo si muove veloce verso il futuro, ma non può dimenticare le proprie radici. Così, per dare voce a un desiderio collettivo di supporto e cooperazione, le aziende protagoniste del FinTech si sono unite organizzando una campagna di raccolta fondi da destinare interamente all’Arcidiocesi Cattolica di Parigi per la ricostruzione.
All’iniziativa, lanciata da Starteed, Oval e Walliance, con il supporto di Save The Planet Onlus che si è oltremodo offerta di assicurare trasparenza alla raccolta fondi adoperandosi da garante dell’operazione, hanno  aderito  con  entusiasmo importanti realtà  come European Crowdfunding Network, Afone Payment, Credimi, Borsa del Credito, Derev, Epic, Fifty, Fintech District, Italia Fintech, Moneyfarm, Modefinance, October, Prestiamoci, Stripe, Soisy, Younited Credit, Workinvoice,  200  Crowd e  tanti  altri,  attivandosi  immediatamente per avviare in tempi record la raccolta di donazioni.

In meno di 12 ore, è online la piattaforma www.notredame.help che raccoglierà le donazioni di tutti coloro che vogliono partecipare alla rinascita della cattedrale: tutti sono chiamati all’azione, perché anche piccole somme possono fare la differenza. Il crowdfunding si riconferma così un potente strumento di partecipazione sociale, in grado di unire realtà diverse sotto una causa comune rendendo possibile la realizzazione di progetti ambiziosi.

Le fiamme sono state domate nella notte, ed è ora il momento di riunirsi e dare spazio alla solidarietà. Notre-Dame fa parte della vita di ognuno di noi, è patrimonio comune ed è diritto di tutti, non solo di grandi donatori e multinazionali, fare il possibile affinché le sia restituito il suo originario splendore nel minor tempo possibile.

“La ricostruiremo” è l’appello di un presidente, Macron, e un’occasione per tutti di essere attori di un’importante opera collettiva che passerà alla storia. È il momento di omaggiare la memoria e proseguire la storia della cattedrale, scrivendone le pagine della ricostruzione. Con l’aiuto di tutti si può risorgere, più forti di prima.

Tutte le donazioni che verranno raccolte attraverso la campagna verranno interamente destinate all’Arcidiocesi Cattolica di Parigi.  Per donare subito, è sufficiente collegarsi al sito www.notredame.help e condividere con l’hashtag #helpNotreDame

Print Friendly, PDF & Email

Translate »